Comunicati stampa

Il sogno ecologico di Volvo Cars: "DRIVe obiettivo Zero"

Il sogno ecologico di Volvo Cars: "DRIVe obiettivo Zero"

 

"DRIVe obiettivo Zero" è il sogno di Volvo Cars: creare automobili caratterizzate dalla totale assenza di emissioni nocive e anidride carbonica inquinante.

Si stanno facendo continui passi avanti verso questo obiettivo.

Ad esempio, Volvo ha introdotto una gamma di modelli diesel ad alta efficienza con bassissime emissioni di CO2. E l'ambiziosa strategia sull'elettrificazione della casa automobilistica comprende una C30 DRIVe Elettrica e l'introduzione sul mercato di ibride plug-in già nel 2012.

 

In un periodo in cui la pressione sul settore automobilistico forse è maggiore che mai, una spumeggiante combinazione di creatività e ambizione si sta rivelando utile nel tentativo di produrre auto sempre più efficienti, eliminando gradualmente i combustibili fossili. Vale anche per Volvo. L'azienda continua a dare priorità alla tecnologia verde avanzata.

 

Nel periodo dal 2006 al 2014 Volvo Cars ha investito e investirà complessivamente ben 15 miliardi di corone svedesi nel settore ricerca e sviluppo, con l'obiettivo di ridurre i consumi di carburante e le emissioni delle sue vetture.

 

"Vantiamo già un'ampia gamma di modelli con emissioni di CO2 estremamente competitive. L'elettrificazione è una parte importante del progetto volto a ridurre significativamente le emissioni di CO2", afferma Paul Gustavsson, Direttore dell'Electrification Strategy presso Volvo Cars. Poi aggiunge:

 

"Crediamo che 95 g di CO2 per chilometro sia un obiettivo fattibile per il 2020 nella UE. Tuttavia, tale obiettivo dipende dall'esito delle discussioni sul nuovo ciclo di guida europeo. Sarà fondamentale il modo in cui verranno valutati l'elettricità e i biocarburanti a miscela ancora più bassa."

 

L'impegno di Volvo verso l'ambiente risale agli anni ‘70 e abbraccia l'intero ciclo di vita dell'auto: dal design, la costruzione e la produzione per l'uso, all'assistenza e il riciclo. L'attenzione è tutta rivolta verso l'utilizzo efficiente di energia e risorse, emissioni ridotte e interni anallergici.

 

Il 2008 ha visto l'introduzione del simbolo DRIVe, che riassume la dedizione di Volvo Cars verso la creazione di motori più ecologici. Il nuovo simbolo riflette l'impegno dell'azienda nei confronti della mobilità sostenibile e delle emissioni zero, racchiudendo allo stesso tempo la promessa di un miglioramento costante.

 

"Qui alla Volvo non crediamo che ci sia una sola via praticabile verso la mobilità sostenibile. A volte i presupposti locali variano notevolmente quando si tratta di biocarburante e delle necessarie infrastrutture. Altre volte, assistiamo a una serie costante di nuovi, esaltanti progressi tecnologici in campi come l'elettrificazione, in grado di cambiare tali presupposti," afferma Magnus Jonsson, vicepresidente anziano dello sviluppo prodotti presso Volvo Cars.

 

"Ecco perché manteniamo un approccio aperto e proattivo verso varie rotte e tecnologie di sviluppo, così da poter commercializzare in modo rapido e conveniente prodotti dal minore impatto climatico possibile," spiega Magnus Jonsson.


Sviluppo del prodotto all'interno di tre aree

Volvo segue tre piste principali per la riduzione dell'impatto ambientale dei suoi prodotti:

  • Miglioramento dell'efficienza
  • Carburanti rinnovabili
  • Elettrificazione.

Queste tre piste coesisteranno e varieranno significativamente nel corso dei prossimi decenni, con lo scopo di ridurre gradualmente i consumi di carburante e le emissioni fino ai livelli richiesti dalle autorità, dai clienti e dall'ambiente.

