Comunicati stampa

Il prototipo Multi-Fuel e il sistema Collision Warning di Volvo Car Corporation, per unamobilità sostenibile

 

 

Volvo Car Corporation svela in anteprima il prototipo Multi-Fuel e la nuova generazione del sistema di sicurezza attiva Collision Warning al Michelin Challenge Bibendum 2006, che si tiene a Parigi, dal 8 al 12 giugno. Queste due significative innovazioni, tuttora in via di realizzazione, riflettono l’impegno dell’azienda sulla prevenzione degli incidenti e sulla sostenibilità del traffico grazie a diesel puliti e motori alimentati da carburanti rinnovabili.

 

Una nuova generazione di sistemi di scurezza attiva
Volvo Car Corporation si concentra sullo sviluppo di sistemi preventivi per aiutare il guidatore a prevedere le situazioni pericolose anziché subirle. La prima generazione del Collision Warning con il Brake Support è stata recentemente inserita nel modello Volvo S80. Ora, Volvo Car Corporation sta realizzando una generazione completamente nuova del sistema, progettata per attivarsi in una fase più precoce.

 

"Se il guidatore non preme il pedale del freno in tempo, il sistema lo fa automaticamente per lui, rallentando la velocità del veicolo" spiega Ingrid Skogsmo, Safety Director alla Volvo Car Corporation. Ciò aiuta a prevenire le collisioni e, comunque, a ridurne gli effetti.

 

Volvo Car Corporation ha scelto di mostrare in anteprima la nuova generazione del Collision Warning al Michelin Challenge Bibendum 2006 di Parigi, come dimostrazione del lavoro che sta svolgendo nel campo dei sistemi avanzati di prevenzione.

 

ENTRARE NELLA COMPETIZIONE

 

Prototipo alimentabile con cinque tipi di carburante
Un altro progetto in corso, che Volvo Car Corporation svela al Michelin Challenge Bibendum, è il Volvo Multi-Fuel - un prototipo di vettura del tutto nuova, ottimizzato per essere alimentato con cinque tipi di carburante; il bioetanolo E85, il metano di origine biologica (biogas) o estrattiva, la benzina e l’hythane - una miscela formata per il 10% da idrogeno e il 90% da metano.

 

"È un potente motore dall’accelerazione bruciante, con prestazioni di alto livello indipendentemente da quale dei cinque carburanti si voglia usare" afferma Hans Folkesson, l’ex Vice-Presidente Senior per il settore Ricerca e Sviluppo della Volvo Car Corporation, ora a capo delle Environmental Technologies presso la Ford Europa.

 

Il Multi-Fuel rispetta virtualmente tutte le norme anti-inquinamento vigenti al mondo, compresa la Euro 5 che è ancora a livello di proposta. Funzionando con combustibili rinnovabili puri, quali l’idrogeno, il biogas e il bioetanolo, questo motore ha un apporto netto quasi nullo sull’anidride carbonica totale, che genera l’effetto serra. Grazie al turbocompressore raggiunge una potenza di 200 CV e un’accelerazione bruciante, per una guida agile e scattante.

 

Motori diesel più puliti
La Volvo S40 1.6D è l’auto più efficiente nei consumi dell’intera storia Volvo. Il suo quattro cilindri diesel da 1600 cc di cilindrata (109 CV) consuma soltanto 4,9 l/100 km. Grazie al filtro per il particolato di cui è dotata, le emissioni di particelle incombuste sono ridotte al minimo. Al tempo stesso, le emissioni di anidride carbonica sono del 15-20% più basse se confrontate con quelle dei motori a benzina.

 

Motori per carburanti rinnovabili
La Volvo V50 FlexiFuel dispone di un quattro cilindri da 1800 cc (125 CV). È alimentato con bioetanolo E85, che contiene l’85% di etanolo e il 15% di benzina. L’etanolo riduce le emissioni di anidride carbonica di origine fossile dell’80% rispetto alla benzina.

 

La Volvo S60 Bi-Fuel dispone di un cinque cilindri da 2400 cc (140 CV). È alimentato con biogas e con metano di origine estrattiva, con la benzina come carburante di riserva e per gli avviamenti. Le emissioni di anidride carbonica di un motore alimentato a biogas sono di circa il 25% più basse rispetto alla benzina. Funzionando a biogas, questo motore ha un apporto netto quasi nullo sull’anidride carbonica totale, che genera l’effetto serra.

 

L’ambiente naturale al centro delle attenzioni
Volvo Car Corporation non crede che la strada verso una mobilità sostenibile sia unica, ma che comprenda svariate possibilità. Le condizioni locali variano da un paese all’altro e non c’è ancora un combustibile rinnovabile che possa sostituire completamente quelli fossili. Attualmente, il 50% dei modelli Volvo può essere equipaggiato con motori alimentati da carburanti rinnovabili.

 

"Siamo costantemente impegnati a sviluppare motori high-tech alimentabili con vari tipi di carburante, a vantaggio soprattutto dell’ambiente naturale, sia quello odierno, sia quello futuro" spiega Hans Folkesson.

 

Per ulteriori informazioni, visitare la Newsroom di Volvo Car Corporation, al sito www.media.volvocars.com o contattare: Christer Gustafsson, cgustaf4@volvocars.com, tel: +46 31 59 65 25

 

One vision. Different ways
Volvo Car Corporation offre una vasta gamma di veicoli che possono essere azionati con carburanti rinnovabili. Da sempre lavoriamo per offrire soluzioni che aumentino il livello di sicurezza dell’automobile nell’attualità quotidiana del traffico. I nostri sistemi di sicurezza e salvaguardia ambientale possono essere visionati in tutti i dettagli al Salone di Parigi, dal 8 al 12 giugno.

Keywords:
S40, Old S60, V50, V70 (2007), Sicurezza, Ambiente, Aziendale
I fatti e le descrizioni contenuti in questo materiale per la stampa si riferiscono alla gamma internazionale di autovetture prodotte da Volvo Cars. Le caratteristiche descritte possono essere optional. I prodotti Volvo in vendita sul mercato italiano possono variare in termini di specifiche e allestimenti rispetto a quanto illustrato sul sito.