Comunicati stampa

Volvo ReCharge Concept: Ibrida "plug-in" con un'autonomia di quasi 100 km con la sola batteria - ed un motore a combustione diesel di supporto

Volvo ReCharge Concept: Ibrida "plug-in" con un'autonomia di quasi 100 km con la sola batteria - ed un motore a combustione diesel di supporto

  

La Volvo ReCharge Concept è una ibrida "plug-in" con quattro motori elettrici (uno su ciascuna ruota) e batterie che si possono ricaricare collegandole ad una normale presa elettrica, a tutto vantaggio dell'ambiente. La ricarica consente all'auto di percorrere circa 100 chilometri utilizzando esclusivamente l'alimentazione elettrica prima che sia necessario il motore diesel a quattro cilindri per alimentare l'auto e ricaricare la batteria.

 

"In futuro sarà necessario un certo numero di veicoli elettrici per rientrare nei limiti relativi alle emissioni di CO2. Da questo punto di vista la Volvo ReCharge Concept è molto interessante, dato che combina un'eccellente autonomia della batteria con un motore di supporto a combustione," afferma Magnus Jonsson, Vicepresidente anziano del settore Ricerca e Sviluppo di Volvo Cars. Poi aggiunge:

 

"La ReCharge Concept che abbiamo presentato a Francoforte pochi mesi fa aveva un motore a Bioetanolo. La concept offre una flessibilità senza precedenti per affrontare le sfide future. Mostrando l'auto con motore diesel, dimostriamo che il motore di combustione per il generatore può essere adattato alle preferenze di ogni mercato. Il motore diesel è una delle alternative attualmente disponibili più efficienti dal punto di vista energetico".

 

La ReCharge Concept è stata sviluppata presso il Volvo Monitoring and Concept Center (VMCC), il centro di ricerca della Volvo Car Corporation a Camarillo, California.

 

"Si tratta di una innovazione senza precedenti per il trasporto sostenibile. Una persona che percorre meno di 100 chilometri al giorno avrà  raramente bisogno di recarsi presso un distributore. Negli USA, si tratterebbe di quasi l'80 percento degli automobilisti," afferma Magnus Jonsson.

 

Grazie all'eccellente autonomia elettrica, da un punto di vista dei consumi di carburante la Volvo ReCharge Concept si distingue per la eccellente economia di esercizio.

 

Quando si guida utilizzando solo l'energia elettrica, si prevede che i costi operativi siano circa l'80 percento in meno rispetto ad un'auto a benzina dello stesso tipo.

 

"Questa auto ibrida plug-in, se usata a dovere, dovrebbe garantire una riduzione del 66 percento delle emissioni di anidride carbonica rispetto alle migliori ibride attualmente presenti sul mercato. Le emissioni potrebbero essere addirittura inferiori se gran parte dell'energia elettrica nei mercati di destinazione provenisse da fonti ecologiche come il biogas, l'energia idroelettrica o quella nucleare," dichiara Magnus Jonsson.

 

Un motore elettrico per ogni ruota

La Concept Volvo ReCharge esposta a Detroit combina alcune delle ultime innovazioni tecnologiche in una cosiddetta "ibrida in serie", in cui non vi è alcun collegamento meccanico tra il motore e le ruote.

  • La batteria integrata nel bagagliaio utilizza la tecnologia delle batterie ai polimeri di litio. Le batterie hanno una durata prevista superiore a quella dell'auto stessa.

  • Quattro motori elettrici, uno per ogni ruota, forniscono una trazione indipendente.

  • Il motore turbodiesel quattro cilindri da 1,6 litri (109 cv) fa funzionare un generatore di tipo avanzato che alimenta i motori delle ruote quando la batteria è esaurita.

 

Un'auto elettrica con il supporto di un motore a combustione

Innanzitutto, la Volvo ReCharge Concept è un'auto a batteria elettrica con un efficiente generatore, un gruppo motore ausiliario Auxiliary Power Unit (APU), che interviene quando la carica della batteria diventa insufficiente per garantire prestazioni di guida adeguate.

 

La APU è progettata per distribuire l'energia elettrica ai singoli motori di ogni ruota. Dato che il motore a combustione alimenta l'APU, può funzionare in modo ottimale, sia per le emissioni regolamentari che per quelle di CO2.

 

La APU è abbastanza potente da poter fornire energia elettrica ad un'intera villa. Ad esempio, con una leggera modifica, potrebbe in teoria fungere da generatore domestico per il proprietario dell'auto, se a casa sua dovesse mancare corrente.

 

Il conducente può scegliere il tipo di alimentazione

Il motore a combustione si avvia automaticamente quando il 70 percento della carica della batteria è stata utilizzata. Tuttavia, il conducente ha anche la possibilità di controllare manualmente il motore diesel quattro cilindri attraverso un pulsante sul cruscotto.

