Comunicati stampa

Test di qualità severi per gli accessori Volvo

 

 

Gli attuali accessori Volvo vengono sviluppati insieme all’auto stessa e devono soddisfare severi requisiti in termini di qualità, sicurezza, rispetto dell’ambiente ed estetica. La nuova telecamera Park Assist (PAC) di Volvo è certamente all'altezza dela situazione.

Con la nuova e raffinata Volvo XC90 è stato introdotto anche un accessorio nuovo: la telecamera di ausilio al parcheggio PAC, acronimo di Park Assist Camera. Si tratta di una telecamera che aiuta il conducente a parcheggiare in spazi ristretti oppure a fare retromarcia per agganciare un rimorchio senza il rischio di subire piccoli danni di carrozzeria. In abbinamento agli specchietti laterali, il sistema offre una visuale posteriore decisamente migliorata.
Qualcuno potrebbe obiettare che le telecamere di piccole dimensioni sono ormai in commercio da tempo e probabilmente esistono sul mercato sistemi più economici e altrettanto efficaci di quelli di Volvo.
A queste obiezioni risponde, Ragnhild Koch, responsabile del gruppo di Product Manager che delibera gli accessori da sviluppare per Volvo:
"In primo luogo, il sistema PAC è stato sviluppato insieme all’auto ed è stato sottoposto a tutti i nostri test di sicurezza. E' risultato inoltre immune da disturbi elettronici e si è dimostrato in grado di soddisfare le più diverse esigenze di funzionamento anche in presenza di condizioni ambientali particolarmente severe, con temperature estreme. In breve, il PAC è stato verificato ed approvato da Volvo, proprio come tutti gli accessori di nostra progettazione. Per questo motivo si tratta di un prodotto migliore di quelli che chiunque altro è in grado di offrire ai nostri clienti. Noi seguiamo lo sviluppo dei nuovi modelli in maniera attenta, integrandoci in misura sempre maggiore”, prosegue Ragnhild Koch. "Proprio come un’auto, lo sviluppo di un accessorio non procede fino a quando non sono stati soddisfatti tutti i criteri previsti nel corso del processo di sviluppo”.

Alcuni accessori integrati nell’autovettura in fase di produzione, come i riscaldatori per il motore, i kit carrozzeria, le barre di traino o i sistemi di carico sul tetto, devono essere sviluppati in una fase precoce del progetto dell'auto. Essi devono soddisfare gli stessi requisiti della vettura e vengono sottoposti a crash test e prove di durata esaustive. Uno spoiler oppure un kit carrozzeria per l’auto è progettato sempre dallo stesso ufficio design.

Massima personalizzazione
“Il nostro compito è quello di integrare l’offerta Volvo ai clienti con gli accessori che essi desiderano”, spiega Ragnhild Koch. “Il sistema PAC è stato sviluppato, prendendo spunto da una richiesta proveniente dal Giappone, un Paese altamente tecnologico caratterizzato da una forte congestione del traffico e da parcheggi limitati. In altre parti del mondo, si registra una richiesta di sistemi di ausilio al parcheggio proveniente da conducenti di auto come la Volvo XC90".

Peter Andersson è Product Manager presso Volvo Cars, responsabile del confort interno, della sicurezza attiva e dell’intrattenimento per i sedili posteriori:
“Siamo il primo anello della catena. Ci occupiamo della gestione delle idee, ossia raccogliamo informazioni su ciò che vuole il mercato e sviluppiamo ipotesi di progetto. Nel caso del PAC, lo sviluppo di base non è stato intenso: la tecnologia è infatti nota e si usa lo stesso schermo del sistema di navigazione RTI. D’altro canto, tutti i componenti del PAC sono realizzati su misura per ogni singolo modello d’auto e sono adattati funzionalmente all’RTI in quanto il display della mappa viene sostituito automaticamente dall’immagine dalla telecamera che mostra la strada percorsa in retromarcia”.

