Comunicati stampa

Volvo Cars e Uber presentano l’auto di produzione pronta per la guida autonoma

 

Volvo Cars, leader nell’ambito della sicurezza automobilistica, e Uber, la società di mobilità nota per il suo servizio di noleggio di auto con autista, presentano oggi un’automobile di produzione con guida autonoma sviluppata congiuntamente, che rappresenta il passo successivo della collaborazione strategica avviata dalle due società.

 

Uber e Volvo Cars hanno concluso un accordo per lo sviluppo congiunto di soluzioni ingegneristiche nel 2016 e da allora hanno realizzato numerosi prototipi con l’obiettivo di accelerare il processo di sviluppo di vetture con guida autonoma di entrambe le aziende. Il SUV Volvo XC90 presentato in data odierna è la prima auto di produzione in grado di ‘guidarsi da sola’ grazie al sistema a guida autonoma messo a punto da Uber.

 

Il modello XC90 base è equipaggiato con funzioni di sicurezza essenziali che hanno consentito a Uber di installare a bordo il proprio sistema a guida autonoma con estrema facilità, aprendo la strada all’eventuale futura introduzione di vetture con guida autonoma nella flotta di Uber per arrivare a offrire un servizio di ride sharing senza autista.

 

Le caratteristiche principali dell’auto di produzione pronta per la guida autonoma di Volvo Cars includono diversi sistemi di backup per l’impianto sterzante e frenante, oltre a un’alimentazione di riserva per la batteria. La vettura è stata progettata in modo tale da garantire che, in caso di guasto di uno dei sistemi primari per qualsiasi motivo, i sistemi di backup si attivino immediatamente per arrestare la marcia del veicolo. 

 

Oltre ai sistemi di backup di Volvo integrati a bordo della vettura, quest’ultima è dotata di una serie di sensori che consentono al sistema a guida autonoma di Uber di operare e compiere manovre in assoluta sicurezza nei contesti urbani.

 

In abbinamento alla piattaforma per veicoli di Volvo, il sistema a guida autonoma di Uber potrà un giorno garantire un servizio di ride sharing con guida autonoma sicuro e affidabile senza che sia più necessaria la presenza del Mission Specialist, ovvero lo specialista di Uber incaricato di gestire la vettura e supervisionarne il funzionamento nelle aree designate e adatte alla guida autonoma.

 

Il veicolo di produzione in grado di operare in modalità di guida autonoma rientra nell’accordo commerciale che Volvo Cars ha stipulato con Uber nel 2016 per la fornitura di decine di migliaia di vetture-base pronte per la guida autonoma negli anni a venire.

 

“Crediamo che la tecnologia di guida autonoma ci consentirà di migliorare ulteriormente la sicurezza, che costituisce la base su cui si fonda la nostra attività,” ha dichiarato Håkan Samuelsson, presidente e CEO di Volvo Cars. “Entro la metà del prossimo decennio provediamo che un terzo di tutte le automobili che venderemo sarà costituito da auto con guida autonoma. Il nostro accordo con Uber sottolinea la nostra ambizione di diventare il fornitore preferenziale delle più importanti società di servizi di taxi e ride hailing al mondo.”

 

“Lavorare in stretta collaborazione con società del calibro di Volvo è fondamentale per sviluppare in modo efficace una flotta di vetture con guida autonoma che sia sicura,” ha commentato Eric Meyhofer, CEO di Uber Advanced Technologies Group. “Volvo è da tempo nota per l’impegno nell’ambito sicurezza, che è il cardine della vettura di base pronta per la guida autonoma e per la produzione in serie. Abbinata alla nostra tecnologia a guida autonoma, questa automobile sarà un elemento fondamentale della gamma di servizi basati sulla guida autonoma proposti da Uber.”

 

Volvo Cars prevede di utilizzare un concetto costruttivo simile a quello della vettura-base di Uber per l’introduzione delle sue future automobili con guida autonoma, prevista per l’inizio della decade 2020. Fra le tecnologie che verranno introdotte sulla prossima generazione di modelli Volvo, basata sull’architettura SPA2, ci saranno anche sistemi concepiti per consentire la guida autonoma del veicolo senza la presenza di un conducente in aree predeterminate, come ad esempio autostrade e tangenziali.

 

Volvo Cars ritiene che la guida autonoma possa generare, in termini di sicurezza stradale, notevoli benefici potenziali per la società nel suo complesso nel momento in cui tutte le automobili saranno dotate di sistemi per la guida autonoma. Fino ad allora, la tecnologia potrà offrire ai clienti un’esperienza di guida ottimizzata, compiendo al posto loro le manovre più banali, come la frenata e l’accelerazione in caso di fermate e partenze ripetute nelle situazioni di traffico intenso.

