Comunicati stampa

In salvo l'equipaggio di Team Vestas Wind

 

L'equipaggio di Team Vestas Wind è stato messo in salvo nelle prime ore di domenica 30 novembre dopo che la barca danese partecipante alla Volvo Ocean Race si era incagliata su una barriera corallina nell'oceano Indiano costringendo gli otto velisti all'abbandono.

 

Tutti i nove uomini, otto velisti e l'Onboard reporter, non hanno riportato danni fisici a seguito dell'incidente, avvenuto nel primo pomeriggio nella zona delle Cargados Carajos Shoals, nel territorio di Mauritius. Per diverse ore l'equipaggio è rimasto a bordo della barca la cui parte poppiera ha continuato ad essere investita dalle onde ed era incagliata profondamente nel corallo, con la prua diretta verso il mare aperto. Nella collisione entrambi i timoni si sono rotti e l'equipaggio ha notato un'importante via d'acqua nel compartimento di poppa, che pure era chiuso e stagno.

Verso la mezzanotte il team guidato dallo skipper australiano Chris Nicholson ha abbandonato la barca e ha potuto raggiungere, camminando nell'acqua bassa, un punto sulla barriera dove è stato tratto in salvo da un mezzo della guardia costiera alle prime luci dell'alba, ossia verso le 03.30 UTC (le 03.30 ora italiana). L'equipaggio è poi stato trasportato sulla piccola isola della Íle du Sud, che fa parte delle Cargados Carajos Shoals, conosciuta anche con il nome di St. Brandon e situata a circa 430 chilometri a nord-est di Mauritius. 

Gli organizzatori della regata e i responsabili di Team Vestas Wind cercheranno ora di portare l'equipaggio dall'isoletta alla terraferma. Il Race Control centre di Alicante, in Spagna, ha tenuto costantemente informato il centro di intervento marittimo locale, il Maritime Rescue Co-Operation Centre (MRCC) nel corso dell'intera operazione.

L'equipaggio concorrente di Team Vestas Wind, Team Alvimedica dello skipper statunitense Charlie Enright ha deviato rotta per portarsi in zona e dare l'eventuale assistenza necessaria nell'operazione di recupero, ma è poi stati autorizzato a continuare la regata non appena è stato chiaro che gli uomini di Vestas erano fuori pericolo.

Il navigatore australiano Will Oxley ha comunicato da bordo di Team Alvimedica dicendo: “Tutto bene a bordo, anche se bisogna dire che siamo molto scossi e emotivamente colpiti da quanto è successo. Siamo felici di poter essere stati d'aiuto e che l'equipaggio di Team Vestas Wind stia bene e speriamo di poterli incontrare il prima possibile.”

La preoccupazione del team danese è ora quella di organizzare un'operazione di salvataggio della barca, anche se non è chiara l'entità del danno causato dall'incidente.

Knut Frostad, CEO della Volvo Ocean Race, ha dichiarato che non sono ancora chiare le ragioni per cui l'equipaggio di Vestas ha urtato la barriera corallina ma che questo aspetto verrà esaminato a tempo debito. “Sono molto sollevato dal fatto che tutti e nove i componenti dell'equipaggio stiano bene e che nessuno sia ferito. L'incolumità fisica sempre stata la nostra priorità numero uno, da quando siamo stati informati dell'incidente. Al tempo stesso però sono molto dispiaciuto che l'incidente sia avvenuto a Team Vestas Wind, a Chris Nicholson e al suo equipaggio. E' una cosa devastante per il team, per la regata e per tutti coloro che sono coinvolti. Sono veramente vicino a Chris e al suo team e mi impegno a continuare a supportarlo.”

Team Vestas Wind è stato l'ultimo a confermare la sua partecipazione alla regata, solo sei settimane prima dell'inizio dell'evento. Tuttavia, lo skipper Chris Nicholson, che aveva ottenuto il secondo posto su Camper e Puma nelle due ultime edizioni, aveva messo insieme un forte equipaggio composto da esperti e da giovani talenti della vela danese. Quando è avvenuto l'incidente si trovavano in quinta posizione e avevano concluso la prima tappa al quarto posto.

“La sicurezza e l'incolumità dell'equipaggio èsono state le sole nostre preoccupazioni in queste ore difficili” ha detto Morten Albaek, CEO di Vestas Wind Ocean Racing. “Siamo grati al team di terra della Volvo Ocean Race e all'equipaggio di Alvimedica per il loro aiuto e l'incredibile professionalità dimostrata durante le operazioni di salvataggio. Adesso si occuperemo di stabilire e gestire l'entità del danno alla barca.”

Intanto il leader della classifica provvisoria e vincitore della prima tappa, Abu Dhabi Ocean Racing con lo skipper britannico Ian Walker ha preso la testa della flotta, sottraendola agli spagnoli di MAPFRE guidati da Iker Martínez, mentre gli olandesi di Team Brunel con Bouwe Bekking sono terzi. Ma questo è indubbiamente un giorno in cui le posizioni di classifica hanno un'importanza del tutto secondaria.

