Comunicati stampa

Volvo 3CC – Un concetto di mobilità sostenibile dietro la 3CC

 

 

Con la concept car 3CC, che viene svelata al pubblico europeo al Salone Automobilistico di Ginevra del 2005, Volvo Car Corporation sta riscrivendo gli scenari futuri di utilizzo dell’automobile.

 

L’esterno della Volvo 3CC colpisce e lascia ammirati per le linee fortemente rastremate, che esprimono un dinamismo inconfondibilmente Volvo. Sotto il cofano troviamo il propulsore elettrico che è in grado di spingere la Volvo 3CC fino a una velocità massima limitata di 135 km/h e portarla da 0 a 100 km/h in circa 10 secondi, il tutto nel massimo silenzio e ad emissioni zero!

 

Lunga soltanto 3899 mm, larga 1624 e alta 1321 mm, la Volvo 3CC ha dimensioni paragonabili a quelli di una sportiva a due posti, ma lì finiscono le similitudini. Perché rispetto a una sportiva biposto c’è subito una sorpresa: l’originale disposizione dei sedili, che prevede la soluzione due + uno, con due sedili anteriori e uno posteriore, nel quale può trovare posto un adulto oppure due bambini.

 

Questa configurazione a 3 posti crea un’esperienza del tutto nuova per quanto riguarda le comunicazioni fra i passeggeri dell’auto, il comfort di chi siede dietro e la visibilità circostante per tutte le persone a bordo.

 

“Con la Volvo 3CC, Volvo Cars esplora quelle che saranno le forme della mobilità privata delle future generazioni, affinché possano godere anche loro della stessa libertà di movimento che l’automobile ha dato alla mia generazione. Ma affinché ciò sia possibile, dobbiamo trovare nuovi modi per ridurre l’impatto ambientale dell’auto e la congestione del traffico” afferma Lars Erik Lundin, Vice Presidente e Direttore Generale del Volvo Monitoring and Concept Center (VMCC) in California.

 

La Volvo 3CC nasce dal lavoro di gruppo dei designer, degli ingegneri e degli esperti commerciali che compongono il “serbatoio di cervelli” del Volvo Monitoring and Concept Center. Il loro scopo era di creare una “concept car a prova di futuro”, in grado cioè di proporre una mobilità provata sostenibile. Un’auto che non fosse soltanto sobria nei consumi, ma anche versatile, confortevole e sicura, e al contempo divertente da guidare e attraente da vedere.

 

“Volevamo rapportarci in modo propositivo con i consumatori affinché fossero loro stessi ad affermare che avrebbero voluto volentieri essere visti a bordo di un’auto simile” spiega Lars Erik Lundin. “Volevamo creare un valore aggiunto di natura emotiva, offrendo un’auto compatibile con l’ambiente ma che fosse attraente in tutti i sensi e che gli automobilisti desiderassero davvero guidare”.

 

A dispetto delle sue dimensioni compatte, la Volvo 3CC è stata disegnata in modo da esaltare la sensazione di spaziosità al suo interno, grazie a linee razionali e colori chiari. All’interno, infatti, l’ergonomia del posto guida incentrata sugli occhi del guidatore e i montanti sottili del parabrezza creano una sensazione di spazi aperti, rinforzata dai tre pannelli trasparenti sul tetto. Quando le portiere si aprono, scorrendo verso l’alto, il cruscotto scorrevole arretra per facilitare l’entrate e l’uscita nell’abitacolo. Un esclusivo sistema di scorrimento dei sedili anteriori agevola l’accesso al sedile posteriore. Anche la pedaliera è regolabile.

 

Volvo Car Corporation, comunque, non voleva limitarsi a creare soltanto un modello esteticamente attraente – ma presentare anche una soluzione complessiva di mobilità privata sostenibile, basata su un’efficienza superiore. Volvo ha centrato tale obiettivo grazie alle forme compatte e aerodinamiche, alla leggerezza dei materiali della scocca e alla trazione elettrica.

 

Volvo ha deciso di dotare la Volvo 3CC di una struttura della carrozzeria realizzata con acciaio ad alta resistenza e pannelli sandwich in materiale composito per il pavimento, in modo da ottenere sicurezza e leggerezza al tempo stesso. La carrozzerai esterna è in fibra di carbonio. Questa soluzione, che offre notevole rigidità torsionale alla scocca, abbinata alle innovative sospensioni, si traduce in caratteristiche di guida eccellenti.

