Comunicati stampa

Volvo Car Corporation: Attingere dalla natura per ottenere una mobilità sostenibile

 

 

Se gli innovativi progettisti della Volvo Cars riusciranno nel loro scopo, un giorno, nel futuro, sarà possibile entrare in una Volvo in cui la maggior parte degli interni sarà letteralmente presa in prestito dalla natura utilizzando tessuti, tappetini ed altri materiali basati su fonti sostenibili e rinnovabili, come canapa, iuta, semi di colza e soia.´

Come parte di una cartina stradale immaginaria per sostenere la mobilità futura dell’umanità entro il 2020 ed oltre, il pensiero ambientale Volvo Cars va oltre lo studio delle nuove tecnologie per sostituire i motori a combustione convenzionali con ibridi e carburanti alternativi. I team di ricerca e progettazione Volvo Cars stanno spingendo verso un’idea per la quale entro il 2020 i tessili ed i materiali usati nelle proprie auto saranno costituiti sempre di più da prodotti naturali rinnovabili.
  « Stiamo accelerando nella direzione della rivoluzione dell’auto verde, facendo oggi dei passi chiave verso la possibilità di vedere guidatori e passeggeri seduti in un’autovettura Volvo con componenti ‘duri’ come i cruscotti ed i cieli costruiti in lino e cellulosa, piuttosto che in polimeri derivati dal petrolio, e verso il piacere di accomodarsi in sedili confortevoli imbottiti con schiume derivate dalla soia ed altre fibre naturali, » dice Katarina Sundqvist del dipartimento ingegneria veicoli R&P della Volvo Cars.

 

Usare i prodotti biologici ha molto senso
Integrare prodotti biologici nella Volvo Cars per sostituire i componenti a base di petrolio ha molto senso per una serie di ragioni economiche ed ecologiche, continua Sundqvist. « Con l’uso di prodotti biologici si ridurrà la necessità di trasportare i materiali, poiché molti componenti agricoli sono fabbricati localmente. I prodotti biologici sono anche facili da produrre, contribuiscono a ridurre gli scarti agricoli ed a migliorare la biodegradabilità ed il riciclo. »
  Dopo due anni di sviluppo, Volvo Cars ha avviato la produzione pilota di un pianale di carico in cui il tradizionale poliestere è stato sostituito con lino biodegradabile al 100%. Il pianale in cellulosa, che dopo la rottamazione si decompone facilmente e si trasforma in concime, possiede anche delle qualità migliori nella riduzione dei rumori. Volvo Cars afferma che i materiali naturali usati nel pianale possono essere usati anche per realizzare pannelli duri come le consolle centrali o i pannelli dei montanti nei suoi veicoli.
  « Le fibre naturali come la sisal, la canapa, la iuta ed il lino non sono solo una risorsa rinnovabile e sostenibile, ma contribuiscono anche a ridurre il peso di una vettura ed il costo dei materiali, » afferma Anders Högström del dipartimento strategia e ingegneria clima e interni Volvo Cars. « Sostituendo la fibra di vetro con fibre naturali di minore densità si può ridurre drasticamente il peso del materiale usato in un’auto fino al 30 percento del materiale sostituito, contribuendo a diminuire il consumo di carburante ed a ridurre l’inquinamento! »

 

