Comunicati stampa

Volvo alla Coppa della Pace 2015 - Volvo e Nino Margiotta: arriva la vittoria nella seconda prova del Campionato Italiano Regolarità per Auto Storiche

Volvo alla Coppa della Pace 2015

 

Volvo e Nino Margiotta: arriva la vittoria nella seconda prova del Campionato Italiano Regolarità per Auto Storiche

 

Dopo il secondo posto ottenuto un mese fa alla Winter Marathon, questa volta il driver siciliano è salito sul gradino più alto del podio. Margiotta, alla sua seconda uscita con i colori della Scuderia Volvo e affiancato dal fidato navigatore Bruno Perno, ha primeggiato al volante della PV544 ufficiale del Registro Volvo.

Il risultato ottenuto conferma una volta di più come l’accoppiata Volvo-Margiotta sia destinata a essere punto di riferimento per tutti nel corso della stagione.

 

Per la cronaca, Margiotta e la PV544 hanno chiuso la gara con 138,00 penalità, risultato che è valso la testa della classifica generale davanti all'esperto duo di coniugi bolognesi Massimo Zanasi e Barbara Bertini (già piloti Volvo e per l’occasione al volante di una A 112 Elite), staccati di 20,00 penalità. Al terzo posto ha concluso il pluri-vincitore delle Mille Miglia Giuliano Canè in coppia con Lucia Galliani (su Lancia Aprilia) staccati di 41,00 penalità.

 

Essere arrivato alla vittoria già alla mia seconda gara con Volvo è una soddisfazione enorme”, ha commentato un soddisfattissimo Nino Margiotta. Che ha aggiunto: “Abbiamo riscattato la “delusione” della Winter Marathon. Qui non erano previsti coefficienti migliorativi in base all’anzianità dell’auto... Ho gareggiato con una vettura diversa rispetto alla prima gara, ma la PV544 si è comportata egregiamente sulle strette stradine trentine e abbiamo tenuto un ritmo da primato senza incertezze. Era importante fare bene perché le vittorie in Campionato Italiano sono il passaggio obbligato per poter puntare al primato anche nella classifica Grandi Eventi, che rimane il nostro obiettivo per la stagione. Abbiamo iniziato nel migliore dei modi e sono felice di portare in alto un marchio importante come Volvo”.

 

La vittoria ottenuta dalla PV544 della Scuderia Volvo non fa che confermare le valutazioni positive seguite al secondo posto ottenuto dalla P1800S, sempre con Margiotta all’esordio con Volvo, in occasione della Winter Marathon: “Diciamo che questa volta nulla ha sovvertito il risultato conseguito sul campo”, ha commentato Gianluca Fabbri, nuovo Responsabile dell’Attività della Scuderia Volvo. “Sapevamo di avere un ottimo pilota e a Rovereto Nino ha confermato che occorrerà sempre fare i conti con lui e con Volvo per la vittoria nelle gare in cui saremo presenti. E non solo… Sono davvero soddisfatto: siamo consistenti e non potevamo sperare in un viatico migliore in vista dei prossimi impegni della stagione”.

 

La XII Coppa Città della Pace si è svolta senza intoppi e tutte le 58 prove in programma sono tate portate a termine dagli equipaggi che in alcuni tratti della hanno dovuto lottare, oltre che con i crono, anche con la pioggia e la neve, che hanno contribuito a rendere insidiose alcune delle prove.

 

Margiotta e Volvo, due storie di successo

L’arrivo di Nino Margiotta ha senz’altro rafforzato le già alte quotazioni del Registro Volvo. Del resto, la storia agonistica del Registro Volvo e quella del fresco portacolori della Scuderia sono entrambe contrassegnate dal successo. Nel palmares del Registro Italiano Volvo d’Epoca ci sono trofei di prestigio come:

 

-       1 vittoria alla Coppa D’Oro Delle Dolomiti

-       tre secondi posti alla Winter Marathon (incluso quello appena ottenuto)

-       1 vittoria all’Elba Graffiti.

