Comunicati stampa

Scuderia Volvo alla Winter Marathon 2015: Con l’arrivo dell’asso della Regolarità Nino Margiotta e la riconferma di Ivan Capelli, Volvo punta al primato assoluto

Scuderia Volvo alla Winter Marathon 2015

 

Con l’arrivo dell’asso della Regolarità Nino Margiotta e la riconferma di Ivan Capelli, Volvo punta al primato assoluto

 

Già vincitore due anni fa della classica gara di regolarità per auto storiche, il giovane pilota siciliano nella sua nuova veste di pilota Volvo sarà alla guida di una 1800 Coupé della Scuderia del Registro. Con lui il navigatore Bruno Perno.

 

L’ex pilota di F.1, nonché fresco Presidente dell’AC Milano, porterà invece in gara la PV544 Sport del Registro Volvo con la quale ha già partecipato alle edizioni 2012 e 2014 della competizione. Come lo scorso anno, al suo fianco ci sarà l’esperto navigatore Guido Urbini.

 

La Volvo Amazon 122S affidata alla coppia Leonardo Fabbri-Vincenzo Bertieri completerà lo schieramento ufficiale Volvo.

La Winter Marathon, giunta alla 27^ edizione e con 120 equipaggi iscritti, prenderà il via da Madonna di Campiglio Venerdì 23 Gennaio per concludersi dopo circa 450 km di prove e trasferimenti nella stessa cittadina trentina nella notte successiva.

 

Margiotta e Volvo, inizia il sodalizio

L’ingaggio di Nino Margiotta ha senz’altro rafforzato le già alte quotazioni del Registro Volvo e la Winter Marathon è solo il primo degli appuntamenti che vedranno quest’anno il pilota siciliano vestire i colori Volvo: ”Entrare a far parte della grande famiglia Volvo è per me un onore e un immenso piacere”, afferma Margiotta, che aggiunge: “Cercherò, insieme al mio navigatore Bruno Perno, di portare quanto più possibile in alto sul palcoscenico della Regolarità il marchio Volvo, il cui prestigio non si discute. In questi ultimi giorni mi sono preparato con dedizione per il primo appuntamento della stagione, così da provare a inaugurare nel migliore dei modi questa splendida avventura!”.

 

Nato a Castelvetrano (TP) nell’Ottobre del 1985, Margiotta partecipa alla sua prima gara di regolarità già all’età di 11 anni iscritto come navigatore alla 2^ Coppa dei Sicani di Sciacca, valevole per la coppa di zona del campionato siciliano. L’ottava posizione conquistata nella classifica assoluta è indicativa del futuro di Margiotta, che appena conseguita la patente di guida (2003) inizia un’attività come pilota di regolarità in Sicilia prima e poi in ambito nazionale, dopo il suo trasferimento in Piemonte, dove attualmente vive.

Le vetture portate in gara da Margiotta nel corso della sua carriera sono state un’Autobianchi A112 Abarth 70 HP ’81 di sua proprietà, una Fiat 1100 TV ’54, un’Alfa Romeo Giulietta Spider ’59, una Porsche 911 ’65, una Morris Cooper ’65 e una Fiat X1/9 ’73. Con tali vetture ha partecipato ad alcuni Grandi Eventi.

 

Un palmares invidiabile

Nino Margiotta vanta uno dei palmares più ricchi nel panorama nazionale delle gare di regolarità per auto storiche. Di seguito, i risultati più significativi ottenuti come driver:

Stagione 2014

1° classificato alla Summer Marathon al volante di una Alfa Romeo Giulietta Spider;

1° classificato alla Coppa della Presolana al volante di una Morris Cooper;

1° classificato alla Campagne & Cascine al volante di una Morris Cooper;

2° classificato al GP Terre di Canossa al volante di una Alfa Romeo Giulietta Spider;

3° classificato alla 26^ Winter Marathon al volante di una Morris Cooper;

Stagione 2013

1° classificato alla 25^ Winter Marathon al volante di una Morris Cooper;

1° classificato alla Coppa della Presolana al volante di una Morris Cooper;

1° classificato alla Campagne & Cascine al volante di una A112 Abarth;

2° classificato al GP Terre di Canossa al volante di una Porsche 911;

2° classificato alla Sestrierestorico al volante di una Alfa Romeo Giulietta Spider;

2° classificato al 6° Trofeo della Secchia Rapita al volante di una Alfa Romeo Giulietta Spider.

Stagioni precedenti

1° classificato al Franciacorta Historic 2011 al volante di una Fiat 1100 TV;

1° classificato al 5° Trofeo della Secchia Rapita 2011 al volante di una A112 Abarth;

1° classificato alla XVI Tarantostorica 2010 al volante di una A112 Abarth;

1° classificato alla Campagne & Cascine 2009 al volante di una A112 Abarth;

1° classificato alla Sestrierestorico 2009 al volante di una A112 Abarth;

1° classificato alla XIX Coppa dei Castelli Pavesi 2009 al volante di una A112 Abarth;

1° classificato alla Montecarlo-Sestriere 2008 al volante di una Morris Cooper.

