Comunicati stampa

Volvo Cars e The Future Laboratory analizzano il futuro dei materiali di lusso sostenibili in un nuovo report

Secondo un recente studio*, due terzi dei consumatori ritengono che le politiche ambientali di un marchio siano un aspetto fondamentale ai fini della decisione di acquisto dei prodotti di lusso. La stessa percentuale di acquirenti gradirebbe che i prodotti riportassero l'etichetta ambientale di prodotto al fine di fornire una maggiore trasparenza sull'impatto ambientale dei prodotti e dei materiali**.

 

Questo significa che il mondo dei materiali si sta evolvendo e che i designer di tutto il mondo si stanno adoperando attivamente per reperire materiali di alta qualità, sostenibili e di provenienza responsabile, per realizzare i prodotti di lusso del futuro.

 

Queste e altre conclusioni sono riportate in The Rise of Conscious Design, un nuovo rapporto pubblicato da Volvo Cars in collaborazione con The Future Laboratory, azienda leader nel campo delle analisi previsionali.

 

La pubblicazione del rapporto coincide con l'annuncio di Volvo Cars che tutti i suoi nuovi modelli completamente elettrici saranno completamente leather-free. La C40 Recharge presentata di recente è il primo modello a essere completamente privo di rivestimenti e dettagli in pelle.

 

Il rapporto si basa su numerosissime ricerche esistenti, nonché su nuove interviste e spunti provenienti da leader di pensiero appartenenti a diversi settori, come Claire Bergkamp, COO di The Textile Exchange ed ex direttore mondiale per la sostenibilità e l'innovazione di Stella McCartney; Wen Zhou, CEO di 3.1 Phillip Lim; Leonardi Bonnani, fondatore e CEO di Sourcemap e Xu Gang, co-fondatore di Bentu Design.

 

Le conclusioni e gli spunti contenuti nel report rispecchiano per molti versi la visione di Volvo Cars sul futuro dei materiali. Nei prossimi anni, Volvo Cars lancerà una linea completamente nuova di auto solo elettriche ed entro il 2030 intende fornire solo auto elettriche al 100%, tutte prive di parti in pelle.

 

Volvo Cars persegue l'ambizione di rinunciare completamente ai pellami e si sta adoperando attivamente per trovare fonti sostenibili e di alta qualità per molti materiali attualmente utilizzati nell'industria automobilistica.

 

"Abbiamo una chiara visione dell'orientamento da seguire per il futuro e il primo passo consiste nell'utilizzare materiali sostenibili, naturali e riciclati", ha dichiarato Robin Page, responsabile per il design presso Volvo Cars. "La sfida successiva consiste nel cambiare ciò che facciamo con questi materiali, sia che si tratti di realizzare parti di automobili che durino per sempre, che rientrino nell'economia circolare o che ritornino alla terra”.

 

"Il design consapevole può trasformare in modo sostanziale la nostra società ed è indispensabile che i marchi sfruttino le opportunità che vengono offerte", ha commentato Martin Raymond, co-fondatore di The Future Laboratory. "Il design consapevole sta indicando una direzione per il futuro e potrebbe al contempo rivoluzionare il mondo".

 

Entro il 2025, la Casa automobilistica punta a far sì che il 25% del materiale delle nuove auto Volvo sia costituito da componenti riciclati e a base biologica; questo obiettivo rientra nell'ambito della sua aspirazione a diventare un business completamente circolare entro il 2040.

 

Al posto di opzioni in pelle per gli interni, Volvo Cars proporrà ai suoi clienti alternative realizzate con materiali sostenibili di alta qualità ottenuti da fonti biologiche e riciclate.

 

Un esempio di ciò è Nordico, un nuovo materiale per interni creato da Volvo Cars e realizzato con fibre ricavate da materiale riciclato, come le bottiglie in PET, materiale bio-attribuito proveniente da foreste sostenibili in Svezia e Finlandia, e tappi di sughero riciclati dal settore vinicolo. Questo materiale contribuirà a definire un nuovo standard per la realizzazione di interni di fascia alta e farà il suo debutto nella prossima generazione di modelli Volvo.

