Comunicati stampa

Oeko-Tex certifica come anallergici tutti i tessuti di tutti i modelli Volvo

 

 

Volvo Cars è l'unico produttore del settore automobilistico in grado di offrire una linea completa di modelli dotati di tessuti così puliti da poter essere certificati a norma Oeko-Tex. Tale norma relativa ai tessuti è stata introdotta all'inizio degli anni '90 da alcuni enti di ricerca del settore tessile come risposta alle esigenze dei clienti, e del pubblico in generale, di disporre di tessuti che non comportassero rischi per la salute.

 

A metà degli anni '90, una lunga giornata di prove sulla neve al volante di Volvo S40 e V40 stava volgendo al termine.

In quel momento Paul Welander, attualmente vice presidente responsabile per la qualità presso Volvo Cars e all'epoca padre di quattro bambini piccoli, stava pensando alle ultime tutine acquistate per le figlie. Era affascinato dall'etichetta cucita nel colletto per certificare che i capi erano anallergici.

"Sarebbe fantastico se fossimo in grado di offrire la stessa certificazione per le tappezzerie delle nostre vetture: che sensazione di sicurezza offriremmo ai clienti", pensava Paul Welander.

 

Da quell'osservazione dovevano scaturire vantaggi durevoli per i passeggeri delle vetture Volvo affetti da allergie.
L'idea venne accolta con favore dai massimi livelli direttivi di Volvo Cars, e al momento del lancio, nel 1998, il modello S80 ottenne la certificazione Oeko-Tex.

 

Oggi tutti i modelli Volvo offrono ovviamente tessuti certificati da Oeko-Tex, un immenso sollievo per il 35 - 40 percento della popolazione del mondo occidentale. È infatti questa la percentuale di coloro che oggi soffrono di allergie o ipersensibilità di qualche genere.

L'associazione Oeko-Tex, una collaborazione fra 14 enti di ricerca e collaudo europei e giapponesi del settore tessile, svolge prove e analisi su un ampio ventaglio di prodotti.

 

Vengono collaudati tutti i tessuti presenti nell'abitacolo, come il rivestimento del soffitto, i tappetini dell'abitacolo stesso e del bagagliaio, le tappezzerie, i pannelli delle porte, la pelle che riveste il volante e le cinture di sicurezza.

"Esiste un elenco di oltre 100 sostanze o emissioni che non devono superare un determinato livello. I materiali impiegati, ad esempio, non devono rilasciare metalli pesanti", spiega Andreas Andersson, responsabile della pulizia dell'abitacolo presso Volvo Cars.

 

Il livello di pulizia dell'ambiente interno delle vetture Volvo ha richiamato l'attenzione di una serie di enti. L'Associazione svedese per l'asma e le allergie consiglia ad esempio come buoni acquisti quattro modelli Volvo, vale a dire S80, V70, XC70 e, ultimo in ordine temporale, XC60.

 

"Oggi sono in molti a soffrire di varie allergie, e negli ultimi anni si è registrato un drastico aumento dei casi di ipersensibilità. La pulizia dell'ambiente interno delle vetture è un fattore di rilievo. La salute dei clienti è importante per loro, ma anche per noi come azienda", conclude Andreas Andersson.

 

Keywords:
S40, Old S60, S80 (2007), V50, V70 (2007), Volvo XC60, XC70 (2007), XC90 (2002-2014), C30, C70, Ambiente
I fatti e le descrizioni contenuti in questo materiale per la stampa si riferiscono alla gamma internazionale di autovetture prodotte da Volvo Cars. Le caratteristiche descritte possono essere optional. I prodotti Volvo in vendita sul mercato italiano possono variare in termini di specifiche e allestimenti rispetto a quanto illustrato sul sito.

For information on how Volvo Cars process your personal data in relation to Volvo Cars Global Newsroom click here.

La Newsroom di Volvo Cars utilizza i cookie per ottimizzare l'esperienza di navigazione dell'utente all'interno di questo sito Web. I cookie del sito non registrano i dati personali. Per maggiori informazioni, si rimanda alla nostra Pagina dedicata alla Policy per l'utilizzo dei cookie.

Accetto