Comunicati stampa

Nelle auto Volvo la migliore qualità dell’aria, in base a un nuovo studio

 

 

Uno studio indipendente realizzato dall’istituto Ecology Center di Detroit dimostra che l’aria nell’abitacolo delle auto Volvo è quello che presenta il contenuto più basso di sostanze nocive, rispetto alle marche concorrenti.

 

L’Ecology Center ha presentato di recente uno studio sulle sostanze chimiche tossiche utilizzate nei materiali per l’abitacolo delle automobili (intitolato “Toxic at Any Speed: Chemicals in Cars & the Need for Safe Alternatives”). Lo studio ha preso in esame la presenza della sostanza antifiamma PBDE e dei flalati, la cui funzione principale è quella di ammorbidire le plastiche. Si tratta di sostanze chimiche rilasciate nell’aria dalle plastiche e dai tessuti che le contengono, soprattutto alle alte temperature. I passeggeri dell’auto potrebbero essere esposti a l’inalazione di tali sostanze. Alcuni tipi di flalati e di sostanze antifiamma possono causare modificazioni genetiche e quindi le prsone a rischi rilevanti per la salute.
Lo studio dimostra che le concentrazioni di PBDE nella polvere depositata sul cruscotto e sul parabrezza interno sono 5 volte superiori a quelle riscontrabili mediamente all’interno delle abitazioni. Considerando che molti automobilisti trascorrono parecchie ore a bordo dell’auto, la qualità dell’aria nell’abitacolo riveste un significato notevole per la salute.

 

Nelle auto Volvo la minore concentrazione di flalati
L’Ecology Center ha condotto il suo studio sulle auto di 11 marche, fabbricate fra il 2000 e il 2005. I risultati dimostrano che le auto Volvo emettono la minore quantità di flalati. Poiché lo stesso vale per il PBDE, Volvo ottiene la posizione migliore fra tutte le marche esaminate. Al punto tale che l’Ecology Center invita le altre case automobilistiche a seguire l’esempio di Volvo.

 

Lavoro finalizzato
“In un’era nella quale molte persone soffrono di asma e di allergie è naturale che Volvo Cars faccia di tutto per offrire ai suoi clienti un ambiente salubre anche all’interno dell’abitacolo” afferma Anders Kärrberg, Direttore Ambiente alla Volvo Cars. “Per raggiungere questo obiettivo è necessario impiegare i materiali adatti e filtrare accuratamente l’aria che entra nell’auto. Da molti anni Volvo lavora per realizzare un ambiente salubre a bordo della vettura, anche per persone particolarmente sensibili come gli asmatici e gli allergici”.
“I tessuti e i pellami utilizzati nelle nostre auto soddisfano le norme dello standard Öko-Tex 100, che assicurano l’assenza di particolari sostanze allergeniche in tali materiali. Cerchiamo anche di evitare le allergie da contatto e di ridurre l’emanazione di sostanze nocive come alcuni flalati. Il sistema di qualità dell’aria Volvo, denominato IAQS è stato elaborato per depurare al massimo l’aria che entra nell’abitacolo e diminuire gli effetti sulle persone allergiche” conclude Anders Kärrberg.

 

L’Ecology Center (EC) è un’organizzazione ambientale con sede ad Ann Arbor, Michigan, USA. L’Ecology Center lavora per raggiungere un ambiente naturale più pulito e salubre, tramite una serie di corsi formativi e varie altre iniziative.

 

Per ulteriori informazioni su questo studio basta fare clic qui.
Per ulteriori informazioni sul lavoro ambientale di Volvo Cars, visitare il sito www.volvocars.com/Environment

 

/MP

Keywords:
Ambiente, Aziendale
I fatti e le descrizioni contenuti in questo materiale per la stampa si riferiscono alla gamma internazionale di autovetture prodotte da Volvo Cars. Le caratteristiche descritte possono essere optional. I prodotti Volvo in vendita sul mercato italiano possono variare in termini di specifiche e allestimenti rispetto a quanto illustrato sul sito.