 

Volvo Cars continuerà inoltre a offrire varianti di rivestimenti in misto lana prodotti da fornitori con certificazione di approvvigionamento responsabile. La Casa automobilistica cerca infatti di garantire la piena tracciabilità e il rispetto del benessere degli animali nella sua catena di approvvigionamento della lana.

 

La versione integrale del rapporto The rise of conscious design: a report about tomorrow’s materials, è disponibile QUI.

 

 

Note per la redazione

 

* Fonte: Vogue Business Index, Winter 2020

** Fonte: The Carbon Trust, 2020 YouGov Survey

 

-------------------------------

 

Volvo Car Group nel 2020

Nell’esercizio finanziario 2020, Volvo Car Group ha registrato un utile operativo di 8,5 miliardi di corone svedesi (14,3 miliardi di SEK nel 2019).  Nello stesso periodo, i ricavi sono stati pari a 262,8 miliardi di corone svedesi (274,1 miliardi di SEK). Nel corso del 2020, le vendite complessive hanno raggiunto le 661.713 unità (705.452), registrando un calo del 6,2% rispetto al 2019.

 

Volvo Car Group in breve

Volvo è presente sul mercato dal 1927. Oggi Volvo Cars è uno dei marchi automobilistici più noti e stimati al mondo, con vendite complessive pari a 661.713 unità nel 2020 in circa 100 Paesi. Dal 2010, Volvo Cars è controllata dalla cinese Zhejiang Geely Holding.

 

A dicembre 2020, Volvo Cars contava complessivamente 40.000 (41.500) dipendenti a tempo pieno. La sede centrale di Volvo Cars si trova a Goteborg, in Svezia, dove vengono svolte prevalentemente anche le attività di sviluppo di prodotto, marketing e amministrazione. La sede di Volvo Cars per le attività nell’area Asia-Pacifico è a Shanghai. I principali stabilimenti di produzione della Casa Automobilistica sono a Goteborg (Svezia), Ghent (Belgio), in Sud Carolina (USA), a Chengdu e Daqing (Cina), mentre i motori vengono prodotti a Skövde (Svezia) e Zhangjiakou (Cina) e i componenti della carrozzeria a Olofström (Svezia).

 

In base al nuovo obiettivo aziendale perseguito, Volvo Cars punta a garantire che i clienti siano Liberi di Muoversi in modo personalizzato, sostenibile e sicuro. Questo obiettivo si riflette in una serie di ambiziosi traguardi che la Casa Automobilistica intende raggiungere: ad esempio, portare al 50% la quota di vetture con trazione esclusivamente elettrica sul totale delle unità vendute globalmente e stabilire cinque milioni di rapporti diretti con clienti entro la metà del decennio. Volvo Cars si sta inoltre impegnando con determinazione a ridurre costantemente la propria impronta di carbonio, per arrivare a realizzare l’ambizioso obiettivo di diventare un’azienda a impatto zero sul clima entro il 2040.

 

Profilo sintetico di The Future Laboratory

The Future Laboratory è una delle maggiori società di consulenza strategica previsionale al mondo. Il suo obiettivo è quello di aiutare le aziende a realizzare un futuro migliore, infondendo loro la fiducia necessaria per prendere oggi decisioni che possano generare domani una crescita economica, ambientale, tecnologica e sociale. The Future Laboratory ha sedi a Londra e Melbourne e offre una gamma di prodotti e servizi di previsione strategica per consentire ai suoi clienti di sfruttare le tendenze del mercato, adattarsi alle esigenze emergenti dei consumatori e mantenere un vantaggio sulla concorrenza. Per rimanere aggiornati sugli ultimi trend di consumo e sui cambiamenti del mercato, si consiglia di visitare la piattaforma di informazione sulle tendenze di The Future Laboratory, lsnglobal.com, e di consultare il suo sito web https://www.thefuturelaboratory.com/ per saperne di più sul suo lavoro con i clienti.

Keywords:
Sostenibilità
I fatti e le descrizioni contenuti in questo materiale per la stampa si riferiscono alla gamma internazionale di autovetture prodotte da Volvo Cars. Le caratteristiche descritte possono essere optional. I prodotti Volvo in vendita sul mercato italiano possono variare in termini di specifiche e allestimenti rispetto a quanto illustrato sul sito.
Contattateci