Comunicati stampa

LO STRATEGIC DESIGN CENTRE DI VOLVO A BARCELLONA

 

 

Goteborg, Camarillo e Barcellona. Ogni città ha posizione, carattere, possibilità e influenza particolari sui propri abitanti. Ognuna di queste tre città ospita un centro di design di Volvo Cars, ognuno con la propria area di competenza, centro di interesse e missione.

Volvo Cars ha le sue radici e la sede centrale a Goteborg in Svezia, nel cuore della Scandinavia. E il design scandinavo è ciò che caratterizza le autovetture Volvo. Ma Volvo è un marchio mondiale e le autovetture Volvo sono vendute in più di 120 paesi di tutto il mondo, le stesse in ogni Paese. Tuttavia, i proprietari e i conducenti sono persone che appartengono a etnie, religioni ed ambienti socioculturali molto diversi tra loro, ma che hanno in comune una cosa: hanno scelto una Volvo perché apprezzano e condividono i valori Volvo.
  Per Volvo Cars il design è quindi più una filosofia piuttosto che un fattore geografico. Internazionalismo associato a svedesità e influenze da tutti i continenti. Il design di un’autovettura Volvo può quindi essere, ed è, realizzato a Goteborg così come a Barcellona o in California.

 

In cerca di ispirazione
Per Volvo il design è diventato veramente «rovente» circa 15 anni quando è stato istituito il Volvo Monitoring & Concept Centre a Camarillo. Il nome rivela la sua funzione originaria che lo vedeva sia come studio di design, sia come serbatoio di idee. Molte tendenze nascono a Los Angeles e solo qui sarebbe stato possibile avere un’idea di ciò che verrà, di come sarà e di che aspetto avrà. Infatti, succede proprio così. Qui è stato definito il design delle concept car e delle auto di produzione di Volvo, senza contare tutta una serie di idee «selvagge» ed affascinanti…
  Lo Strategic Design Centre di Barcellona è stato aperto nel 2001 e rappresenta, per molti versi, una fonte di ispirazione interessante per contrasto. In California le strade sono larghe e dritte; la maggior parte delle auto sono grandi ed è facile parcheggiare. Nell’Europa meridionale la maggior parte delle strade e delle vie sono strette, soprattutto nei centri urbani. Le auto sono più piccole, ma è difficile parcheggiare. Tuttavia Barcellona offre molti vantaggi e Volvo non è l’unica Casa automobilistica ad essersene accorta.
  Negli ultimi anni il centro di interesse del design si è spostato dall’Italia alla Spagna e Barcellona si trova in mezzo a questo passaggio. Barcellona ha una tradizione leggendaria di design, architettura e materiali, soprattutto nel settore dei mobili. La città è situata al centro di una vivace area industriale che copre anche parti di Francia e Italia. Non da ultimo, qui la gente vive veramente e consuma quello che la vita offre. Così come Camarillo in California, Barcellona è il centro di tendenze ed eventi di questa regione.

 

Design scandinavo da una prospettiva diversa
Una Volvo progettata a Barcellona potrebbe suonare strano, ma le similitudini tra design scandinavo e spagnolo, o mediterraneo, sono molte di più di quanto si possa credere. La scelta di colori e materiali può essere diversa, ma purezza e semplicità sono anche qui parole chiave. La vera essenza di un pezzo di legno o di vetro è potenzialmente la stessa, anche se esiste una differenza superficiale. Un ottimo esempio è costituito dai mobili per lo studio che sono stati progettati dagli stessi designer, metà dei quali sono spagnoli. Il loro design è puro e semplice, funzionale e al tempo stesso elegante e sofisticato. Il materiale utilizzato non è l’abete o la quercia di colore chiaro come sarebbe stato in Svezia, ma un legno di cedro più scuro. A parte questo, i mobili potrebbero essere benissimo un’opera di design scandinavo.

