Comunicati stampa

La Volvo solo elettrica di prossima generazione sarà equipaggiata di serie con tecnologia LiDAR e super computer basato sull'AI per contribuire a salvare vite umane

Il prossimo SUV top di gamma a trazione solo elettrica di Volvo Cars sarà dotato, di serie, di una tecnologia di sicurezza senza precedenti nel settore che contribuirà a salvare un numero ancora maggiore di vite umane, in linea con l'obiettivo della Casa automobilistica di fissare un nuovo standard di sicurezza per il comparto automobilistico.

 

Il modello completamente elettrico successore della XC90 di Volvo Cars sarà presentato nel 2022 e sarà dotato di sensori all'avanguardia, della tecnologia LiDAR sviluppata da Luminar e da un computer di guida autonoma basato sul nuovo system-on-a-chip (SoC) di NVIDIA chiamato Orin™.

 

Abbinando questo hardware all'avanguardia con il software di Volvo, Zenseact e Luminar per la prossima generazione della sua consolidata tecnologia di prevenzione delle collisioni, Volvo Cars punta a ridurre complessivamente il numero di incidenti automobilistici e di vittime in virtù delle possibilità offerte da questo nuovo pacchetto di sicurezza.

 

"Volvo Cars è ed è sempre stata una società leader nel campo della sicurezza. Ora si accinge a definire il livello successivo di sicurezza delle automobili", ha dichiarato il CEO Håkan Samuelsson. "Includendo questo hardware nella dotazione di serie, potremo migliorare continuamente le funzionalità di sicurezza in modalità over the air e introdurre sistemi avanzati di guida autonoma, consolidando la nostra leadership in fatto di sicurezza".

 

Con il nuovo pacchetto di sicurezza, Volvo Cars mira a ridurre le collisioni e si prevede che tale riduzione venga accelerata nel tempo grazie agli aggiornamenti del software in modalità over-the-air. Le nuove tecnologie sono anche progettate per affrontare specificamente quelle situazioni di traffico che provocano la gran parte delle lesioni gravi e degli incidenti mortali che si registrano oggi.

 

"La nostra ambizione di realizzare auto sempre più sicure ha come obiettivo a lungo termine quello di azzerare il numero collisioni e di evitare del tutto gli incidenti", ha affermato Henrik Green, chief technology officer. "Migliorando continuamente la nostra tecnologia di sicurezza attraverso aggiornamenti via etere, ci aspettiamo che le collisioni diventino sempre più rare e speriamo di salvare più vite".

 

Una volta introdotta, la tecnologia dovrebbe evolversi e migliorare nel tempo, diventando più efficace e permettendo all'auto di supportare e migliorare le capacità del conducente umano in situazioni critiche per la sicurezza. Mentre le precedenti generazioni della tecnologia si basavano per lo più su avvertimenti al guidatore di potenziali minacce immediate, questa nuova tecnologia di sicurezza, nel tempo, agirà in misura sempre maggiore a seconda delle necessità al fine di prevenire le collisioni.

 

Sebbene salvare vite umane e prevenire le lesioni rimanga la priorità assoluta della Casa automobilistica, Volvo Cars ritiene anche che possa esservi un potenziale vantaggio aggiuntivo dato da una riduzione dei costi assicurativi man mano che gli incidenti d'auto che coinvolgono auto Volvo diventano sempre più rari. Il pacchetto Care, di serie su tutte le auto Volvo completamente elettriche, include la copertura assicurativa ove disponibile.

 

Oltre alla suite di sensori e alle prestazioni di calcolo AI, il prossimo modello di punta di Volvo sarà anche dotato di sistemi di back-up per funzioni chiave, come la sterzata e la frenata, che lo rendono già pronto per la guida autonoma sicura e senza supervisione, una volta che questa sarà resa disponibile.

 

Questi sistemi di back-up, insieme alla tecnologia LiDAR, al computer e al software, abiliteranno la funzionalità Highway Pilot, sviluppata internamente da Volvo con Zenseact, la società di sviluppo del software di guida autonoma di Volvo Cars. Highway Pilot, una funzione opzionale di guida autonoma per l'utilizzo sulle autostrade, sarà attivata per i clienti una volta verificatane la sicurezza e la legalità per le singole località e condizioni geografiche.