 

D’altra parte, Nino Margiotta vanta uno dei palmares più ricchi nel panorama nazionale delle gare di regolarità per auto storiche. Tra i risultati più significativi ottenuti come driver:

 

Stagione 2015

1° Classificato alla XII Coppa Città della Pace al volante di una Volvo PV544

2° classificato alla 27^ Winter Marathon al volante di una Volvo P1800 S.

Stagione 2014

1° classificato alla Summer Marathon al volante di una Alfa Romeo Giulietta Spider;

1° classificato alla Coppa della Presolana al volante di una Morris Cooper;

1° classificato alla Campagne & Cascine al volante di una Morris Cooper;

Stagione 2013

1° classificato alla 25^ Winter Marathon al volante di una Morris Cooper;

1° classificato alla Coppa della Presolana al volante di una Morris Cooper;

1° classificato alla Campagne & Cascine al volante di una A112 Abarth;

Stagioni precedenti

1° classificato al Franciacorta Historic 2011 al volante di una Fiat 1100 TV;

1° classificato al 5° Trofeo della Secchia Rapita 2011 al volante di una A112 Abarth;

1° classificato alla XVI Tarantostorica 2010 al volante di una A112 Abarth;

1° classificato alla Campagne & Cascine 2009 al volante di una A112 Abarth;

1° classificato alla Sestrierestorico 2009 al volante di una A112 Abarth;

1° classificato alla XIX Coppa dei Castelli Pavesi 2009 al volante di una A112 Abarth;

1° classificato alla Montecarlo-Sestriere 2008 al volante di una Morris Cooper.

 

Nato a Castelvetrano (TP) nell’Ottobre del 1985, Margiotta ha iniziato giovanissimo (all’età di 11 anni) la sua attività agonistica, come navigatore all’età di 11 anni. Appena conseguita la patente di guida (2003) inizia un’attività come pilota di regolarità in Sicilia prima e poi in ambito nazionale, dopo il suo trasferimento in Piemonte, dove attualmente vive.

 

Registro Italiano Volvo d’Epoca più che mai Volvo

Come annunciato lo scorso anno in occasione del Grande Raduno svoltosi nel corso del mese di Maggio proprio presso la sede di Volvo Car Italia, il Registro Italiano Volvo d’Epoca è finalmente diventato un vero e proprio dipartimento interno di Volvo Car Italia, dopo essere stato per 20 anni una struttura esterna supportata da Volvo. Sotto la guida di Walther Lombardi, anima e fautore del Registro, l’associazione si è con il tempo affermata come una delle realtà di maggior rilievo del settore in Italia. Oggi, con il passaggio sotto il “tetto“ della filiale nazionale di Volvo, le attività del Registro e della Scuderia diventano elemento chiave dell’affermazione del marchio Volvo in prospettiva storica. In tal senso, l’elemento Heritage è dunque fonte di autenticità di ciò che è oggi Volvo.

 

Il Registro Italiano Volvo d’Epoca riunisce e valorizza le Volvo di interesse storico presenti in Italia e fornisce ai loro proprietari assistenza nei settori più disparati: dal reperimento di ricambi originali all’accesso all’Auto-Motoclub Storico Italiano, per finire con la partecipazione a gare e raduni. Sono oggi quasi 900 gli iscritti al Registro Italiano Volvo d’Epoca. Il Registro Italiano Volvo d’Epoca mantiene anche i contatti con gli altri Club Volvo d’Epoca attivi all’estero.

Inoltre, attraverso il suo “braccio sportivo”, cioè la Scuderia Volvo affiliata all’ACI/CSAI, il Registro dispone di tre vetture pronte ad essere affidate a piloti di spicco delle gare di regolarità.

Keywords:
Eventi / Attività, Storia
I fatti e le descrizioni contenuti in questo materiale per la stampa si riferiscono alla gamma internazionale di autovetture prodotte da Volvo Cars. Le caratteristiche descritte possono essere optional. I prodotti Volvo in vendita sul mercato italiano possono variare in termini di specifiche e allestimenti rispetto a quanto illustrato sul sito.
Contattateci