Comunicati stampa

Nuova policy di Volvo Cars: congedo parentale retribuito di 24 settimane per tutti i dipendenti

Volvo Cars introduce per i suoi oltre 40.000 dipendenti di stabilimenti e uffici in tutto il mondo un nuovo piano di congedo parentale retribuito, senza distinzione di sesso, a partire dal 1° aprile 2021.

 

Il piano "Family Bond" offrirà a tutti i dipendenti con almeno un anno di anzianità di servizio un totale di 24 settimane di congedo retribuite all'80% della loro paga base. Il congedo potrà essere richiesto da uno dei due genitori, in qualsiasi momento, entro i primi tre anni dalla nascita di un figlio.

 

"Vogliamo creare una cultura che supporti una genitorialità uguale per tutti, indipendentemente dal genere", ha dichiarato il CEO, Håkan Samuelsson. "Quando i genitori vengono aiutati a bilanciare le esigenze del lavoro e della famiglia, si contribuisce a colmare il divario di genere e si consente a tutti di eccellere nella carriera lavorativa. Siamo sempre stati un'azienda orientata alla famiglia e incentrata sulle persone. Attraverso questo schema di congedo parentale stiamo mettendo in pratica e vivendo i nostri valori, il che a sua volta rafforzerà il nostro Marchio".

 

Questa policy globale è più inclusiva e solidale di molte altre esistenti nel mondo e include tutti i genitori legalmente riconosciuti, inclusi i genitori adottivi, affidatari e surrogati, così come i genitori non naturali di coppie dello stesso sesso. Alcuni Paesi non offrono alcun congedo retribuito ai neogenitori o escludono alcune categorie di genitori, in particolare i padri.

 

La policy globale di Volvo Cars si ispira alla legislazione del suo mercato nazionale, la Svezia. Il Paese è noto in tutto il mondo per i suoi generosi provvedimenti in materia di congedo parentale, che negli ultimi decenni hanno portato benefici tangibili sia ai genitori sia ai figli. Fa seguito a un programma pilota di congedo parentale lanciato nella regione EMEA nel 2019, in cui il 46% di tutti i richiedenti era costituito da padri.

 

"Si tratta di qualcosa di più di una nuova regolamentazione del congedo parentale per i nostri dipendenti. È l'incarnazione della nostra cultura aziendale e dei nostri valori ", ha commentato Hanna Fager, responsabile delle funzioni Corporate e delle Risorse Umane. "Vogliamo essere leader del cambiamento in questo settore e definire un nuovo standard globale a favore delle persone. Consentendo a tutti i nostri dipendenti di usufruire del congedo parentale retribuito, riduciamo il divario di genere e creiamo una forza lavoro più diversificata, aumentando le prestazioni e rafforzando il nostro business".


Analizzando i risultati del suo esperimento pilota di congedo parentale, la Casa automobilistica ha scoperto che i dipendenti hanno gradito la nuova impostazione per il fatto di essere neutra dal punto di vista del genere, inclusiva e adattabile alle esigenze personali. L’analisi ha inoltre consentito di ottenere importanti spunti su come incoraggiare ancora più dipendenti a usufruire del congedo parentale e rendere il congedo parentale per entrambi i genitori la nuova "normalità". 

Alcuni degli ostacoli che limitano la richiesta del congedo parentale riguardano le preoccupazioni dei genitori sul potenziale impatto che potrebbe avere sul loro team di lavoro, il timore di eventuali impatti sulle opportunità di carriera a lungo termine e il pregiudizio culturale su ciò che ci si aspetta dai padri sul posto di lavoro e a casa.

 

Per incoraggiare l'accettazione del nuovo sistema, Volvo Cars si è concentrata su una comunicazione più efficace della nuova policy. Presentando le 24 settimane di congedo parentale come un'opzione preselezionata, l'azienda mira a creare un "effetto default", visto che le persone tendono essenzialmente ad attenersi alle opzioni standard. Si è evitata una formulazione ambigua, come ad esempio 'fino a 24 settimane', perché quando c'è incertezza si tende a prevedere esiti negativi.

 

Usando tattiche di questo tipo, Volvo Cars mira a eliminare la confusione e le barriere culturali e a fornire certezze ai genitori.

 

Per dimostrare ulteriormente il suo impegno nel ridurre il divario di genere, Volvo Cars condividerà i risultati di partecipazione ottenuti nel tempo così che altre aziende possano apprendere dall'esperienza svedese.

 

 


 Note per la redazione:

  • Nei paesi in cui le normative locali offrono un congedo parentale più ampio, prevarranno le normative locali.
  • Volvo Cars ha elaborato una checklist sulle modalità con cui l'azienda intende pubblicizzare la policy per incoraggiarne l'adozione. La checklist è disponibile al seguente link
  •  

 

__________________

 

 

Volvo Car Group nel 2020

Nell’esercizio finanziario 2020, Volvo Car Group ha registrato un utile operativo di 8,5 miliardi di corone svedesi (14,3 miliardi di SEK nel 2019).  Nello stesso periodo, i ricavi sono stati pari a 262,8 miliardi di corone svedesi (274,1 miliardi di SEK). Nel corso del 2020, le vendite complessive hanno raggiunto le 661.713 unità (705.452), registrando un calo del 6,2% rispetto al 2019.

 

Volvo Car Group in breve

Volvo è presente sul mercato dal 1927. Oggi Volvo Cars è uno dei marchi automobilistici più noti e stimati al mondo, con vendite complessive pari a 661.713 unità nel 2020 in circa 100 Paesi. Dal 2010, Volvo Cars è controllata dalla cinese Zhejiang Geely Holding.

 

A dicembre 2020, Volvo Cars contava complessivamente 40.000 (41.500) dipendenti a tempo pieno. La sede centrale di Volvo Cars si trova a Goteborg, in Svezia, dove vengono svolte prevalentemente anche le attività di sviluppo di prodotto, marketing e amministrazione. La sede di Volvo Cars per le attività nell’area Asia-Pacifico è a Shanghai. I principali stabilimenti di produzione della Casa Automobilistica sono a Goteborg (Svezia), Ghent (Belgio), in Sud Carolina (USA), a Chengdu e Daqing (Cina), mentre i motori vengono prodotti a Skövde (Svezia) e Zhangjiakou (Cina) e i componenti della carrozzeria a Olofström (Svezia).

 

In base al nuovo obiettivo aziendale perseguito, Volvo Cars punta a garantire che i clienti siano Liberi di Muoversi in modo personalizzato, sostenibile e sicuro. Questo obiettivo si riflette in una serie di ambiziosi traguardi che la Casa Automobilistica intende raggiungere: ad esempio, portare al 50% la quota di vetture con trazione esclusivamente elettrica sul totale delle unità vendute globalmente e stabilire cinque milioni di rapporti diretti con clienti entro la metà del decennio. Volvo Cars si sta inoltre impegnando con determinazione a ridurre costantemente la propria impronta di carbonio, per arrivare a realizzare l’ambizioso obiettivo di diventare un’azienda a impatto zero sul clima entro il 2040.

Keywords:
Volvo People, Aziendale
I fatti e le descrizioni contenuti in questo materiale per la stampa si riferiscono alla gamma internazionale di autovetture prodotte da Volvo Cars. Le caratteristiche descritte possono essere optional. I prodotti Volvo in vendita sul mercato italiano possono variare in termini di specifiche e allestimenti rispetto a quanto illustrato sul sito.
Contattateci