 

All'inizio di quest'anno, Volvo Cars ha annunciato che utilizzerà la tecnologia NVIDIA per centralizzare il processo di elaborazione. Il computer centrale e il computer di guida autonoma, entrambi alimentati dalla tecnologia NVIDIA, consentono alle auto di Volvo Cars di diventare più sicure, più personalizzate e più sostenibili nel tempo grazie agli aggiornamenti via etere, fornendo al contempo la potenza di calcolo necessaria per l'elaborazione della funzione di visione e del LiDAR.

 

La nuova tecnologia di sicurezza testimonia la fiducia di Volvo Cars nella collaborazione con leader tecnologici - quali Luminar, NVIDIA e Zenseact - per offrire ai clienti le auto migliori e più sicure possibili. Queste e altre partnership assicurano a Volvo Cars la base tecnologica che le consente di essere una delle Case automobilistiche che si muovono più rapidamente in un settore in rapida trasformazione.

 

Volvo Cars rivelerà maggiori dettagli sulla sua futura roadmap tecnologica in occasione del Volvo Cars Tech Moment che il terrà il 30 giugno.

 

 

-------------------------------

 

Volvo Car Group nel 2020

Nell’esercizio finanziario 2020, Volvo Car Group ha registrato un utile operativo di 8,5 miliardi di corone svedesi (14,3 miliardi di SEK nel 2019).  Nello stesso periodo, i ricavi sono stati pari a 262,8 miliardi di corone svedesi (274,1 miliardi di SEK). Nel corso del 2020, le vendite complessive hanno raggiunto le 661.713 unità (705.452), registrando un calo del 6,2% rispetto al 2019.

 

Volvo Car Group in breve

Volvo è presente sul mercato dal 1927. Oggi Volvo Cars è uno dei marchi automobilistici più noti e stimati al mondo, con vendite complessive pari a 661.713 unità nel 2020 in circa 100 Paesi. Dal 2010, Volvo Cars è controllata dalla cinese Zhejiang Geely Holding.

 

A dicembre 2020, Volvo Cars contava complessivamente 40.000 (41.500) dipendenti a tempo pieno. La sede centrale di Volvo Cars si trova a Goteborg, in Svezia, dove vengono svolte prevalentemente anche le attività di sviluppo di prodotto, marketing e amministrazione. La sede di Volvo Cars per le attività nell’area Asia-Pacifico è a Shanghai. I principali stabilimenti di produzione della Casa Automobilistica sono a Goteborg (Svezia), Ghent (Belgio), in Sud Carolina (USA), a Chengdu e Daqing (Cina), mentre i motori vengono prodotti a Skövde (Svezia) e Zhangjiakou (Cina) e i componenti della carrozzeria a Olofström (Svezia).

 

In base al nuovo obiettivo aziendale perseguito, Volvo Cars punta a garantire che i clienti siano Liberi di Muoversi in modo personalizzato, sostenibile e sicuro. Questo obiettivo si riflette in una serie di ambiziosi traguardi che la Casa Automobilistica intende raggiungere: ad esempio, portare al 50% la quota di vetture con trazione esclusivamente elettrica sul totale delle unità vendute globalmente e stabilire cinque milioni di rapporti diretti con clienti entro la metà del decennio. Volvo Cars si sta inoltre impegnando con determinazione a ridurre costantemente la propria impronta di carbonio, per arrivare a realizzare l’ambizioso obiettivo di diventare un’azienda a impatto zero sul clima entro il 2040.

Keywords:
Sostenibilità, Connettività, Elettrificazione
I fatti e le descrizioni contenuti in questo materiale per la stampa si riferiscono alla gamma internazionale di autovetture prodotte da Volvo Cars. Le caratteristiche descritte possono essere optional. I prodotti Volvo in vendita sul mercato italiano possono variare in termini di specifiche e allestimenti rispetto a quanto illustrato sul sito.
Contattateci