Comunicati stampa

Mobilità 2020 secondo Volvo Cars: Mobilità sostenibile senza incidenti

 

 

Il Consiglio Mondiale delle Aziende per lo Sviluppo Sostenibile ha individuato molteplici sfide che in quanto società affrontiamo per poter godere, in futuro, della libertà di muoversi in modo sicuro e sostenibile.
  La maggior parte di tali sfide è direttamente legata ai valori fondamentali della Volvo Cars: la sicurezza e l’ambiente.
  « Siamo responsabili in quanto parte integrante di soluzioni che mirano alla mobilità sostenibile mondiale.  Da un punto di vista commerciale inoltre, questa è una grande opportunità e noi siamo abbastanza audaci da affermare di poter essere d’aiuto nella creazione di un ambiente per il traffico stradale in cui la maggior parte degli incidenti possono essere evitati », afferma Lex Kerssemakers, Vice Presidente Anziano, Brand, Business and Product Strategy alla Volvo Cars.

Volvo Cars Vision 2020 è il contesto ideale per l’obiettivo dell’azienda di mantenere la leadership nel campo della sicurezza e dell’ambiente. Allo stesso tempo, Volvo deve continuare a concepire auto che soddisfino i desideri dei clienti.
  « Sostenibilità per noi significa anche rimanere un’azienda redditizia. Essere considerati il meglio in termini di sicurezza ed ambiente, non basta », afferma Lex Kerssemakers.
  Per tradizione, Volvo Cars è legata a sistemi di sicurezza. Negli ultimi anni, sempre più caratteristiche legate alla sicurezza preventiva sono state introdotte in modo tale da permettere all’azienda di rimanere competitiva nella ricerca di acquirenti di auto desiderosi di sicurezza.
  « Il prossimo passo è mirare alle caratteristiche esterne dell’auto. Le auto di domani comunicheranno con gli altri utenti della strada. Se saremo in grado di realizzare vetture in grado di evitare scontri e quindi incidenti che coinvolgano altre persone, allora parleremo di una macchina completamente diversa da quella odierna. Ciò potrebbe avere un enorme impatto anche sul design. L’auto potrebbe essere più leggera ed efficiente; il che significa un minor consumo di combustibile e din emissioni del tubo di scappamento » dice Lex Kerssemakers.

 

Da bene comune a privato
Il livello di consapevolezza ambientale aumenta di anno in anno.
  Tuttavia, alcuni i clienti sono ancora riluttanti ad acquistare una tecnologia ecologica in quanto la considerano un « bene comune » – in altre parole qualcosa che attiene alla responsabilità di tutti e che porta benefici alla società nella sua interezza più che al singolo proprietario dell’auto.
  Vi è una maggiore predisposizione a spendere per un « bene privato » in quanto legato a delle scelte individuali quali prestazioni di un determinato motore, colore, finiture e tutto ciò che attira l’attenzione di un singolo acquirente.
  « Ciò che dobbiamo fare è lavorare su concetti che possano interessare i clienti e per cui sono disposti a pagare.
  Il marchio Volvo è fortemente legato alla sicurezza ed all’ambiente – e queste attività hanno conferito all’azienda vantaggi competitivi attraverso gli anni. É estremamente importante continuare in questa direzione sviluppando caratteristiche che confermino i valori del nostro marchio anche in futuro. Questo è il nostro punto di vista », conclude Lex Kerssemakers.

 


50220/HÅ

Keywords:
Sicurezza, Ambiente, Aziendale
I fatti e le descrizioni contenuti in questo materiale per la stampa si riferiscono alla gamma internazionale di autovetture prodotte da Volvo Cars. Le caratteristiche descritte possono essere optional. I prodotti Volvo in vendita sul mercato italiano possono variare in termini di specifiche e allestimenti rispetto a quanto illustrato sul sito.

For information on how Volvo Cars process your personal data in relation to Volvo Cars Global Newsroom click here.

La Newsroom di Volvo Cars utilizza i cookie per ottimizzare l'esperienza di navigazione dell'utente all'interno di questo sito Web. I cookie del sito non registrano i dati personali. Per maggiori informazioni, si rimanda alla nostra Pagina dedicata alla Policy per l'utilizzo dei cookie.

Accetto