Comunicati stampa

Avvio della produzione della Volvo XC60 e della linea DRIVe

 

 

 

Con il modello XC60, Volvo Car Corporation entra di slancio nel segmento dei crossover, in forte espansione.

All'altro estremo della gamma figurano le vetture C30, S40 e V50 1.6D DRIVe, caratterizzate dai migliori consumi e dai più bassi livelli di emissione di CO2 della loro categoria.

Nelle scorse settimane sia il modello XC60, sia le vetture DRIVe, sono entrati a pieno regime nella fase di produzione in serie presso lo stabilimento Volvo Cars di Gent.


Tempi fitti di impegni
Per lo stabilimento Volvo Cars di Gent si tratta di un periodo ricco di impegni. All'inizio di agosto, dalle linee di montaggio di Gent, in Belgio, è uscita la quattromilionesima vettura.
A fine agosto, le linee di assemblaggio hanno sfornato la prima XC60, e nelle ultime settimane i volumi di produzione sono  andati gradualmente aumentando.
La sede Volvo Cars di Gent è inoltre impegnata nel lancio della linea DRIVe Volvo, formata dai modelli C30, S40 e V50, che hanno debuttato a inizio ottobre in occasione del salone dell'auto di Parigi.

 

Volvo XC60
Il modello XC60 segna l'ingresso di Volvo Cars nel segmento, in crescita, dei crossover intermedi. Quest'anno verranno prodotte circa 12.000 vetture, con l'obiettivo di raggiungere un livello annuale di 50.000 unità.
La nuova XC60 è stata esposta per la prima volta a marzo in occasione del salone internazionale dell'auto di Ginevra, e da allora Volvo Cars ha lavorato sodo per prepararla per la produzione in serie.


Dopo avere realizzato la serie iniziale presso lo stabilimento pilota di Göteborg, le prime unità di pre-collaudo sono state messe in produzione alla fine del 2007 presso la linea di montaggio dello stabilimento di Gent; durante la pausa estiva, quest'ultimo è stato oggetto di un'ampia ristrutturazione, con l'installazione, ad esempio, dei robot per il montaggio del tettuccio apribile, l'ampliamento delle capacità di saldatura laser e la preparazione delle linee per il modello XC60.


L'accelerazione della produzione è insolitamente rapida: pur essendo stata lanciata soltanto all'inizio di settembre, la Volvo XC60 rappresenta ora un terzo del volume prodotto presso lo stabilimento di Gent. Ciò significa che la capacità massima è stata raggiunta in sole dieci settimane. Presso la sede Volvo Cars di Gent vengono attualmente assemblate 1.500 vetture XC60 alla settimana, che fanno fronte al decollo delle vendite in tutta Europa. L'avvio delle vendite negli Stati Uniti è previsto per l'inizio del 2009.

Per la sede Volvo Cars di Gent, questa è la prima vettura che adotta le tecnologie utilizzate nei modelli Volvo S80, V70 e XC70 assemblati a Göteborg.
L'obiettivo di vendita della nuova XC60 è fissato in 50.000 unità all'anno. La ripartizione tra l'Europa e l'America del Nord è insolitamente omogenea, con il 40 percento circa ciascuna. Il rimanente 20 percento è destinato al resto del mondo.
I cinque mercati principali durante il 2010, anno di picco, saranno USA, Germania, Gran Bretagna, Russia e Cina.

 

Volvo C30, S40 e V50 1.6D DRIVe
All'inizio di ottobre, in occasione del salone dell'auto di Parigi, Volvo Cars ha presentato le nuove varianti diesel economiche ed ecologiche dei modelli C30, S40 e V50, con consumi di carburante pari a soli 4,4 litri (C30) o 4,5 litri (S40 e V50) ogni 100 km. Giovedì 13 novembre tali varianti sono entrate in produzione.

 

Grazie a valori delle emissioni di CO2 pari a soli 115 e 118 g/km, i modelli C30 e V50 risultano i migliori delle rispettive categorie sotto tale profilo. Tutti e tre i modelli C30, S40 e V50 sono dotati di una serie speciale di funzioni per il miglioramento dell'efficienza, e si fregiano del simbolo DRIVe a testimonianza del loro profilo ecologico superiore.

