Comunicati stampa

La Realta' Della Strada Ricreata In Laboratorio Nel Safety Centre Di Volvo Cars

La Realta' Della Strada Ricreata In Laboratorio Nel Safety Centre Di Volvo Cars

 

Nel suo laboratorio per la ricerca sulla sicurezza, inaugurato nell'Aprile 2000 a Göteborg, Volvo Cars dispone di una capacità di sperimentazione di gran lunga superiore a quella delle Case concorrenti. Con l'aiuto di una pista mobile di prova, poggiata su due cuscini d'aria, possono essere eseguiti test nei quali due auto si scontrano con tutte le angolazioni e le velocità possibili.

 

Il Volvo Cars Safety Centre è prima di tutto un investimento in tecnologia. Sono importanti le dimensioni e le potenzialità, ma la maggior parte dell'investimento di 650 milioni di corone svedesi è stata spesa in nuove tecnologie, per rendere i test i più attendibili possibile.

 

L'avanzatissimo laboratorio è sicuramente l'elemento più suggestivo del Volvo Cars Safety Centre. Le due piste - una di 154 metri, ed una di 108 metri di lunghezza - si incontrano all'interno di una grande hall alta quasi 15 metri.

 

La possibilità di combinare queste due piste - una delle quali è mobile - rende il laboratorio del Volvo Cars Safety Centre unico nel mondo dell'automobile.

 

La pista mobile può essere disposta con diverse angolazioni rispetto a quella fissa (fino a 90°), permettendo ogni tipo di scontro frontale e laterale. In pratica, è possibile spostare la realtà della strada nel laboratorio per i crash test.

 

La pista pesa più di 600 tonnellate, ed è mossa grazie alla tecnologia dei cuscini d'aria. In pratica viene creato uno spessore di 1/10 di millimetro tra la superficie di cemento della pista e i 20 cuscini d'aria su cui poggia la pista. Sei camion appositamente costruiti sono quindi in grado di muovere la pista.

 

Le auto che vengono usate per i test sono accelerate grazie a due motori elettrici in ogni pista, connessi da cavi di acciaio di 18 mm di spessore.

 

I motori sono analoghi a quelli usati per gli ascensori delle miniere. Ognuno dei due motori più potenti sviluppa 1800 kW (24.509 CV) in fase di accelerazione.

 

Due apparecchiature laser misurano la posizione delle auto con precisione millimetrica, e possono quindi localizzarle in ogni momento. Questa informazione è trasferita ai motori elettrici che fanno sì che le due auto si scontrino esattamente nella posizione ed alla velocità predeterminate.

 

La spinta viene a cessare un paio di metri prima dell'impatto.

 

Per i test contro la barriera viene usata solo la pista fissa. Il blocco di 850 tonnellate è messo in posizione grazie alla stessa tecnologia a cuscini d'aria usata per la parte mobile della pista.

 

La pista fissa viene usata anche per i test di cappottamento. Questi consistono nel lanciare l'auto nella direzione opposta lungo la pista, sulla quale viene fatta cappottare diverse volte. Analogamente, l'auto può essere lanciata in salita o in discesa se viene fatta marciare nella direzione ‘sbagliata' lungo la pista mobile.

 

Una parte importante della valutazione dei crash test viene effettuata studiando la dinamica attraverso le immagini di un filmato. Il test viene infatti ripreso con una serie di telecamere ad alta velocità, capaci di 3000 fotogrammi al secondo.

 

I tecnici del Safety Centre specializzati nell'analisi dei crash possono quindi comparare il film con i dati rilevati dai sensori disposti sulle auto. Tra le altre cose, questi film consentono di misurare la deformazione delle auto.

 

Ci sono trenta telecamere ad alta velocità che possono essere usate contemporaneamente nel nuovo laboratorio. Queste sono posizionate in alto, lungo la pista, e sotto il punto dell'impatto. Grazie a 32 fotocellule da 8000 Watt ognuna è possibile filmare a giorno, con risultati molto migliori che in passato.

 

Per filmare un test dal di sotto ci sono due pozzetti, profondi sei metri e coperti con sette strati di vetro laminato e temperato. Questi pozzetti contengono una telecamera ed un dispositivo di illuminazione ognuno.

 

Il nuovo laboratorio comprende anche attrezzature per la preparazione delle auto dei test, due ponti di osservazione e uffici.

Keywords:
Sicurezza
I fatti e le descrizioni contenuti in questo materiale per la stampa si riferiscono alla gamma internazionale di autovetture prodotte da Volvo Cars. Le caratteristiche descritte possono essere optional. I prodotti Volvo in vendita sul mercato italiano possono variare in termini di specifiche e allestimenti rispetto a quanto illustrato sul sito.