Comunicati stampa

Volvo Cars Torslanda: il primo stabilimento a impatto neutro sul clima della Casa svedese

Volvo Cars ha compiuto oggi un passo importante verso l'ambizioso obiettivo di rendere la sua rete globale di produzione neutrale per il clima entro il 2025. La Casa automobilistica ha infatti annunciato che lo stabilimento di Torslanda, in Svezia, è il suo primo impianto automobilistico ad aver raggiunto la piena neutralità climatica.

 

Torslanda è quindi il secondo stabilimento della rete di produzione globale della Casa svedese a conseguire questo risultato, dal momento che lo stabilimento di produzione di motori di Skövde, in Svezia, è diventato climaticamente neutrale nel 2018.

 

Volvo Cars considera un sito di produzione come completamente neutrale per il clima quando non registra alcun aumento netto nell'emissione di gas serra nell'atmosfera dovuto all'elettricità e al riscaldamento utilizzati per operare.

 

L'impianto di Torslanda, il primo della Casa automobilistica, è alimentato da elettricità neutrale per il clima dal 2008. Ora dispone anche di un sistema di riscaldamento a zero emissioni. Metà del riscaldamento dell'impianto ha origine da biogas, mentre l'altra metà fa affidamento principalmente sul teleriscaldamento per mezzo del calore di scarto industriale.

 

"Il fatto che Torslanda sia il nostro primo stabilimento automobilistico a impatto climatico zero è un traguardo significativo", ha commentato Javier Varela, responsabile delle attività industriali e della qualità alla Volvo Cars. "Ci siamo impegnati a realizzare una rete di produzione neutrale per il clima entro il 2025 e questo risultato è un esempio della nostra determinatezza nel cercare continuamente di ridurre l'impatto sull'ambiente".

 

Oltre ad avere raggiunto la neutralità climatica, Torslanda continua a ridurre la quantità di energia utilizzata. Gli interventi mirati di miglioramento delle attività operative nel corso del 2020 hanno portato a un risparmio energetico annuo di quasi 7.000 megawatt-ora (MWh), pari all'utilizzo energetico annuo di oltre 450 famiglie svedesi.

 

Nei prossimi anni lo stabilimento prevede di migliorare ulteriormente, fra l'altro, l'efficienza dei sistemi di illuminazione e di riscaldamento, andando così a realizzare un ulteriore risparmio energetico annuo di circa 20.000 MWh entro il 2023. Tali risparmi energetici rientrano in un obiettivo più ampio e ambizioso di Volvo Cars che prevede di ridurre del 30% il consumo di energia per ogni auto prodotta entro il 2025.

 

Per conseguire l'obiettivo di rendere le attività di produzione climaticamente neutre, Volvo Cars necessita del pieno sostegno dei partner locali di governo e aziendali per avere accesso a elettricità e riscaldamento a impatto zero sul clima. Inoltre, Volvo Cars intende sviluppare la propria capacità di generazione di elettricità rinnovabile direttamente in loco.

 

L'obiettivo di rendere climaticamente neutra la produzione fa parte del piano climatico di Volvo Cars, uno dei più ambiziosi del settore. Il fulcro del piano è rappresentato dall'obiettivo di Volvo Cars di elettrificare l'intera gamma di prodotti.

 

Tuttavia, il piano non si limita ad affrontare il problema delle emissioni allo scarico attraverso una completa elettrificazione, ma cerca anche di affrontare il problema delle emissioni di carbonio in tutte le attività operative della Casa e nella sua catena di fornitura attraverso il riciclaggio e il riutilizzo dei materiali, in un'ottica di economia circolare.

 

-------------------------------

 

Volvo Car Group nel 2020

Nell’esercizio finanziario 2020, Volvo Car Group ha registrato un utile operativo di 8,5 miliardi di corone svedesi (14,3 miliardi di SEK nel 2019).  Nello stesso periodo, i ricavi sono stati pari a 262,8 miliardi di corone svedesi (274,1 miliardi di SEK). Nel corso del 2020, le vendite complessive hanno raggiunto le 661.713 unità (705.452), registrando un calo del 6,2% rispetto al 2019.

 

Volvo Car Group in breve

Volvo è presente sul mercato dal 1927. Oggi Volvo Cars è uno dei marchi automobilistici più noti e stimati al mondo, con vendite complessive pari a 661.713 unità nel 2020 in circa 100 Paesi. Dal 2010, Volvo Cars è controllata dalla cinese Zhejiang Geely Holding.

 

A dicembre 2020, Volvo Cars contava complessivamente 40.000 (41.500) dipendenti a tempo pieno. La sede centrale di Volvo Cars si trova a Goteborg, in Svezia, dove vengono svolte prevalentemente anche le attività di sviluppo di prodotto, marketing e amministrazione. La sede di Volvo Cars per le attività nell’area Asia-Pacifico è a Shanghai. I principali stabilimenti di produzione della Casa Automobilistica sono a Goteborg (Svezia), Ghent (Belgio), in Sud Carolina (USA), a Chengdu e Daqing (Cina), mentre i motori vengono prodotti a Skövde (Svezia) e Zhangjiakou (Cina) e i componenti della carrozzeria a Olofström (Svezia).

 

In base al nuovo obiettivo aziendale perseguito, Volvo Cars punta a garantire che i clienti siano Liberi di Muoversi in modo personalizzato, sostenibile e sicuro. Questo obiettivo si riflette in una serie di ambiziosi traguardi che la Casa Automobilistica intende raggiungere: ad esempio, portare al 50% la quota di vetture con trazione esclusivamente elettrica sul totale delle unità vendute globalmente e stabilire cinque milioni di rapporti diretti con clienti entro la metà del decennio. Volvo Cars si sta inoltre impegnando con determinazione a ridurre costantemente la propria impronta di carbonio, per arrivare a realizzare l’ambizioso obiettivo di diventare un’azienda a impatto zero sul clima entro il 2040.

Keywords:
Sostenibilità
I fatti e le descrizioni contenuti in questo materiale per la stampa si riferiscono alla gamma internazionale di autovetture prodotte da Volvo Cars. Le caratteristiche descritte possono essere optional. I prodotti Volvo in vendita sul mercato italiano possono variare in termini di specifiche e allestimenti rispetto a quanto illustrato sul sito.
Contattateci