Benefici nel sostituire la fibra di vetro con fibre naturali
L’idea del 2020 della Volvo Cars prefigura anche di usare le fibre cresciute naturalmente per sostituire la fibra di vetro nelle materie plastiche e nelle resine.
  « Oltre a risparmiare peso, i benefici dell’uso di fibre naturali includono caratteristiche di smorzamento migliorate, minore abrasione durante la lavorazione meccanica ed una migliore riciclabilità, » aggiunge Anders Högström.
  « I materiali termoindurenti che usano fibre naturali riducono la dipendenza dal petrolio e danno vantaggi in termini di prestazioni e costi. I materiali biologici sviluppati da Volvo Cars contribuiscono anche a migliorare la sicurezza perché le fibre naturali assorbono l’energia in maniera estremamente efficiente nel caso di urti laterali e non si spaccano o scheggiano. »
  Oggi, circa l’85% del peso di un’auto Volvo è riciclabile, con il 26% comprendente materie plastiche ed altri materiali non metallici. Volvo già usa materiali rinnovabili in circa 100 componenti di origine vegetale, prevalentemente pannelli fonoassorbenti o tappetini in fibre di cotone. Comunque, alcuni pannelli delle portiere e rivestimenti del cielo sono basati anche su fonti rinnovabili – e Volvo Cars ritiene che l’uso più frequente di materiali basati su prodotti biologici possa contribuire a ridurre l’uso mondiale di petrolio greggio per le materie plastiche di circa 550.000 barili annui entro il 2020.
  « Ma la nostra idea per il 2020 sta per fare un ulteriore balzo in avanti. Siamo solo all’inizio di un viaggio eccitante che si propone di fare della Volvo Cars uno dei leader ambientali assoluti fra i costruttori di auto di alto livello, » afferma Lex Kerssemakers, Senior Vice President, Brand, Business and Product Strategy alla Volvo Cars.

 

Impegnati per un’impronta ecologica più netta
In quanto impegnata nel creare un’impronta ecologica più netta, Volvo Cars ritiene che l’uso di biopolimeri, che possono decomporsi, diminuirà sia l’uso di risorse finite che i prodotti di scarto. Sottolineando l’intento della Volvo Cars di essere apprezzata per il proprio contributo ambientale così come per la propria attenzione alla sicurezza, Mr. Kerssemakers aggiunge: « Il nostro obiettivo è di rendere più netta la nostra impronta ecologica ed allo stesso tempo di aumentare le opportunità per i singoli di beneficiare della mobilità sostenibile. »
  Sebbene Volvo Cars svolga internamente la maggior parte delle proprie ricerche, l’azienda ha stretto forti legami di collaborazione con la Ford Motor Company e con fornitori esterni ed istituzioni tecnologiche come il Chalmers Institute of Technology di Gothenburg. Tra le sfide vinte c’è la realizzazione di un prodotto naturale in grado di sopportare alte temperature e di resistere ad umidità e umido.

 

Una strategia che metta al primo posto il benessere dell’umanità e l’ambiente
Con la propria idea per il 2020, Volvo Cars sta esplorando un futuro più favorevole dal punto di vista ambientale, in cui la salute dell’umanità, il benessere e l’ambiente sono messi al primo posto dalle proprie soluzioni di mobilità sicure, attraenti ed ecologicamente sostenibili. Mr. Kerssemakers aggiunge: « La nostra idea è di contribuire alla soluzione delle principali sfide ambientali per l’industria automobilistica – cambi climatici, qualità dell’aria, dipendenza dal petrolio e congestione del traffico. »
  Sapendo che non può raggiungere la mobilità sostenibile da sola, Volvo Cars si concentra sulle aree in cui può dare un contributo migliore – efficienza energetica, salute e mobilità personale. Così, Volvo Cars sta perseguendo una strategia aziendale per la mobilità sostenibile intrecciata ai processi di gestione commerciale ed allo sviluppo di prodotti e progetti in linea con le proprie aspirazioni di sostenibilità.

 

Per saperne di più sulla Volvo Car Corporation visitate il nostro sito web www.volvocars.com

 


50220/HÅ

Keywords:
Ambiente, Aziendale
I fatti e le descrizioni contenuti in questo materiale per la stampa si riferiscono alla gamma internazionale di autovetture prodotte da Volvo Cars. Le caratteristiche descritte possono essere optional. I prodotti Volvo in vendita sul mercato italiano possono variare in termini di specifiche e allestimenti rispetto a quanto illustrato sul sito.

For information on how Volvo Cars process your personal data in relation to Volvo Cars Global Newsroom click here.

La Newsroom di Volvo Cars utilizza i cookie per ottimizzare l'esperienza di navigazione dell'utente all'interno di questo sito Web. I cookie del sito non registrano i dati personali. Per maggiori informazioni, si rimanda alla nostra Pagina dedicata alla Policy per l'utilizzo dei cookie.

Accetto