 

 

Diesel efficienti

Le auto DRIVe di Volvo rappresentano una serie di modelli diesel estremamente efficienti in termini di consumi. La C30, la S40 e la V50 sono attualmente i modelli DRIVe più economici con consumi di carburante (combinato UE) addirittura di 3,8 l/100 km ed emissioni di CO2 pari a 99 g/km.

 

Volvo Cars crede che il modo più efficace di ridurre a breve le emissioni totali di anidride carbonica della sua gamma prodotti sia diminuire i consumi di carburante dei suoi motori diesel e benzina.

 

 

Infatti, si potranno ottenere un maggiore effetto complessivo e risultati positivi più immediati se si riducono le emissioni di molte auto vendute su vasta scala piuttosto che effettuare notevoli tagli su un numero ristretto di vetture. Nei prossimi anni verranno introdotti in tutta la gamma di prodotti alcuni motori diesel veramente economici dotati di tecnologia start/stop.

 

Carburanti rinnovabili

Il passaggio a un uso più diffuso di carburanti rinnovabili prevede modelli di automobile creati appositamente per funzionare con più tipi di combustibile. Volvo offre modelli alimentati a benzina, diesel, etanolo e biogas/gas naturale. I modelli Flexifuel di Volvo, ovvero le auto che utilizzano sia la benzina che il bioetanolo, oggi rappresentano una delle gamme di questo tipo più ampie del mercato.

 

In più, in diversi mercati europei, esistono modelli a gas convertiti nell'aftermarket in grado di funzionare utilizzando fino a cinque tipi di carburante diversi: gas naturale, biogas, Hythane (biometano con idrogeno a bassa miscela), E85 e benzina. Il biogas in particolare offre eccellenti proprietà ambientali. Entro i prossimi anni, si potranno utilizzare sulle auto Volvo anche i biocarburanti di seconda generazione, come il diesel sintetico.

Auto ibride ed elettriche

Nel 2012 i clienti potranno acquistare le ibride elettriche plug-in di Volvo, ovvero auto che possono essere ricaricate attraverso una normale presa elettrica domestica. Queste vetture sono dotate sia di un motore tradizionale a combustione che di un motore elettrico alimentato da un pacco batteria. Sfruttano principalmente l'energia della batteria; il motore a combustione entra in funzione quando la distanza percorsa è superiore all'autonomia di quest'ultima.

 

Nel caso delle distanze più contenute, come in città e nelle immediate vicinanze, la domanda di auto a batteria potrebbe prendere piede. Volvo, quindi, si sta muovendo anche in questa direzione. Il progetto della Volvo C30 DRIVe Elettrica ha attirato un'enorme attenzione internazionale. Volvo Cars ha ricevuto visite da molti potenziali clienti internazionali ma il primo utente confermato è svedese. A giugno, Volvo Cars e la società di servizi energetici Göteborg Energi hanno firmato una lettera di intenti riguardante la collaborazione nell'ambito dei veicoli elettrici e delle infrastrutture per la ricarica. Secondo i termini dell‘accordo, Volvo fornirà dieci auto Volvo C30 DRIVe Elettriche, le cui consegne avranno inizio nell'autunno del 2010.

Keywords:
C30, Ambiente, Tecnologia
I fatti e le descrizioni contenuti in questo materiale per la stampa si riferiscono alla gamma internazionale di autovetture prodotte da Volvo Cars. Le caratteristiche descritte possono essere optional. I prodotti Volvo in vendita sul mercato italiano possono variare in termini di specifiche e allestimenti rispetto a quanto illustrato sul sito.

For information on how Volvo Cars process your personal data in relation to Volvo Cars Global Newsroom click here.

La Newsroom di Volvo Cars utilizza i cookie per ottimizzare l'esperienza di navigazione dell'utente all'interno di questo sito Web. I cookie del sito non registrano i dati personali. Per maggiori informazioni, si rimanda alla nostra Pagina dedicata alla Policy per l'utilizzo dei cookie.

Accetto