Comunicati stampa

Your Concept Car - il progetto con le donne al volante

 

 

La prospettiva femminile dell’automobile ha rappresentato il fulcro del progetto YCC fin dall’inizio, esattamente come Volvo Car Corporation voleva che fosse. Una concept car iniziata, ispirata e gestita da donne. Un’auto nella quale sono le donne ad avere l’ultima parola.

 

Camilla Palmertz, Direttrice di progetto

 

"Il nostro scopo è di farvi sentire a vostro agio a bordo di quest’auto"

 

Camilla Palmertz (nata nel 1967) ha partecipato al progetto YCC fin da quando fu concepita l’idea iniziale. Lavora in Volvo dal 1995 e si è occupata di studi biomeccanici correlati alle analisi dei crash-test. I progetti fin qui realizzati comprendono gli airbag a tendina e la realizzazione delle bambole per crash-test che simulano donne in gravidanza.

 

La creazione di numerosi vani portaoggetti era uno dei fattori chiave del progetto YCC a lei affidati. Camilla Palmertz ritiene che sia importante poter portare molti oggetti personali in auto, collocandoli nello spazio dietro ai sedili anteriori e facendo in modo che sia facile deporli e riprenderli. Gli sportelli ad ali di gabbiano e i sedili posteriori ripiegabili della YCC sono stati i dispositivi che hanno permesso di realizzare le idee di Camilla.

 

Eva-Lisa Andersson, Direttrice di progetto

 

"L’automobile è un prodotto ad elevata tecnologia. Ciò nonostante, sono le emozioni ad orientare il cliente nella scelta"

 

Eva-Lisa Andersson (nata nel 1958) ha assunto la guida congiunta del progetto assieme a Camilla Palmertz. In Volvo dal 1985, subito prima del progetto YCC era stata direttrice di un altro progetto di concept car che è tuttora in corso.

 

Secondo la sua opinione, l’auto deve essere uno strumento per facilitare la vita, non per complicarla. Per lei i vani portaoggetti e l’ergonomia sono stati gli aspetti cardine del progetto YCC. È anche orgogliosa del fatto che la YCC abbia saputo fondere con successo sportività ed eleganza.

 

Elna Holmberg, Direttrice tecnica di progetto

 

"Siete voi che scegliete l’auto da acquistare. Perciò è importante che possa soddisfare le vostre necessità e i vostri desideri."

 

Elna Holmberg (nata nel 1960) è stata la responsabile dello sviluppo tecnico della YCC. Le precedenti mansioni in Volvo comprendevano studi di aerodinamica e sviluppo dei telai per i nuovi modelli.

 

Per lei l’aspetto più importante nella progettazione della YCC, è stato di attribuire la massima priorità alle funzioni che sono importanti per il cliente, trovando soluzioni semplici e ingegnose. È particolarmente soddisfatta delle soluzioni adottate per accedere nell’abitacolo e del sistema Ergovision, che reputa entrambi aspetti distintivi della concept car YCC.

 

Maria Widell Christiansen, Direttrice di progetto, Design

 

"Siamo assolutamente convinte che quest’auto piaccia anche agli uomini"

 

Maria Widell Christiansen (nata nel 1959) è entrata in Volvo nel1986. In questo progetto ha assunto la guida generale dei 25 designer adibiti alla progettazione della YCC. Nel corso del progetto si è adoperata alacremente per raccogliere ed utilizzare tutte le competenze presenti in Volvo, affinché la YCC diventasse un successo. Una delle cose più straordinarie che vede in questa concept car è l’offrire all’automobilista un’intera gamma di foderine e tappetini intercambiabili - una novità assoluta per l’industria delle quattro ruote, che apre nuovi orizzonti nella concezione dell’auto.

 

Tatiana Butovitsch Temm, Direttrice di progetto, Comunicazioni

 

"Un’idea è buona quando tutti si chiedono perché nessuno ci abbia pensato prima"

 

Oltre alle responsabilità per le PR e le informazioni sul progetto, Tatiana Butovitsch Temm (nata nel 1961) ha coordinato le comunicazioni all’interno del team che ha realizzato il progetto, esaminando la YCC anche dal punto di vista della comunicazione. Spetta a lei accertarsi che la YCC venga presentata in tutto il mondo e che le reazioni suscitate siano raccolte ed elaborate da Volvo Car Corporation. Apprezza particolarmente il sistema Autopark che facilita notevolmente la vita del guidatore, facendolo anche apparire molto abile nelle manovre. Tatiana lavora in Volvo dal 1989, e prima di occuparsi della YCC era addetta alle comunicazioni sulla sicurezza ed era direttore gestionale delle pubblicazioni interne.

