Comunicati stampa

Il sistema di assistenza alla frenata di emergenza di Volvo Car Corporation esce vincente dal test comparativo dell’ADAC

Il sistema di assistenza alla frenata di emergenza di Volvo Car Corporation esce vincente dal test comparativo dell'ADAC

  • L'unico sistema valutato come "molto buono" nel test
  • L'ADAC elogia i segnali di avvertimento e il meccanismo di riduzione della velocità
  • Il sistema di Volvo offre prestazioni convincenti a tutte le velocità

I sistemi di assistenza alla frenata di emergenza di Volvo Car Corporation possono davvero contribuire a salvare  vite umane. La dimostrazione di ciò si è avuta in occasione di un test comparativo effettuato dall'ADAC. L'ADAC, la più grande associazione automobilistica in Europa, ha testato per la prima volta i sistemi di assistenza alla frenata di emergenza di sei delle più importanti case automobilistiche in diverse situazioni di collisione, riscontrando chiare differenze nelle modalità di risposta. Il sistema montato sulla Volvo V60 è stato l'unico ad essere valutato come "molto buono" e ad uscire indiscusso vincitore dal confronto.

Volvo Car Corporation offre diversi sistemi di frenata di emergenza per i propri modelli di auto. Il sistema Volvo City Safety fa parte della dotazione standard di sei modelli Volvo, mentre è disponibile come optional il sistema "Collision Warning con frenata automatica completa abbinato al sistema di Pedestrian Detection". Entrambi i sistemi sono stati valutati come molto validi nel test dell'ADAC in cui è stata inclusa una Volvo V60.

Il test è stato eseguito in diversi scenari di traffico: collisione con un veicolo in movimento a velocità ridotta,  collisione con un veicolo in fase di frenata, collisione con un veicolo in procinto di fermarsi e collisione con un veicolo fermo. In tutti questi scenari il sistema Volvo ha prodotto risultati convincenti grazie alla sua affidabilità, portando la Volvo V60 ad evitare la collisione automaticamente o a decelerare in modo tale da consentire una significativa riduzione della velocità d'impatto.

"La Volvo V60 ha superato con successo il test comparativo ed è stata l'unica a ottenere una valutazione molto positiva. La frenata automatica appena prima della collisione riduce enormemente l'energia d'impatto e quindi  anche la gravità dell'incidente. Il sistema City Safety può addirittura evitare le collisioni in caso di velocità ridotte dei veicoli. Inoltre, il sistema svedese ottiene risultati convincenti grazie al suo ottimo sistema di segnalazione della potenziale collisione e all'efficace supporto alla frenata automatica," ha dichiarato Dino Silvestro, responsabile di progetto per i test sui veicoli presso il Centro Tecnologico ADAC di Landsberg, dove sono state effettuate le prove.
Questi i modelli che sono stati sottoposti al test: Volvo V60, Audi A7, Mercedes-Benz CLS, BMW 530, VW Passat e Infiniti M37.


La spiegazione dei motivi alla base della valutazione ottenuta dalla vettura prosegue così: "Il sistema di frenata di emergenza della Volvo V60 riduce considerevolmente la velocità e di conseguenza l'energia dell'impatto con un veicolo fermo nel caso in cui il conducente non reagisca tempestivamente, facendo sì che l'incidente abbia conseguenze decisamente meno gravi. Chi guida nel traffico cittadino ha quindi elevatissime probabilità di evitare la collisione con un altro veicolo. Anche il sistema di segnalazione del modello svedese funziona in modo molto convincente. La segnalazione ai conducenti viene fatta in un modo che non consente loro di ignorarla, attraverso un allarme acustico e segnali luminosi a LED proiettati sul parabrezza."

L'ADAC aveva già collaudato diversi sistemi di controllo automatico della velocità e della distanza dai veicoli che precedono all'inizio del 2010. Allora la Volvo XC60 si trovava ancora in fase di collaudo, ma Volvo aveva superato anche quel test a pieni voti. I collaudatori dell'ADAC avevano valutato molto positivamente l'enfasi posta dal sistema Volvo sull'importanza di evitare del tutto l'incidente.