 

-------------------------------

 

Volvo Car Group nel 2018

Nell’esercizio finanziario 2018, Volvo Car Group ha registrato un utile operativo di 14.185 milioni di SEK (14.061 milioni di SEK nel 2017). Nello stesso periodo, il valore dei ricavi è risultato pari a 252.653 milioni di SEK (208.646 milioni di SEK). Nel corso del 2018, le vendite hanno raggiunto la cifra record di 642.253 (571.577) unità, registrando un incremento del 12,4% rispetto al 2017. Questi risultati evidenziano gli effetti del processo di radicale trasformazione a livello operativo e finanziario compiuto da Volvo Cars negli ultimi anni con l’obiettivo di preparare la Casa Automobilistica alla successiva fase di crescita.

 

Volvo Car Group in breve

Volvo è presente sul mercato dal 1927. Oggi Volvo Cars è uno dei marchi automobilistici più noti e stimati al mondo, con vendite complessive che nel 2018 hanno raggiunto le 642.253 unità in circa 100 Paesi. Dal 2010, Volvo Cars è sotto il controllo della cinese Zhejiang Geely Holding (Geely Holding). Volvo Cars ha fatto parte di Volvo Group, svedese, fino al 1999, quando è stata acquisita da Ford Motor Company con sede negli Stati Uniti. Nel 2010, Volvo Cars è stata poi rilevata da Geely Holding.

 

Nel 2018, Volvo Cars contava complessivamente circa 43.000 (39.500) dipendenti a tempo pieno. La sede centrale di Volvo Cars si trova a Goteborg, in Svezia, dove vengono svolte prevalentemente anche le attività di sviluppo di prodotto, marketing e amministrazione. La sede cinese di Volvo Cars è a Shanghai. I principali stabilimenti di produzione della Casa Automobilistica sono a Goteborg (Svezia), Ghent (Belgio), Sud Carolina (USA), Chengdu e Daqing (Cina), mentre i motori vengono prodotti a Skövde (Svezia) e Zhangjiakou (Cina) e i componenti della carrozzeria a Olofström (Svezia).

 

Nell’ambito della sua nuova missione aziendale, che va sotto il nome di ‘Freedom To Move’, Volvo Cars persegue l’obiettivo di garantire ai clienti la massima libertà di movimento nel rispetto dell’individualità, della sostenibilità e della sicurezza. Tale finalità sottende numerosi degli obiettivi dichiarati dalla Casa automobilistica per il prossimo futuro: entro la metà del prossimo decennio, portare la quota di vetture a trazione esclusivamente elettrica al 50% rispetto al totale delle automobili vendute a livello internazionale e arrivare a offrire ai clienti la metà di tutte le automobili commercializzate attraverso il suo servizio su abbonamento. Per allora, la Casa prevede inoltre che un terzo delle automobili vendute sarà dotato di tecnologia per la guida autonoma.  

 

Uber Advanced Technologies Group in breve

La ‘mission’ aziendale di Uber è creare opportunità attraverso il movimento. Uber ha iniziato a operare nel 2010 per risolvere un problema piuttosto semplice: come avere un autista a portata di ‘click’? Dopo oltre 10 miliardi di tragitti percorsi, ora Uber sta sviluppando soluzioni che portino le persone ancora più vicino alle loro destinazioni e a ciò che desiderano. Uber realizza questo obiettivo cambiando il modo in cui le persone, il cibo e le cose si muovono all’interno delle città. Uber è una piattaforma che offre al mondo nuove opportunità. Oggi, il team di Advanced Technologies Group (ATG) si appresta ad affrontare una nuova sfida: come sviluppare una tecnologia per la guida autonoma sicura e installarla su vasta scala? ATG si avvale di talenti eccellenti in ambito ingegneristico specializzati in settori quali la sicurezza dei veicoli, il software per la guida autonoma, la mappatura e molto altro. Uber sta adottando un approccio olistico per riuscire a portare sul mercato i veicoli con guida autonoma attraverso una serie di partnership, con l’obiettivo ultimo di creare un servizio di ridesharing su larga scala basato sulla guida autonoma.

Keywords:
Sicurezza, Tecnologia, Aziendale, Guida Autonoma
I fatti e le descrizioni contenuti in questo materiale per la stampa si riferiscono alla gamma internazionale di autovetture prodotte da Volvo Cars. Le caratteristiche descritte possono essere optional. I prodotti Volvo in vendita sul mercato italiano possono variare in termini di specifiche e allestimenti rispetto a quanto illustrato sul sito.

Contattateci

For information on how Volvo Cars process your personal data in relation to Volvo Cars Global Newsroom click here.

La Newsroom di Volvo Cars utilizza i cookie per ottimizzare l'esperienza di navigazione dell'utente all'interno di questo sito Web. I cookie del sito non registrano i dati personali. Per maggiori informazioni, si rimanda alla nostra Pagina dedicata alla Policy per l'utilizzo dei cookie.

Accetto