 

Contenuti multimediali:

Episodio speciale di Inside Track:

Il navigatore di Team Alvimedica, Will Oxley racconta l'accaduto:

 

 

Contatti

Per maggiori informazioni stampa sulla Volvo Ocean Race:

www.volvooceanrace.com

Carla Anselmi – Italian media manager

Tel +39 0185 318 450 / +39 347 463 2757

carla.anselmi@volvooceanrace.com

Jon Bramley - Direttore News and Media

Volvo Ocean Race HQ (Spagna)

Tel +34 966 011 150

jon.bramley@volvooceanrace.com

Christina Gaither – Media Relations Supervisor

Tel +34 676 675 931

christina.gaither@volvooceanrace.com

Press Zone

www.volvooceanrace.com/en/presszone/it/home.html

Foto

Immagini in alta risoluzione possono essere scaricate dalla foto gallery http://images.volvooceanrace.com

o essere richieste a images@volvooceanrace.com

Carmen Hidalgo – Responsabile del picture desk

Tel +34 682 700 151

images@volvooceanrace.com

Video

Per richieste video potete contattare television@volvooceanrace.com

Oppure visitare il sito www.volvooceanrace.com/broadcastroom

Tutti i video sul canale ufficiale YouTube sono disponibili per l'embed www.youtube.com/volvooceanracevideos

 

 

La Volvo Ocean Race in pillole

La prossima edizione della Volvo Ocean Race è partita nell'autunno 2014 ed è la dodicesima della storia quarantennale della regata, che prese il via nel 1973 con il nome di Whitbread Round the World Race.

La regata ha avuto inizio il 4 ottobre 2014, data della prima In-Port Race ad Alicante, in Spagna e finirà con la disputa dell'ultima In-Port Race il 27 giugno 2015 a Goteborg, in Svezia, dove ha sede anche il gruppo Volvo.regata partirà il 4 ottobre 2014, data della prima In-Port Race ad Alicante, in Spagna e finirà con la disputa dell'ultima In-Port Race il 27 giugno 2015 a Goteborg, in Svezia, dove ha sede anche il gruppo Volvo.

La rotta completa, lunga 38.739 miglia, toccherà le località di Città del Capo (Sud Africa), Abu Dhabi (EAU), Sanya (Cina), Auckland (Nuova Zelanda), Itajaí (Brasile), Newport, Rhode Island (USA), Lisbon (Portogallo) e Lorient (Francia). Il programma prevede anche un pit-stop di 24 ore nel porto olandese dell'Aja, durante l'ultima tappa dalla Francia alla Svezia.

Le prossime due edizioni della regata si correranno con nuove barche ad alte prestazioni, i monotipo Volvo Ocean 65, progettati dallo studio Farr Yacht Design e costruiti da un consorzio di cantieri nel Regno Unito, in Francia, Italia e Svizzera. La barca è equipaggiata con le più moderne attrezzature per la produzione e la comunicazione satellitare di contenuti multimediali per migliorare ancor più il programma degli Onboard Reporter, lanciato nell'edizione 2008/09.

Sono sette i team partecipanti. Il primo team ad annunciare la partecipazione nell'edizione 2014/15 è sponsorizzato da SCA, un'azienda leader mondiale nella produzione di cellulosa e di prodotti per l'igiene che schiererà un equipaggio di sole donne. L'ultima volta che un team femminile ha preso parte alla regata è stato nel 2001/02. Torneranno in regata anche l'Abu Dhabi Ocean Racing con skipper il britannico Ian Walker, l'olandese Team Brunel dello skipper e veterano della regata Bouwe Bekking. Dongfeng Race Team è un team cinese sponsorizzato dalla società Dongfeng Commercial Vehicle, mentre Team Alvimedica che avrà doppia bandiera turca e americana avrà un'equipaggio, composto principalmente da giovani under 30. Il sesto equipaggio è lo spagnolo MAPFRE, con skipper Iker Martinez, e il settimo a ufficializzare la sua partecipazione è stato Team Vestas Wind, con il veterano australiano Chris Nicholson.

La scorsa edizione della Volvo Ocean Race è partita da Alicante in Spagna nell'ottobre 2011 ed è stata vinta dai francesi di Groupama sailing team, con skipper Franck Cammas a Galway, in Irlanda nel luglio 2012.

Keywords:
Life Style, Eventi / Attività, Altro
I fatti e le descrizioni contenuti in questo materiale per la stampa si riferiscono alla gamma internazionale di autovetture prodotte da Volvo Cars. Le caratteristiche descritte possono essere optional. I prodotti Volvo in vendita sul mercato italiano possono variare in termini di specifiche e allestimenti rispetto a quanto illustrato sul sito.
Contattateci