 

In questo modo può avviare il motore prima, per caricare meglio la batteria, ad esempio quando si trova in autostrada, al fine di risparmiare l'energia elettrica per quando attraverserà  la città  successiva.

 

"C'è una sostanziale differenza tra la nostra ibrida plug-in e le ibride attuali. Le ibride odierne utilizzano la batteria solo per brevi periodi, per coadiuvare il motore a combustione. La nostra soluzione fa in modo che la maggior parte delle persone possa utilizzare sempre solo l'energia elettrica, fornendo allo stesso tempo la garanzia di un motore a combustione in grado di svolgere la funzione di seconda fonte di elettricità," afferma Ichiro Sugioka, project manager per la Volvo ReCharge Concept. Poi aggiunge: In più, la nostra C30 con tecnologia ibrida plug-in mantiene le proprie qualità vivaci e sportive. Si impiegano 9 secondi per passare da 0 a 100 km e la velocità massima è di oltre 160 km/h."

 

Motori elettrici appositi

I componenti elettrici centrali nella Volvo ReCharge Concept di prova - il generatore per la APU e i motori delle ruote - sono stati sviluppati insieme alla britannica PML Flightlink, azienda specializzata nel settore elettromagnetico.

 

Con un motore elettrico indipendente per ogni singola ruota, si massimizza la distribuzione del peso così come l'efficienza meccanica e la trazione. Si elimina la frizione tipica dei cambi meccanici. Dato che la vettura non ha la trasmissione caratteristica delle normali automobili, non c'è bisogno della leva del cambio.

 

Per elevare all'ennesima potenza i vantaggi ambientali, la Volvo ReCharge Concept è dotata di pneumatici altamente efficienti sviluppati da Michelin. Sono studiati appositamente per adattarsi ai motori delle ruote.

Inoltre, l'auto è dotata di All Wheel Drive, nel più ampio senso del termine. La potenza di ogni ruota è controllata in modo individuale.

 

L'energia generata durante la frenata viene trasmessa alla batteria.  Quando il sistema verrà sviluppato in modo definitivo, i tradizionali freni su ruota saranno interamente sostituiti da freni elettrici grazie ai quali si sprecherà il minimo dell'energia per frizione.

 

Per garantire l'affidabilità di funzionamento del gruppo moto-propulsore e dell'impianto frenante, gli interventi del conducente vengono inviati in un sistema di controllo elettronico quadruplo.

 

Soluzione ecologicamente solida per i pendolari

La Volvo ReCharge Concept è più adatta a chi usa l'auto per coprire ogni giorno brevi distanze. Ad esempio, un pendolare che deve percorrere meno di 100 chilometri per andare dalla propria abitazione al luogo di lavoro, può percorrere l'intero viaggio di andata e ritorno sfruttando unicamente l'energia elettrica, trasformando la propria auto in un veicolo ad emissioni zero (ZEV, Zero Emission Vehicle) per quasi tutti i viaggi quotidiani.

 

Anche chi percorre più chilometri rispetto a quelli che corrispondono all'autonomia della batteria potrà godere dei benefici del concetto di ricarica. In un tragitto di circa 160 chilometri con batterie completamente cariche, i primi 96 verranno percorsi senza alcun consumo di carburante e i restanti 64 saranno percorsi a 25,5 chilometri per litro. Per percorrere 160 chilometri sono necessari non più di 2,5 litri di carburante, equivalenti a quasi 64 chilometri con un litro.

 

"L'unica condizione per il proprietario dell'auto è avere accesso ad un impianto elettrico nei luoghi dove è più necessario, come a casa o al lavoro.  Una ricarica completa richiede 3 ore. Tuttavia, anche una ricarica rapida di solo un'ora consente di percorrere circa 50 chilometri," afferma Magnus Jonsson.

Keywords:
ReCharge Concept, Ambiente, Tecnologia, Prototipi
I fatti e le descrizioni contenuti in questo materiale per la stampa si riferiscono alla gamma internazionale di autovetture prodotte da Volvo Cars. Le caratteristiche descritte possono essere optional. I prodotti Volvo in vendita sul mercato italiano possono variare in termini di specifiche e allestimenti rispetto a quanto illustrato sul sito.

For information on how Volvo Cars process your personal data in relation to Volvo Cars Global Newsroom click here.

La Newsroom di Volvo Cars utilizza i cookie per ottimizzare l'esperienza di navigazione dell'utente all'interno di questo sito Web. I cookie del sito non registrano i dati personali. Per maggiori informazioni, si rimanda alla nostra Pagina dedicata alla Policy per l'utilizzo dei cookie.

Accetto