Sviluppo articolato in diverse fasi
Lo sviluppo di un accessorio richiede molte fasi, a partire dallo studio di fattibilità alla progettazione, dalla costruzione ai contatti con potenziali fornitori. A ciò fa seguito una fase di sviluppo degli utensili e di produzione di componenti campione per test di verifica e produttività. 
A questo punto l’accessorio è pronto per la produzione di serie. L’interazione con il progetto dell’auto nuova continua, allo scopo di coordinare l’introduzione sul mercato e la comunicazione relativa. Occorre inoltre garantire che l’accessorio sia disponibile presso le concessionarie nelle quantità richieste.
Nel caso di un accessorio classico, come una barra di traino, è particolarmente importante che il lavoro venga eseguito in abbinamento allo sviluppo dell’auto, poiché gli attacchi devono essere posizionati correttamente e la combinazione di auto e barra di traino deve soddisfare tutti i requisiti specifici. Anche perché praticare fori supplementari su un’auto finita non rappresenta certo una soluzione ottimale. Poiché Volvo offre fino a quattro tipi diversi di barra di traino, questo approccio è estremamente importante.

I target di clienti nel dettaglio
Prima di sviluppare un’auto nuova, si definiscono i target di clienti del nuovo modello. In questa fase, gli addetti allo sviluppo degli accessori considerano quali di questi gruppi di potenziali clienti potrebbero richiedere prodotti diversi e si prepara di conseguenza una serie di bozzetti di concetto.

Non basta più dividere gli acquirenti di auto in ‘famiglie con figli’ o ‘single’: per soddisfare i requisiti dei singoli clienti si deve effettuare una classificazione più dettagliata. ‘Autisti di città’, ‘high-tech’, ‘stile di vita attivo’ e ‘sportivi’ sono alcune delle descrizioni indicate dai test riguardanti gruppi di riferimento di giovani nelle clinic del prodotto.

“I sistemi come il PAC, oltre all'ormai conosciuto adattatore iPod, sono stati sviluppati sulla base di studi come questo”, spiega Ragnhild Koch.
L’adattatore iPod è collegato al sistema audio dell’auto e consente a chi guida di azionare l’iPod con i comandi al volante.

Una Business Unit indipendente
Anche se la progettazione e lo sviluppo di un accessorio costituiscono un processo complesso, le attività di marketing e vendita sono altrettanto importanti. Come Business Unit indipendente all’interno di Volvo Cars, la divisione Accessori dà lavoro ad un centinaio di persone in totale, di cui quasi la metà nel settore sviluppo. All’altro capo ci sono specialisti del mercato che forniscono assistenza ai mercati. Anna Arbius e Lasse Sandström sono due di questi. Anna, responsabile dello sviluppo marketing, ci dice che la gamma di accessori subisce una continua evoluzione:
“In questi ultimi anni stanno assumendo grande importanza l’intrattenimento per i passeggeri accomodati sui sedili posteriori, così come la navigazione con RTI, l’assistenza al parcheggio controllata da sensori, i kit di carrozzeria e ciò che noi definiamo elementi di confort interno.
Oggetti come i ganci traino, le barre per il tetto, gli accessori per la sicurezza dei bambini, i cerchi in lega, i tappetini e i riscaldatori per il motore sono sempre i prodotti più richiesti. Tuttavia, lo styling degli esterni sta diventando sempre più importante, così come le funzioni di intrattenimento a bordo, quali il collegamento di un lettore MP3 o iPod al jukebox digitale e il doppio display nella parte posteriore. Inoltre, sono sempre maggiori le richieste di PAC, radio satellitare e navigazione RTI”.

Milioni di clienti
Il settore degli accessori è importante in quanto la base clienti è costituita da quasi mezzo milione di acquirenti di auto nuove all’anno, cui si aggiungono diversi milioni di possessori di auto Volvo.
“Poiché non fabbrichiamo accessori per altre Case automobilistiche, possiamo dedicarci ad affinare al massimo i nostri prodotti garantendo che si integrino perfettamente con le auto”, afferma Lasse Sandström, responsabile di Marketing Operations. "In questo modo, i prodotti sono 100% Volvo. Ciò è importante, ad esempio, per garantire che un accessorio elettronico non interferisca con altre funzioni di bordo. Taluni inconvenienti possono essere molto difficili da risolvere e pertanto ci impegniamo a non immettere sul mercato nulla che possa causare problemi di questo genere. In altre parole, assumiamo la stessa responsabilità a lungo termine sia per l’accessorio sia per l’auto".