 

“Il doppio fondo del pavimento, nel quale trovano posto gli accumulatori dell’energia elettrica, è molto versatile e può ospitare le varie soluzioni di alimentazione che potranno essere proposte in futuro, siano esse a benzina, a gasolio, a biogas, o ibride” spiega Ichiro Sugioka, scienziato in forza al centro californiano VMCC. “Qui esponiamo la soluzione elettrica, una delle più complesse da installare su un veicolo, proprio per evidenziare il potenziale di quest’auto, una volta che sia possibile ottenere energia rinnovabile a basso costo, da convertire in elettricità”.

 

I meticolosi test effettuati nella galleria del vento hanno plasmato un design aerodinamico che migliora del 30% il risultato già eccellente raggiunto con la nuova Volvo S40 berlina.

 

Con un’autonomia potenziale di oltre 300 km, in determinate condizioni di guida, il rapporto fra coppia erogata e peso del veicolo è all’incirca confrontabile con quello dei potenti modelli T5, ma disponibile già nell’arco l’arco di regimi 0–3500 g/min.

 

Una prestazione del genere è stata possibile studiando una specifica soluzione propulsiva per la Volvo 3CC, nonostante si tratti ancora di un prototipo. L’energia è fornita da un motore a induzione da 80kW AC, che fornisce una coppia di 220 Nm già ai bassi regimi, per accelerazioni rapide. La potenza massima, di 109 cv, viene erogata a 12.000 g/min. Il motore viene usato anche per frenare l’auto (con una copia frenante di 110 Nm). Durante la frenata, l’energia utilizzata viene usata per ricaricare le batterie, aumentando quindi l’autonomia della vettura. In tal modo è possibile recuperare fino al 20% dell’energia frenante.

 

L’energia elettrica è fornita da celle agli ioni di litio, uguali a quelle utilizzate nei moderni computer portatili, inserite all’interno di un sottile pavimento a sandwich. Sono state collegate fra loro 3.000 per fornire fra 330 e 420 volt fino a 250 ampere. Le batterie possono essere ricaricate da qualsiasi presa a 110-240 volt, 50-60 Hz AC. La carica viene controllata dagli stessi componenti elettronici che gestiscono il motore. Il motore pesa soltanto 50 kg e l’unità di comando elettronica pesa 30 kg. Entrambi sono raffreddati ad aria da apposite ventole.

 

La Volvo 3CC, un’auto a trazione anteriore, dispone di sospensioni a doppi triangoli anteriori e posteriori. Le sospensioni anteriori prevedono anche ammortizzatori a molle elicoidali disposti orizzontalmente, per abbassare ulteriormente la linea del frontale. Gli ammortizzatori posteriori sono disposti verticalmente. Grazie al peso contenuto dell’auto e ai freni a rigenerazione d’energia, gli spazi di arresto sono decisamente buoni. La 3CC monta pneumatici Michelin Pilot Sport 215/45 ZR18, normalmente utilizzati nelle auto sportive per ottenere le migliori prestazioni.

 

Gli interni della Volvo 3CC consentono una posizione ergonomica del corpo, sia per il guidatore che per il passeggero anteriore. Alcuni comandi della plancia sono stati sostituiti da sensori di prossimità, attivabili quando il dito si trova a 5 mm di distanza, per comandare le luci, la climatizzazione e l’impianto audio.

 

“Piuttosto che rinfrescare concetti e tecnologie esistenti per adeguarli a nuovi mercati, Volvo ha ascoltato, riflettuto ed elaborato i temi che riguardano il futuro dell’auto, sviluppando concetti del tutto nuovi” afferma Lex Kerssemakers, Senior Vice President, capo della divisione Brand, Product & Business Strategy. “Riteniamo che la Volvo 3CC apra una finestra sul futuro e ci impegniamo a sviluppare ulteriormente questo concetto”.

 

Desiderate approfondire le informazioni sulla Volvo Car Corporation?
Visitate il nostro sito www.volvocars.com

Keywords:
V50, 3CC, Prototipi, Aziendale
I fatti e le descrizioni contenuti in questo materiale per la stampa si riferiscono alla gamma internazionale di autovetture prodotte da Volvo Cars. Le caratteristiche descritte possono essere optional. I prodotti Volvo in vendita sul mercato italiano possono variare in termini di specifiche e allestimenti rispetto a quanto illustrato sul sito.

For information on how Volvo Cars process your personal data in relation to Volvo Cars Global Newsroom click here.

La Newsroom di Volvo Cars utilizza i cookie per ottimizzare l'esperienza di navigazione dell'utente all'interno di questo sito Web. I cookie del sito non registrano i dati personali. Per maggiori informazioni, si rimanda alla nostra Pagina dedicata alla Policy per l'utilizzo dei cookie.

Accetto