Comunicati stampa

1927 - 2007: 80 anni insieme alle auto Volvo

 

Le auto Volvo circolano sulle strade di tutto il mondo da 80 anni. La storia e le origini dell'azienda sono state documentate nel tempo in molti modi. Concentrandosi sul settimo anno di ogni decennio, ripercorriamo i passi salienti della storia dell'azienda svedese:

 

1927

Il 14 aprile, sull'isola di Hisingen, a Göteborg, un cancello si apre per fare uscire la prima vettura Volvo prodotta in serie, denominata ÖV4, abbreviazione svedese di decappottabile a 4 cilindri. Il prezzo è pari a 4.800 corone, mentre per la berlina, lanciata poco dopo con la sigla PV4, occorre aggiungere 1.000 corone. L'obiettivo è produrre 500 vetture di ciascun modello, ma il pubblico si dimostra piuttosto restio a lasciarsi conquistare, e il primo anno vengono vendute soltanto 297 vetture. L'azienda neonata è guidata dai suoi due fondatori, Assar Gabrielsson, che ne è il presidente, e Gustaf Larson, che resteranno al timone senza interruzione fino alla metà degli anni cinquanta.

 

1937

L'anno precedente è stato lanciato un modello piuttosto semplice, che può essere considerato il primo tentativo di Volvo di produrre una vettura di grande diffusione. Occorre riconoscere che questo modello, noto come PV51, non ha neppure lontanamente a che vedere con le linee stimolanti della snella PV36 Carioca, alla quale esso è comunque accomunato da un carattere molto simile e da un motore paragonabile a sei cilindri. Del modello PV51 vengono pertanto venduti molti più esemplari. All'inizio del 1937 viene lanciato un altro modello, denominato PV52, caratterizzato da dotazioni migliori ma per altri versi praticamente identico alla versione PV51. Nel corso dell'anno Volvo produce 1.815 vetture; l'attività portante dell'azienda rimane ancora la produzione di autocarri e autobus.

 

1947

Dopo sei anni di guerra, seguiti da un lungo sciopero del settore tecnico svedese e da una serie di problemi generali causati, principalmente, dalla scarsità di materie prime, nel mese di febbraio riprende finalmente la produzione del modello PV444. Si tratta della prima vettura Volvo di piccole dimensioni, con carrozzeria portante e motore a valvole in testa. A questo punto Volvo ha già ordini per 10.181 dei 12.000 esemplari che prevede di produrre. Le prime 2.300 vetture vengono vendute con una perdita di 4.800 corone ciascuna, in quanto il prezzo stabilito per contratto è quello reclamizzato in occasione della sua presentazione originale, nel 1944. Nel 1947, le vetture PV444 nuove costano 8.000 corone. Volvo è ormai cresciuta, trasformandosi in una grande azienda, con 3.000 dipendenti e un fatturato di 112 milioni di corone. Nell'anno vengono prodotte in totale 2.531 vetture.

 

1957

All'inizio dell'anno viene avviata la produzione in serie della nuova Volvo Amazon, presentata nell'autunno dell'anno precedente. Il nuovo modello costa 12.600 corone franco fabbrica. Nel corso dell'anno, su tutte le vetture Volvo per il trasporto di passeggeri vengono installati di serie ancoraggi per cinture di sicurezza anteriori con due punti di attacco. Esce dalle linee di produzione l'ultimo modello sportivo Volvo, che porta tuttavia il totale complessivo a sole 67 vetture; il 1957 è inoltre l'ultimo anno di produzione del modello PV444. Volvo è ormai presente da due anni sul mercato nordamericano, nel quale dispone già di oltre 100 concessionarie. Le esportazioni verso l'America settentrionale e numerosi altri mercati procedono inoltre a pieno ritmo. Nell'anno, i 13.000 dipendenti producono 42.192 vetture.

 

1967

Si tratta del primo anno di produzione della nuova Volvo 144, presentata nell'agosto dell'anno precedente. Questo modello, del costo di 19.300 corone, costituisce un enorme passo avanti sotto il profilo della sicurezza. La vettura è dotata di freni a disco anteriori e posteriori, di piantone dello sterzo collassabile e di un nuovo tipo di ancoraggio per cinture di sicurezza a tre attacchi. La carrozzeria presenta strutture anteriori e posteriori per l'assorbimento dell'energia in caso di collisione, e i freni dispongono di un originale sistema a doppio circuito. Nel corso dell'anno Volvo presenta inoltre il primo sedile per bambini rivolto all'indietro, introducendo le cinture di sicurezza anche per i sedili posteriori. In un momento successivo dell'anno viene inoltre presentata la versione familiare 145. I modelli Volvo a doppio carburatore destinati all'esportazione negli USA montano un sistema di filtraggio dei gas di scarico. La produzione annuale raggiunge le 148.742 unità complessive.