 

Volvo e Ivan Capelli

Oggi Ivan Capelli è un vero portacolori di Volvo, profondo conoscitore sia delle moderne Volvo sia del passato della Casa. Un perfetto testimonial del marchio Volvo e del suo Heritage.

Al di là della difficoltà della gara, che comporta una preparazione specialistica e si svolge in buona parte in notturna e in condizioni ambientali tutt’altro che facili, l’esperienza è di quelle emozionanti per un pilota. Per questo Ivan è per la terza volta al via della corsa al volante di una Volvo d’epoca:

Dopo una prima esperienza esaltante nel 2012, lo scorso anno un guaio elettrico ci mise fuori gara troppo presto. Quest’anno voglio rifarmi, poco ma sicuro! Quando a suo tempo Volvo mi propose di tentare questa esperienza, pur sapendo le difficoltà tecniche che queste gare comportano, accettai di buon grado visto il rapporto profondo che mi legava al marchio svedese. Oggi, a maggior ragione, mi appresto a rivivere con emozione e motivazione ancora più grandi un’avventura che mi è rimasta nel cuore”.

 

Al di là della collaborazione sul fronte delle gare per vetture d’epoca, Volvo Car Italia sostiene da tempo Ivan Capelli nel suo progetto Sa.Me.Da. (Safety Medical Database) centrato sull'impiego di un sistema che identifica l'atleta, per aumentare la sua sicurezza medica. Una piattaforma software permette l'inserimento, la custodia e la fruizione di informazioni mediche personali. In caso di emergenza o urgenza l'anamnesi completa dell'atleta è disponibile alla lettura tramite il bracciale Sa.Me.Da. - L.I.F.E. (Local Infomed For Emergency) direttamente sul luogo dell'infortunio, velocizzando quindi i tempi di intervento del personale di soccorso. Date le finalità del progetto, appare evidente la condivisione di valori rispetto a Volvo, da sempre dedicata a promuovere la Sicurezza.

Va ricordato che fra il 1985 e il 1993 Ivan Capelli ha disputato oltre 90 GP di F1, sfiorando la vittoria nel GP di Francia del 1990, che concluse al secondo posto dietro la Ferrari di Alain Prost dopo aver dominato la gara. Capelli è stato pilota ufficiale della Ferrari nel mondiale F1 del 1992.

 

Alle Volvo che fanno capo al Registro Italiano, a completare lo schieramento del marchio svedese si aggiungono due vetture di equipaggi privati tedeschi: la 121 portata in gara dalla coppia Mach-Verhaelen e la P1800S iscritta da Lange-Lange.

 

Registro Italiano Volvo d’Epoca più che mai Volvo

Come annunciato lo scorso anno in occasione del Grande Raduno svoltosi nel corso del mese di Maggio proprio presso la sede di Volvo Car Italia, il Registro Italiano Volvo d’Epoca è finalmente diventato un vero e proprio dipartimento interno di Volvo Car Italia, dopo essere stato per 20 anni una struttura esterna supportata da Volvo. Sotto la guida di Walther Lombardi, anima e fautore del Registro, l’associazione si è con il tempo affermata come una delle realtà di maggior rilievo del settore in Italia. Oggi, con il passaggio sotto il “tetto“ della filiale nazionale di Volvo, le attività del Registro e della Scuderia diventano elemento chiave dell’affermazione del marchio Volvo in prospettiva storica. In tal senso, l’elemento Heritage è dunque prova di autenticità di ciò che è oggi Volvo.

 

Il Registro Italiano Volvo d’Epoca riunisce e valorizza le Volvo di interesse storico presenti in Italia e fornisce ai loro proprietari assistenza nei settori più disparati: dal reperimento di ricambi originali all’accesso all’Auto-Motoclub Storico Italiano, per finire con la partecipazione a gare e raduni. Sono oggi quasi 900 gli iscritti al Registro Italiano Volvo d’Epoca. Il Registro Italiano Volvo d’Epoca mantiene anche i contatti con gli altri Club Volvo d’Epoca attivi all’estero.

Inoltre, attraverso il suo “braccio sportivo”, cioè la Scuderia Volvo affiliata all’ACI/CSAI, il Registro dispone di tre vetture pronte ad essere affidate a piloti di spicco delle gare di regolarità, come nel caso della imminente Winter Marathon.

Nel palmares del registro ci sono trofei di prestigio come un 1° classificato Coppa D’Oro Delle Dolomiti, due 2° classificato alla Winter Marathon e un 1° classificato all’Elba Graffiti.

Keywords:
P1800, PV 544, Eventi / Attività, Altro, Storia, 1958, 1961
I fatti e le descrizioni contenuti in questo materiale per la stampa si riferiscono alla gamma internazionale di autovetture prodotte da Volvo Cars. Le caratteristiche descritte possono essere optional. I prodotti Volvo in vendita sul mercato italiano possono variare in termini di specifiche e allestimenti rispetto a quanto illustrato sul sito.
Contattateci