Comunicati stampa

Il SUV completamente elettrico XC40: la prima auto elettrica di Volvo e una delle più sicure sulle strade

Zurigo - L’avvento delle vetture elettriche rappresenta il cambiamento più grande nella storia dell’automobile. Per la prima volta dopo oltre un secolo le vetture sono in grado di spostarsi senza bisogno di un motore diesel o benzina, ma semplicemente attraverso una batteria, rivoluzionando così l’auto nel profondo. Con l’immissione sul mercato del SUV completamente elettrico XC40, in programma per il mese prossimo, Volvo Cars non lancia soltanto la sua prima auto completamente elettrica ma, così come da tradizione in casa Volvo, propone anche una delle auto più sicure sul mercato, nonostante alcune sfide tutte nuove poste dall’assenza di un motore a combustione interna.

 

«Indipendentemente dal sistema di propulsione, che sia un motore elettrico o a combustione, una Volvo deve sempre essere sicura», spiega Malin Ekholm, responsabile della sicurezza presso Volvo Cars. «La XC40 completamente elettrica sarà una delle auto più sicure mai costruite da Volvo».

Pur potendosi basare sugli eccellenti standard di sicurezza della XC40 originale, gli ingegneri di Volvo Cars che si occupano di sicurezza hanno dovuto riprogettare interamente e rinforzare la struttura anteriore della vettura per far fronte all’assenza del motore, soddisfare gli elevati standard di sicurezza di Volvo Cars e tutelare al massimo i passeggeri, così come su ogni altra Volvo.

«I principi base in tema di sicurezza sono gli stessi di qualsiasi altra Volvo. Le persone si trovano all’interno e l’auto deve essere progettata per mantenerle al sicuro», spiega Malin Ekholm.

Per contribuire a tutelare la sicurezza dei passeggeri e impedire che la batteria subisca danni in caso di collisioni, nella XC40 Volvo Cars ha sviluppato una nuova struttura di sicurezza unica per i passeggeri e la batteria. La batteria è protetta da una gabbia di sicurezza costituita da un telaio di alluminio estruso e inserita al centro della carrozzeria, che crea così una zona di deformazione integrata intorno alla batteria.

Con il posizionamento della batteria sul fondo dell’auto, inoltre, si abbassa il centro di gravità della vettura, riducendo quindi il rischio di ribaltamenti.

La carrozzeria dell’auto, però, non è stata rinforzata soltanto nella parte anteriore, ma anche in quella posteriore. Il sistema di propulsione elettrico, infatti, è stato integrato nella carrozzeria per garantire una migliore distribuzione delle forze di collisione lontano dall’abitacolo e ridurre la sollecitazione sulle persone a bordo.

Per quanto riguarda i sistemi di sicurezza attiva, la XC40 alimentata a batteria propone inoltre una nuova tecnologia. Questo, infatti, è il primo modello di Volvo sul quale è installata la piattaforma di sensori Advanced Driver Assistance System (ADAS) corredata da un software sviluppato da Zenuity, la joint venture di proprietà di Volvo Cars e Veoneer.

La nuova piattaforma ADAS è un sistema per la sicurezza attiva moderno e scalabile, costituito da una serie di radar, telecamere e sensori a ultrasuoni. Data la sua natura scalabile può essere ulteriormente sviluppato con facilità e pone le basi per la futura introduzione della tecnologia per la guida autonoma.

Volvo Cars rivelerà maggiori dettagli sulla XC40 completamente elettrica nelle prossime settimane, prima della presentazione ufficiale al pubblico prevista per il 16 ottobre.

Keywords:
Sicurezza, Tecnologia, Design, Elettrificazione, XC40
Le descrizioni e i dati riportati nel presente materiale per la scaricastampa fanno riferimento alla gamma internazionale di autovetture prodotte da Volvo Cars. Gli equipaggiamenti descritti potrebbero essere opzionali. Le specifiche dei veicoli potrebbero variare a seconda del paese di vendita e possono subire modifiche senza preavviso.

Contattateci

For information on how Volvo Cars process your personal data in relation to Volvo Cars Global Newsroom click here.

La Newsroom di Volvo Cars utilizza i cookie per ottimizzare l'esperienza di navigazione dell'utente all'interno di questo sito Web. I cookie del sito non registrano i dati personali. Per maggiori informazioni, si rimanda alla nostra Pagina dedicata alla policy per l'utilizzo dei cookie.

Accetto