"L'ADAC ha analizzato con sistematicità quelle che sono le situazioni di collisione più importanti nel traffico reale, sia per le funzioni di segnalazione sia per la frenata d'emergenza. Gli esperti dell'ADAC hanno anche effettuato dei test in situazioni difficili - in cui non si presume che i sistemi inviino un segnale di allarme -, ponderando poi i risultati finali sulla base degli esiti ottenuti in queste prove. I test selezionati dall'ADAC sono simili a quelli che noi stessi abbiamo individuato come i più importanti nella fase di sviluppo del sistema, il che fa sì che i punti di forza della nostra V60 vengano ben evidenziati nei risultati," spiega Jonas Ekmark, Sicurezza Attiva, Volvo Car Corporation.

I sistemi di assistenza alla frenata di emergenza di Volvo Car Corporation
Il sistema Volvo City Safety aiuta il conducente a evitare del tutto le collisioni a basse velocità o per lo meno a ridurre  sostanzialmente le conseguenze di un eventuale impatto. Il City Safety opera attraverso un sensore laser posto nella parte superiore del parabrezza, reagisce alla presenza di veicoli davanti all'auto fino a una distanza di sei metri ed entra in funzione a velocità fra i 4 e i 30 km/h. Se il sistema stabilisce che vi è un pericolo di impatto quando la vettura che precede effettua una frenata improvvisa o a causa della presenza di un veicolo fermo, viene attivato il sistema frenante dell'auto stessa. Se il conducente non reagisce alla situazione di pericolo, entra automaticamente in funzione la frenata d'emergenza che opera una decelerazione applicando fra il 50 e il 100% della forza d'attrito frenante disponibile.


Il sistema Volvo City Safety è incluso nella dotazione standard dei modelli Volvo S60, Volvo V60, Volvo XC60, Volvo XC70, Volvo V70 e Volvo S80.

Il sistema Adaptive Cruise Control effettua automaticamente l'adeguamento alla velocità e alla distanza dal veicolo che precede in base ai valori pre-impostati dal conducente stesso. Il sistema riceve le informazioni necessarie da un sensore radar installato nella griglia del radiatore (un'unità dual-mode da 76 GHz) e da una telecamera computerizzata inserita nello spazio fra lo specchietto retrovisore interno e il parabrezza.

Il sistema "Collision Warning con frenata automatica completa abbinato al sistema di Pedestrian Detection"  si attiva da una velocità di marcia di 4 km/h fino alla massima velocità (incluso quando il cruise control viene disattivato) e allerta il conducente nel caso in cui vi sia un rischio di collisione con un altro veicolo o con un pedone. Le distanze di rilevazione sono di 120 metri per i veicoli che viaggiano nella stessa direzione e di 65 metri per i veicoli fermi. Se il conducente non reagisce e l'impatto è imminente, la frenata automatica entra in funzione automaticamente al fine di evitare la collisione o per ridurre il più possibile le conseguenze dell'impatto. La frenata completa viene effettuata nel range di controllo del sistema ABS, con una decelerazione fino al 100% della forza frenante disponibile. Tutte queste funzioni sono incluse nel pacchetto "Driver Support", offerto come optional con i modelli Volvo S60, Volvo V60, Volvo XC60, Volvo XC70, Volvo V70 e Volvo S80.

 

Il video del test dell'ADAC è disponibile su: www1.adac.de/adactv/default.asp?ComponentID=264694&SourcePageID=236104&=#2

Keywords:
Sicurezza, Premi
I fatti e le descrizioni contenuti in questo materiale per la stampa si riferiscono alla gamma internazionale di autovetture prodotte da Volvo Cars. Le caratteristiche descritte possono essere optional. I prodotti Volvo in vendita sul mercato italiano possono variare in termini di specifiche e allestimenti rispetto a quanto illustrato sul sito.
Contattateci

For information on how Volvo Cars process your personal data in relation to Volvo Cars Global Newsroom click here.

La Newsroom di Volvo Cars utilizza i cookie per ottimizzare l'esperienza di navigazione dell'utente all'interno di questo sito Web. I cookie del sito non registrano i dati personali. Per maggiori informazioni, si rimanda alla nostra Pagina dedicata alla Policy per l'utilizzo dei cookie.

Accetto