 

Lena Ekelund, Assistente tecnica della Direttrice di progetto

 

"Nel realizzare la YCC siamo rimaste concentrate sulle necessità vere dei clienti, senza farci abbagliare da soluzioni tecniche soltanto appariscenti".

 

Lena Ekelund (nata nel 1962) condivide la responsabilità tecnica e stilistica del progetto con Elna Holmberg. In Volvo fin dal 1986, ha lavorato come ingegnere progettista e nella gestione dei progetti. Considera che la vera forza della YCC sia l’attenzione alle necessità dell’automobilista. Spesso le soluzioni adottate sono state piuttosto semplici, come adeguare il poggiatesta a una donna che abbia i capelli raccolti a coda di cavallo oppure il simbolo dell’occhio per indicare l’altezza giusta della linea di visuale. Una delle forze trainanti nel lavoro di Lena è stata la convinzione che semplicità e praticità vadano di pari passo.

 

Anna Rosén, Design esterni

 

"Volevamo creare un’auto bellissima. Non brutale, ma grintosa"

 

Anna Rosén (nata nel 1976) è responsabile per il design delle linee esterne della YCC. Ha cercato di renderla più attraente possibile. Gli elementi base del concetto erano chiari fin dall’inizio, spettava a lei rivestirli di forme accattivanti. Nella sua filosofia, il design deve suscitare emozioni, perché l’acquisto di un’auto è sempre influenzata da impulsi emotivi.

 

Anna Rosén è entrata in Volvo nel 2002. Prima di occuparsi della YCC ha lavorato alla strategia globale del design Volvo.

 

Cynthia Charwick, Design interni

 

"La prima impressione che si ha di quest’auto è un senso di grazie e spaziosità".

 

Cynthia Charwick (nata nel 1957) ha lavorato precedentemente agli interni di concept car e di modelli di serie. Ha iniziato a lavorare per Volvo nel 1981. Gli obiettivi principali del suo lavoro nel progetto YCC sono stati di liberare più spazio possibile nell’abitacolo a favore di vani e ripostigli per riporre oggetti nel modo più pratico e confortevole possibile. Il fatto che questo progetto fosse fortemente influenzato dai desideri della clientela femminile ha rappresentato per lei una dimensione nuova nel lavoro di progettazione.

 

Maria Uggla, Designer, colori e allestimenti interni

 

"Per poter dire che si ha il controllo sulle cose che ci circondano bisogna avere il potere di influenzare gli avvenimenti."

 

Maria Uggla (nata nel 1962) lavora in Volvo dal 2001. In passato si è occupata di colori e allestimenti interni per le nuove Volvo S40 e V50 e per altri modelli in corso di realizzazione. Nel progetto YCC ha lavorato affinché si raggiungesse un’armonia fra lo stile esterno e quello interno tramite la scelta sapiente di colori, materiali e illuminazione.

 

"Volevo realizzare interni chiari e luminosi, nella scia della tradizione scandinava, usando materiali comuni ma organizzati in soluzioni inedite."

 

Un aspetto molto importante del progetto è stato di rendere la YCC più personalizzata e individuale. Uno dei modi per raggiungere questo obiettivo è stata la gamma di otto varianti di foderine e tappetini che accompagnano la vettura, realizzati in materiali solitamente usati in ambito domestico, come la lana e il lino.

 

50220/TBT

 

Keywords:
YCC, Prototipi
I fatti e le descrizioni contenuti in questo materiale per la stampa si riferiscono alla gamma internazionale di autovetture prodotte da Volvo Cars. Le caratteristiche descritte possono essere optional. I prodotti Volvo in vendita sul mercato italiano possono variare in termini di specifiche e allestimenti rispetto a quanto illustrato sul sito.

For information on how Volvo Cars process your personal data in relation to Volvo Cars Global Newsroom click here.

La Newsroom di Volvo Cars utilizza i cookie per ottimizzare l'esperienza di navigazione dell'utente all'interno di questo sito Web. I cookie del sito non registrano i dati personali. Per maggiori informazioni, si rimanda alla nostra Pagina dedicata alla Policy per l'utilizzo dei cookie.

Accetto