Comunicati stampa

Volvo Cars utilizzerà i dati in tempo reale provenienti dalle auto dei clienti per definire nuovi standard di sicurezza

La prossima generazione di vetture Volvo è destinata ad essere la più sicura di sempre grazie all'impiego di soluzioni software e hardware all'avanguardia che si affiancheranno a continui e più tempestivi miglioramenti delle dotazioni di sicurezza basati sull’uso dei dati in tempo reale.

 

Volvo Cars ha sempre adottato un approccio alla sicurezza basato sui dati, avvalendosi di informazioni sul traffico riferite a situazioni reali, per sviluppare nuove tecnologie di sicurezza e elevare ulteriormente il livello di sicurezza delle sue auto. Per la sua prossima generazione di vetture, Volvo Cars sta ora considerando la possibilità di elaborare i dati provenienti dalle auto dei clienti in tempo reale, sempre che i clienti accettino di condividerli e di aiutare Volvo Cars ad accrescere la sicurezza delle sue automobili.

 

Permettendo ai clienti di scegliere e di partecipare in questo modo all’innalzamento dei livelli di sicurezza delle vetture e del traffico, Volvo Cars potrà apportare miglioramenti continui e molto più rapidi alle auto che produce, migliorandone costantemente la sicurezza. Questi dati includerebbero informazioni continue relative all'ambiente dell'auto che vengono fornite da sensori come il LiDAR ad alta risoluzione prodotto dalla società tecnologica Luminar.

 

Gli ingegneri di Volvo Cars sarebbero in grado di convalidare e verificare più velocemente le funzionalità di guida autonoma (AD), per promuovere una diffusione sicura della tecnologia AD. Grazie ai dati generati nei milioni di chilometri percorsi da decine di migliaia di conducenti Volvo in tutto il mondo, gli ingegneri riuscirebbero ad approvare le funzioni di guida autonoma per luoghi geografici specifici più rapidamente di quanto sarebbe possibile con un numero limitato di vetture su una pista di prova.

 

In questo modo sarebbe possibile effettuare rapidamente aggiornamenti certificati dei sistemi esistenti e introdurre nuove funzioni tramite aggiornamenti via etere, aumentando progressivamente la sicurezza dei modelli Volvo. La prima auto a beneficiare di questo nuovo approccio all’evoluzione della sicurezza è il primo SUV prodotto da Volvo Cars su una base tecnologica completamente nuova e solo elettrica.

 

"Con l'aiuto dei dati reali siamo in grado di accelerare i nostri processi di sviluppo, riducendone la durata da anni a giorni", ha dichiarato Ödgärd Andersson, CEO di Zenseact, la società di Volvo Cars che si occupa di sviluppo del software per la guida autonoma. "Poiché la raccolta in tempo reale genera molti più dati, possiamo creare set di dati migliori e di qualità superiore che ci permettono di prendere decisioni più efficaci e tempestive in relazione alle prossime innovazioni in materia di sicurezza. Stiamo facendo un passo da gigante per aumentare la sicurezza dentro e intorno alle nostre auto".

 

Per elaborare i dati sul traffico in tempo reale che raccoglieranno, Volvo Cars e Zenseact stanno investendo in una data factory che arriverà a contenere oltre 200 PebiByte (225 milioni di gigabyte) di dati nei prossimi anni. Utilizzando le possibilità offerte dall'intelligenza artificiale (AI), i dati potranno essere analizzati in tempi record. I clienti potranno scegliere se autorizzare la raccolta di tali dati prodotti dalle loro vetture e tutti i dati raccolti saranno aggregati con adeguate tutele per la privacy dei clienti.

 

"La sicurezza fa parte del nostro patrimonio ed è la spina dorsale della nostra Casa automobilistica, ma il software costituisce una parte cruciale del nostro attuale DNA", ha detto Mats Moberg, responsabile della R&S in Volvo Cars. "Quindi, pur continuando a basarci sui 50 anni di esperienza del team di ricerca sugli incidenti di Volvo Cars, leader nel settore, ora possiamo anche contare sull'AI come nuovo ‘team virtuale’ di ricerca sugli incidenti".

