Comunicati stampa

In aprile Volvo Cars vende nel mondo 31.760 auto e torna a crescere in Cina

Nel mese di aprile, Volvo Cars ha venduto 31.760 automobili, registrando un calo del 43,8% rispetto allo stesso mese dell’anno scorso a causa della pandemia da coronavirus che continua ad affliggere Europa e Stati Uniti. Nel frattempo, in Cina l’andamento è tornato positivo in aprile grazie a un graduale ritorno alla normalità dell’afflusso di clienti nelle concessionarie.

 

Nel periodo da gennaio ad aprile, le vendite globali di Volvo Cars hanno raggiunto le 163.649 unità, attestandosi in calo del 24,9% rispetto allo stesso periodo dello scorso esercizio.

 

La percentuale di vendite attribuibile alla gamma Recharge di Volvo Cars è raddoppiata nei primi quattro mesi dell’anno rispetto allo stesso periodo del 2019, passando dal 7% al 14%. ‘Recharge’ è il nome utilizzato per tutte le automobili Volvo ricaricabili, con propulsore elettrico al 100% o ibrido plug-in. 

Le vendite in Cina si sono attestate a 14.724 vetture in aprile, in aumento del 20,8% rispetto all’aprile dell’anno scorso. Nei primi quattro mesi dell’esercizio in corso, le vendite si sono ridotte del 15,6% rispetto allo stesso periodo del 2019.

 

Nel mese, le vendite sul mercato statunitense hanno registrato un calo del 53,8% rispetto all’aprile 2019 e si sono limitate a un totale di  3.866 esemplari. La maggior parte degli stati federali ha abilitato piattaforme che consentono di finalizzare gli ordini da casa e ciò ha determinato una riduzione significativa del numero di clienti che si sono recati nelle concessionarie. Fra gennaio e aprile, le vendite negli Stati Uniti sono calate del 23,3% rispetto ai primi quattro mesi del 2019, arrivando a 23.351 vetture.

 

Le vendite di Volvo Cars in Europa sono state pari a 9.283 unità in aprile, dunque in calo del 66,8% rispetto allo stesso mese dell’anno scorso. Nei primi quattro mesi del 2020 la Casa ha registrato una diminuzione delle vendite anno su anno del 30,3%.

 

In aprile, i risultati di vendita europei hanno risentito notevolmente delle limitazioni della circolazione imposte in diversi mercati importanti, fra cui Germania, Regno Unito, Francia, Italia e Belgio.

 

In aprile, il SUV medio XC60 è risultato il modello più venduto della Casa, seguito dal SUV compatto XC40 e dal SUV di grandi dimensioni XC90. Nel corso del mese, i SUV hanno costituito il 66,3% delle vendite complessive dei modelli Volvo, in aumento del 62,4% rispetto all’aprile dello scorso anno.

 

Di seguito viene riportato un dettaglio delle vendite suddivise per area geografica:

 

 

Aprile

   

Gennaio-Aprile

   
 

2019

2020

Variazione

2019

2020

Variazione

Europa

27,963

9,283

-66.8%

114,483

79,793

-30.3%

Cina

12,192

14,724

20.8%

42,078

35,504

-15.6%

USA

8,367

3,866

-53.8%

30,425

23,351

-23.3%

Altri mercati

8,013

3,887

-51.5%

30,869

25,001

-19.0%

Totale

56,535

31,760

-43.8%

217,855

163,649

-24.9%

 

Nei primi quattro mesi dell’esercizio, la XC60 è stata la vettura più venduta con un totale di 47.838 unità (2019: 62.804 unità), seguita dalla XC40 di cui sono stati consegnati 39.976 esemplari (2019: 39.704) e dalla XC90 con 22.752 consegne (2019: 30.027).

 

-------------------------------

 

Volvo Car Group nel 2019

Nell’esercizio finanziario 2019, Volvo Car Group ha registrato un utile operativo di 14,3 miliardi di SEK (14,2 miliardi di SEK nel 2018). Nello stesso periodo, i ricavi sono stati pari a 274,1 miliardi di SEK (252,7 miliardi di SEK). Nel 2019, le vendite complessive hanno raggiunto la cifra record di 705.452 (642.253) unità, registrando un incremento del 9,8% rispetto al 2018. Questi risultati evidenziano gli effetti del processo di radicale trasformazione a livello operativo e finanziario compiuto da Volvo Cars negli ultimi anni con l’obiettivo di preparare la Casa Automobilistica alla successiva fase di crescita.

 

Volvo Car Group in breve

Volvo è presente sul mercato dal 1927. Oggi Volvo Cars è uno dei marchi automobilistici più noti e stimati al mondo, con vendite complessive pari a 705.452 unità nel 2019 in circa 100 Paesi. Dal 2010, Volvo Cars è controllata dalla cinese Zhejiang Geely Holding.

 

Nel 2019, Volvo Cars contava complessivamente circa 41.500 (41.500) dipendenti a tempo pieno. La sede centrale di Volvo Cars si trova a Göteborg, in Svezia, dove vengono svolte prevalentemente anche le attività di sviluppo di prodotto, marketing e amministrazione. La sede di Volvo Cars per le attività nell’area Asia-Pacifico è a Shanghai. I principali stabilimenti di produzione della Casa automobilistica sono a Göteborg (Svezia), Ghent (Belgio), in Sud Carolina (USA), a Chengdu e Daqing (Cina), mentre i motori vengono prodotti a Skövde (Svezia) e Zhangjiakou (Cina) e i componenti della carrozzeria a Olofström (Svezia).

 

In base al nuovo obiettivo aziendale perseguito, Volvo Cars punta a garantire che i clienti siano Liberi di Muoversi in modo personalizzato, sostenibile e sicuro. Questo obiettivo si riflette in una serie di ambiziosi traguardi che la Casa automobilistica intende raggiungere entro la metà del decennio: portare al 50% la quota di vetture con trazione esclusivamente elettrica sul totale delle unità vendute globalmente e generare la metà dei ricavi sul mercato consumer. Volvo Cars persegue inoltre con fermezza l’ambizioso obiettivo di diventare un’azienda a impatto zero sul clima entro il 2040.

Keywords:
Volumi di vendita
I fatti e le descrizioni contenuti in questo materiale per la stampa si riferiscono alla gamma internazionale di autovetture prodotte da Volvo Cars. Le caratteristiche descritte possono essere optional. I prodotti Volvo in vendita sul mercato italiano possono variare in termini di specifiche e allestimenti rispetto a quanto illustrato sul sito.
Contattateci