Per il prossimo anno, Volvo Cars prevede di vendere in Europa oltre 20.000 vetture 1.6D DRIVe. L'azienda si attende una distribuzione piuttosto uniforme delle vendite in tutta l'area geografica interessata, ma con la maggiore concentrazione in Francia, Svezia e Spagna a seguito delle condizioni particolarmente vantaggiose offerte agli acquirenti di tali Paesi.

 

Commenti
"Siamo tutti elettrizzati riguardo a queste nuove vetture", afferma Magnus Hellsten, di SVP Manufacturing presso Volvo Cars. "A seguito dell'attuale contrazione dell'economia, stiamo adattando la nostra base produttiva alle previsioni relative alla domanda del mercato. Sono infatti in corso attività volte al miglioramento di tale base produttiva, con stabilimenti di assemblaggio a Göteborg e Gent e fabbriche di componenti a Skövde e Olofström, e i progressi che abbiamo compiuto sotto il profilo della qualità e dell'efficienza sono davvero notevoli. I responsabili e i dipendenti hanno fornito un contributo fantastico al miglioramento delle prestazioni. Ora puntiamo a diventare uno dei migliori costruttori automobilistici d'Europa, e le prestazioni dei nostri stabilimenti dimostrano che tale ambizione poggia su solide fondamenta".

 

Per Derek Jessiman, responsabile dello stabilimento Volvo Cars di Gent, il lancio del modello Volvo XC60 e della linea DRIVe è particolarmente importante sia per Volvo Cars nel suo complesso, sia per la sede belga. "Stiamo lavorando sodo per garantire un lancio senza problemi", dichiara Derek, "assicurando una consegna puntuale delle vetture ai vari mercati, con il livello corretto di qualità. La sede Volvo Cars di Gent ha investito oltre 120 milioni di euro per avere la certezza di essere in grado di costruire le vetture XC60 e i modelli DRIVe in modo efficiente, utilizzando le tecnologie più recenti".

 

Prosegue Derek: "Abbiamo inoltre fornito al personale un'ampia formazione, parzialmente in Svezia, per garantire livelli elevati di qualità fin dal principio. L'accelerazione delle attività di assemblaggio è stata molto rapida, in quanto la capacità massima è stata raggiunta in meno di dieci settimane: per ottenere tale risultato, tutti i colleghi dello stabilimento si sono impegnati a fondo. La complessità dell'introduzione della linea DRIVe non è paragonabile a quella associata al modello XC60, ma si tratta pur sempre del lancio di un nuovo modello di rilievo, con conseguenze soprattutto nel settore della logistica. Entrambi i nuovi modelli sosterranno Volvo in una congiuntura particolarmente difficile del mercato".

 


Volvo ha costruito il suo primo stabilimento di rilievo al di fuori della Svezia nel 1965, soltanto un anno dopo avere completato l'attuale sede di produzione di Torslanda (Göteborg). La prima vettura prodotta a Gent è stata la Volvo 120, nota anche come Amazon.
Lo stabilimento Volvo Cars di Gent ha attualmente 4.000 dipendenti, impegnati nella produzione dei modelli Volvo C30, S40, V50, S60 e XC60 tramite attività di saldatura, verniciatura e assemblaggio finale. Le officine di verniciatura degli stabilimenti di Volvo Cars sono fra i più puliti del mondo. Lo scorso anno la sede Volvo Cars di Gent, al pari delle altre strutture Volvo, ha effettuato la transizione all'elettricità 'verde'.

Keywords:
S40, V50, Volvo XC60, C30, Ambiente, Strutture, Produzione, 2009
I fatti e le descrizioni contenuti in questo materiale per la stampa si riferiscono alla gamma internazionale di autovetture prodotte da Volvo Cars. Le caratteristiche descritte possono essere optional. I prodotti Volvo in vendita sul mercato italiano possono variare in termini di specifiche e allestimenti rispetto a quanto illustrato sul sito.

For information on how Volvo Cars process your personal data in relation to Volvo Cars Global Newsroom click here.

La Newsroom di Volvo Cars utilizza i cookie per ottimizzare l'esperienza di navigazione dell'utente all'interno di questo sito Web. I cookie del sito non registrano i dati personali. Per maggiori informazioni, si rimanda alla nostra Pagina dedicata alla Policy per l'utilizzo dei cookie.

Accetto