 

Il ricorso ai dati in tempo reale fa parte della visione a lungo termine di Volvo Cars di un futuro in cui le collisioni non avverranno semplicemente più, grazie al fatto che le nuove Volvo sono e saranno dotate di alcuni dei migliori sensori oggi disponibili e di sistemi di sicurezza e di guida autonoma avanzati e in continuo miglioramento.

 

Il prossimo SUV di punta completamente elettrico di Volvo Cars sarà equipaggiato, di serie, con una tecnologia di sicurezza leader nel settore; in questo modo la Casa svedese potrà salvare ancora più vite umane, stabilendo un nuovo standard per la sicurezza automobilistica. Il nuovo modello includerà nella dotazione standard sensori all'avanguardia, tra cui un LiDAR sviluppato da Luminar, e un computer per la guida autonoma basato sul nuovo system-on-a-chip Orin™di NVIDIA.

 

Abbinando questo hardware all'avanguardia con il software di Volvo, Zenseact e Luminar per sviluppare la prossima generazione della già consolidata tecnologia Volvo di prevenzione delle collisioni, Volvo Cars punta a ridurre complessivamente il numero di incidenti automobilistici e di vittime grazie al suo nuovo pacchetto di sicurezza.

 

Con il tempo, l'auto si evolverà, perfezionandosi, e disporrà di capacità hardware e software che le consentiranno di prendere il controllo della guida, nel caso in cui il guidatore non risponda in situazioni di pericolo di vita dopo ripetuti avvertimenti. Così, sebbene al guidatore rimanga sempre la facoltà di prendere il controllo della vettura, quest’ultima e la sua tecnologia di sicurezza possono supportarlo e monitorarne le reazioni come fossero un paio di occhi e di cervelli in più.

 

-------------------------------

 

Volvo Car Group nel 2020

Nell’esercizio finanziario 2020, Volvo Car Group ha registrato un utile operativo di 8,5 miliardi di corone svedesi (14,3 miliardi di SEK nel 2019).  Nello stesso periodo, i ricavi sono stati pari a 262,8 miliardi di corone svedesi (274,1 miliardi di SEK). Nel corso del 2020, le vendite complessive hanno raggiunto le 661.713 unità (705.452), registrando un calo del 6,2% rispetto al 2019.

 

Volvo Car Group in breve

Volvo è presente sul mercato dal 1927. Oggi Volvo Cars è uno dei marchi automobilistici più noti e stimati al mondo, con vendite complessive pari a 661.713 unità nel 2020 in circa 100 Paesi. Dal 2010, Volvo Cars è controllata dalla cinese Zhejiang Geely Holding.

 

A dicembre 2020, Volvo Cars contava complessivamente 40.000 (41.500) dipendenti a tempo pieno. La sede centrale di Volvo Cars si trova a Goteborg, in Svezia, dove vengono svolte prevalentemente anche le attività di sviluppo di prodotto, marketing e amministrazione. La sede di Volvo Cars per le attività nell’area Asia-Pacifico è a Shanghai. I principali stabilimenti di produzione della Casa Automobilistica sono a Goteborg (Svezia), Ghent (Belgio), in Sud Carolina (USA), a Chengdu e Daqing (Cina), mentre i motori vengono prodotti a Skövde (Svezia) e Zhangjiakou (Cina) e i componenti della carrozzeria a Olofström (Svezia).

 

In base al nuovo obiettivo aziendale perseguito, Volvo Cars punta a garantire che i clienti siano Liberi di Muoversi in modo personalizzato, sostenibile e sicuro. Questo obiettivo si riflette in una serie di ambiziosi traguardi che la Casa Automobilistica intende raggiungere: ad esempio, portare al 50% la quota di vetture con trazione esclusivamente elettrica sul totale delle unità vendute globalmente e stabilire cinque milioni di rapporti diretti con clienti entro la metà del decennio. Volvo Cars si sta inoltre impegnando con determinazione a ridurre costantemente la propria impronta di carbonio, per arrivare a realizzare l’ambizioso obiettivo di diventare un’azienda a impatto zero sul clima entro il 2040.

Keywords:
Sicurezza, Connettività
I fatti e le descrizioni contenuti in questo materiale per la stampa si riferiscono alla gamma internazionale di autovetture prodotte da Volvo Cars. Le caratteristiche descritte possono essere optional. I prodotti Volvo in vendita sul mercato italiano possono variare in termini di specifiche e allestimenti rispetto a quanto illustrato sul sito.
Contattateci