 

100 anni di cultura ed ispirazione
Casa Berenguer, Diputación no 246. A prima vista, questo sontuoso edificio potrebbe essere in contrasto con tutto ciò che ha a che fare con un design ordinato e pulito; ma quando è stato visitato dal capo designer e direttore dello studio David Ancona, per Volvo è stato semplicemente impossibile resistere:
  «Era già diverso tempo che perlustravo la città quando ho sentito parlare dei locali di Casa Berenguer. A prima vista l’edificio potrebbe non sembrare adatto allo scopo, ma batte sicuramente qualsiasi complesso moderno di uffici in vetro e cemento per l’atmosfera e l’ispirazione», afferma David Ancona.
  La Casa è stata costruita nel 1907 da ricchi catalani che avevano trascorso molti anni a Cuba. Si trattava di gente che si stava espandendo rapidamente nel settore tessile, come molti altri all’epoca, e questo fatto si deduce dalla forma delle decorazioni disseminate intorno all’intero edificio.
  Oggi, il design e l’architettura scandinavi e catalani si sono fusi delicatamente in una bellissima combinazione fino a costituire un ambiente di lavoro eccellente e stimolante per lo staff dello Strategic Design Centre. Si avverte ancora molto la presenza della storia e della cultura a cui si sono aggiunte funzionalità e praticità d’uso. Ed è proprio così che deve essere perché il 4° piano di questo affascinante edificio ospita ciò che probabilmente è stato – al momento dell'inaugurazione, nel 2001 – il primo studio satellite di design completamente digitalizzato del mondo nel settore automobilistico. In verità neppure oggi se ne contano molti altri del genere… Per i passanti in strada è quasi impossibile immaginare l’elevato contenuto high-tech dell’edificio che si nasconde dietro la facciata esterna.

 

Design computerizzato
Matite e pastelli sono ancora strumenti importanti per un designer. Nel momento in cui scaturisce un’idea, il designer deve sempre avere a portata di mano qualcosa che gli consenta di metterla su carta. Oggi, però, lo strumento più importante per il designer è il computer. Anche gli schizzi sono fatti su computer sebbene la maggior parte delle autovetture possano prendere vita da un semplice disegno. Lo schizzo viene poi perfezionato ed elaborato al computer finché i tempi saranno maturi per costruire il primo modello fisico. Questo momento arriva però in una fase del processo di sviluppo molto più successiva di quanto lo fosse in passato, proprio grazie agli avanzati programmi informatici oggi disponibili.
  I designer di oggi non lavorano in perfetto isolamento. Lavorano a stretto contatto con progettisti ed ingegneri assicurandosi che ogni parte che dovrà essere montata sull’autovettura trovi il giusto collocamento fin dall’inizio, al fine di evitare costosi processi di riprogettazione in fasi successive. Ciò è reso possibile dal fatto che tutte le persone coinvolte nel processo utilizzano lo stesso modello sul computer. Questo modello può essere modificato, montato e rimontato, girato ed inclinato in modi che non sarebbero possibili con un modello fisico. Una metodologia che consente di risparmiare tempo e denaro.

 

Al lavoro 24 ore al giorno
Utilizzando programmi per computer altamente avanzati quali Alias, è possibile lavorare su un design a Goteborg e Barcellona durante il giorno per poi trasmetterlo a Camarillo, dove possono subentrare gli americani quando i loro colleghi europei terminano la loro giornata. Gli americani ci lavorano durante la loro giornata e quindi trasmettono i risultati in tempo affinché le persone a Goteborg e Barcellona possano subentrare nel lavoro dopo aver preso il caffè del mattino. In questo modo si fa un uso ottimale del tempo disponibile, ottenendo un flusso continuo di attività che si può applicare sia ai modelli 3D sia ai modelli fisici, fresati con assoluta precisione.
Quindi i giorni in cui si costruivano costosi prototipi di design per anni e anni, prototipi che spesso venivano anche rifiutati, appartengono ormai alla storia. Una rete mondiale di colleghi designer dedicati, programmi per computer sofisticati e uso ottimale di tempo e denaro sono gli elementi fondamentali per uno sviluppo efficace del prodotto in Volvo Cars.

 

50245/CR

Keywords:
Design
I fatti e le descrizioni contenuti in questo materiale per la stampa si riferiscono alla gamma internazionale di autovetture prodotte da Volvo Cars. Le caratteristiche descritte possono essere optional. I prodotti Volvo in vendita sul mercato italiano possono variare in termini di specifiche e allestimenti rispetto a quanto illustrato sul sito.

For information on how Volvo Cars process your personal data in relation to Volvo Cars Global Newsroom click here.

La Newsroom di Volvo Cars utilizza i cookie per ottimizzare l'esperienza di navigazione dell'utente all'interno di questo sito Web. I cookie del sito non registrano i dati personali. Per maggiori informazioni, si rimanda alla nostra Pagina dedicata alla Policy per l'utilizzo dei cookie.

Accetto