 

1977

Volvo compie 50 anni e festeggia l'evento con una versione speciale della serie 240, che ha sostituito la serie 140. In un momento successivo dell'anno viene presentata la Volvo 262 Coupè, un modello altamente esclusivo progettato e realizzato da una nota società italiana di design automobilistico, la Carrozzeria Bertone. Volvo espone il suo primo veicolo ottimizzato dal punto di vista dell'ambiente: si tratta di una piccola auto elettrica biposto, di cui vengono realizzati due esemplari. L'elevata priorità assegnata da Volvo all'ambiente è inoltre evidenziata dal fatto che da ormai due anni le vetture Volvo vendute in California sono dotate di una novità di livello mondiale, vale a dire una marmitta catalitica a tre vie con sonda lambda. Il 1977 è inoltre l'ultimo anno in cui il settore auto è una divisione di AB Volvo. L'anno successivo viene deciso di creare Volvo Car Corporation, una controllata indipendente ma interamente di proprietà. La produzione Volvo si attesta quest'anno su 225.700 vetture.

 

1987

Nei due decenni trascorsi la quota di vetture familiari è andata aumentando costantemente, e Volvo è ormai chiaramente il costruttore leader di vetture familiari della sua categoria, con un volume annuale di circa 120.000 unità. In vari Paesi europei, Volvo ha iniziato a montare motori dotati di marmitta catalitica e sonda lambda. Il modello 760, vale a dire la variante più esclusiva della serie 700, viene sottoposto a un restyling e a un aggiornamento tecnico che comprende il nuovo sistema di sospensioni posteriori indipendenti Multilink. Volvo compie 60 anni e festeggia la ricorrenza, fra l'altro, con una parata di vetture per le strade di Göteborg, sua città di origine. Si tratta di un periodo favorevole, e nell'anno viene stabilito un nuovo record di produzione, con 423.800 vetture.

 

1997

Per la prima volta dopo oltre 40 anni, viene presentato un modello Volvo decappottabile, denominato C70 Convertible. Si tratta della prima vettura spider dai tempi della Volvo Sport degli anni '50. Un altro nuovo modello è la V70 XC a trazione integrale. Quest'ultima è stata introdotta sulle vetture Volvo l'anno precedente, e la V70 XC viene lanciata come robusta auto sportiva caratterizzata da una maggiore luce libera da terra e da una trazione integrale avanzata. Il concetto XC risulta davvero vincente per Volvo Cars, facendo registrare volumi di produzione mai raggiunti in precedenza. I tre modelli Volvo a trazione posteriore sono ormai giunti all'ultima generazione, e l'anno successivo tale configurazione scompare dalla linea dei prodotti. Entro i due anni successivi l'azienda verrà inoltre acquisita da Ford Motor Company. La produzione Volvo si attesta quest'anno su 387.400 vetture.

 

2007

L'anno del giubileo inizia al salone dell'auto di Detroit, dove viene presentata al mondo la nuova audace XC60 Concept. Per coloro che hanno in mente alcuni dei modelli Volvo dei decenni precedenti è difficile cogliere che si tratta davvero di un vettura Volvo. La XC60 Concept è un cosiddetto crossover, un modello ibrido, con uno stile attualmente molto in voga, linee insolite e un carattere spiccato. Nel corso del 2007 vengono lanciati altri nuovi prodotti, fra cui nuove versioni delle familiari di successo V70 e XC70, presentate in occasione del salone dell'auto di Ginevra.

 

"Oggi Volvo produce in tre ore un numero di vetture pari alla produzione di un anno nel 1927. Da quando, in quel giorno di aprile di tanti decenni fa, iniziammo le nostre attività, abbiamo prodotto quasi 15 milioni di vetture. Negli 80 anni trascorsi da allora, abbiamo accumulato un enorme patrimonio di know-how, competenze ed esperienza, e ogni anno compiamo un ulteriore passo avanti di rilievo. I modelli del 2007 sono le vetture Volvo più stimolanti mai presentate e ne sono in preparazione molte altre, tutte accomunate dal fatto di indicare la via verso una Volvo più giovanile. Più Volvo invecchia, infatti, più i suoi modelli diventano giovani ed esuberanti", dichiara Fredrik Arp, Presidente e CEO di Volvo Car Corporation.

Keywords:
Storia
I fatti e le descrizioni contenuti in questo materiale per la stampa si riferiscono alla gamma internazionale di autovetture prodotte da Volvo Cars. Le caratteristiche descritte possono essere optional. I prodotti Volvo in vendita sul mercato italiano possono variare in termini di specifiche e allestimenti rispetto a quanto illustrato sul sito.

For information on how Volvo Cars process your personal data in relation to Volvo Cars Global Newsroom click here.

La Newsroom di Volvo Cars utilizza i cookie per ottimizzare l'esperienza di navigazione dell'utente all'interno di questo sito Web. I cookie del sito non registrano i dati personali. Per maggiori informazioni, si rimanda alla nostra Pagina dedicata alla Policy per l'utilizzo dei cookie.

Accetto