Approccio più attivo
Il moderno acquirente di auto ha accesso ad Internet e crea la propria auto in base a tutte le varianti e le opzioni offerte. Finora, tuttavia, è stato più difficile per il cliente Volvo scegliere gli accessori desiderati sul web:
“Gli accessori hanno sempre costituito una sorta di ripensamento”, spiega Anna Arbius. “In effetti ci limitavamo a consegnare all’acquirente di un’auto nuova un catalogo accessori relativo al modello ordinato. Stiamo lavorando per cambiare le cose, sviluppando un nuovo concetto di showroom di concessionarie Volvo a livello mondiale. Ad esempio, ora abbiamo display flessibili e filmati che illustrano gli accessori per tutti i modelli. Attualmente è in corso di sperimentazione un’esposizione più avanzata con i concessionari italiani, che offrono ai clienti maggiori possibilità di toccare con mano gli accessori, vedere filmati ed animazioni che mostrano come funzionano. Gran parte del mio lavoro consiste anche nel rendere disponibili gli accessori su Internet e alcuni accessori della gamma Volvo Cars possono essere visualizzati sulla home page aziendale. Stiamo ampliando questa opzione, mercato dopo mercato. Proprio come accade per i filmati per le auto nuove, le immagini relative agli accessori vengono prodotte seguendo studi dettagliati su gruppi di clienti potenziali”.

Generare consapevolezza
“Il settore accessori partecipa inoltre in misura sempre maggiore a fiere ed eventi, collaborando da vicino con il marketing e selezionando con cura quegli accessori che rafforzano ed integrano i messaggi sulle auto stesse”, aggiunge Anna Arbius. "Dobbiamo far conoscere meglio i nostri accessori, sia all’interno della nostra organizzazione sia tra i concessionari ed i clienti. Poiché la gamma subisce ampliamenti continui e viene adattata alle richieste e allo stile di vita dei diversi tipi di cliente, possiamo illustrare a questi ultimi come personalizzare le loro auto. Volvo ha tutto ciò che serve a chi adotta uno stile di vita moderno e propone accessori che migliorano il confort e trasmettono un look più deciso”, conclude Anna Arbius.

 

Volvo PAC (Park Assist Camera)
Il sistema PAC consente a chi guida una Volvo di parcheggiare e fare manovre con maggiore semplicità, sicurezza, rapidità e comodità. Il sistema è un ottimo ausilio anche in fase di retromarcia per agganciare un rimorchio.
Il PAC è collegato al sistema di navigazione RTI e l’immagine della videocamera appare sullo stesso schermo con regolazione della proiezione grandangolare della telecamera. Il sistema offre al conducente un’immagine chiara di un’ampia area retrostante l’auto a partire dal paraurti. Le linee ausiliarie indicano la distanza da un oggetto dietro l’auto, consentendo a chi guida di parcheggiare facilmente senza il rischio di urtare oggetti o pedoni che transitano dietro il veicolo. Le linee cambiano in conseguenza del movimento dello sterzo e semplificano le manovre. 
La telecamera viene attivata non appena si innesta la retromarcia e il monitor RTI visualizza l’immagine in retromarcia fino a quando l’auto viene fatta avanzare per 15 secondi oppure ha raggiunto una velocità di 10 km/h. Ciò consente all’autista di spostarsi avanti e indietro come di consueto durante le manovre in un parcheggio, senza perdere l’immagine.
Il PAC è principalmente un sistema progettato per una maggiore comodità di guida. Ma è certo che l’autista non deve mai affidarsi esclusivamente all’immagine della telecamera, ma deve usare anche il proprio giudizio e prestare particolare attenzione durante la retromarcia. La responsabilità è sempre dell’autista.

 

50245/HM/CR

Keywords:
Sicurezza
I fatti e le descrizioni contenuti in questo materiale per la stampa si riferiscono alla gamma internazionale di autovetture prodotte da Volvo Cars. Le caratteristiche descritte possono essere optional. I prodotti Volvo in vendita sul mercato italiano possono variare in termini di specifiche e allestimenti rispetto a quanto illustrato sul sito.

For information on how Volvo Cars process your personal data in relation to Volvo Cars Global Newsroom click here.

La Newsroom di Volvo Cars utilizza i cookie per ottimizzare l'esperienza di navigazione dell'utente all'interno di questo sito Web. I cookie del sito non registrano i dati personali. Per maggiori informazioni, si rimanda alla nostra Pagina dedicata alla Policy per l'utilizzo dei cookie.

Accetto