Comunicati stampa

LA CONCEPT CAR

 

 

Le concept car sono da sempre oggetto della massima curiosità nei saloni dell'auto di ogni parte del mondo.  Per molti costruttori esse rappresentano uno sforzo progettistico puramente teorico: forme futuristiche ma impraticabili, esercitazioni estetiche. Le concept car di Volvo servono invece ad uno scopo eminentemente pratico, cioè la ricerca e il collaudo di nuove soluzioni progettuali e tecnologiche che funzionino realmente.

 

Al momento Volvo Cars sta sviluppando i seguenti progetti di auto di nuova concezione:

 

3CC

 

VERSATILITY CONCEPT CAR (VCC)

 

YOUR CONCEPT CAR (YCC)

 

SAFETY CONCEPT CAR (SCC)

 

3CC
Con la 3CC, Volvo Car Corporation sta riscrivendo il futuro dell’automobile, come avranno modo vi verificare gli spettatori del Michelin Challenge Bibendum di Shanghai, dal 12 al 14 ottobre 2004.

All’esterno la Volvo 3CC ha un aspetto giovane e grintoso, con il suo design conico e aerodinamico, che è comunque inconfondibilmente Volvo. Sotto il cofano nasconde un propulsore elettrico in grado di spingerla fino a 135 km/h, con un’accelerazione da 0 a 100 in soli dieci secondi- e a zero emissioni!

Lunga soltanto 3899 mm, larga 1624 mm e alta 1321 mm, la Volvo 3CC ha le dimensioni classiche di una sportiva a due posti – ma le somiglianze con quei modelli si fermano qui. All’interno dell’abitacolo, infatti, c’è una sorpresa: un’originale configurazione “due più uno” dei sedili, in grado di alloggiare comodamente due adulti davanti e un adulto (o due bambini) dietro.

La configurazione a 3 sedili permette una comunicazione nuova fra i passeggeri dell’auto, migliorando il comfort di bordo per chi siede dietro e la visibilità circostante per tutti.

“Con la Volvo 3CC, Volvo Cars esplora concetti nuovi nella mobilità privata, in modo che le future generazioni possano avere la stessa libertà di movimento che ha avuto la mia. Per risolvere problemi come l’inquinamento e la congestione del traffico servono idee nuove” afferma Lars Erik Lundin, Vice Presidente e Direttore Generale del Volvo Monitoring and Concept Center (VMCC).

La Volvo 3CC è il pupillo di designer, ingegneri e commerciali che lavorano al VMCC, situato in California. Il loro scopo era di creare un concetto d’auto “a prova di futuro”, che migliorasse le prospettive di mobilità privata in un prossimo domani. Un’auto che fosse non soltanto sobria nei consumi, versatile, confortevole e sicura, ma anche bella e divertente da guidare.

“Vogliamo che gli automobilisti desiderino essere visti a bordo di un’auto come questa” spiega Lars Erik Lundin. “Vogliamo aggiungere un’emozione piacevole alla vita delle persone, offrendo loro un’auto ecocompatibile che attiri gli sguardi e che sia entusiasmante da guidare”.

Nonostante la sua compattezza, la Volvo 3CC è stata progettata per essere spaziosa, con linee pulite e colori chiari. All’interno, il cruscotto ergonomico e i montanti del parabrezza a basso profilo creano un senso di spazio aperto, rinforzato anche dai tre pannelli trasparenti che formano il tetto. Gli sportelli si aprono verso l’alto e il cruscotto scivola in avanti per facilitare l’accesso e l’uscita dall’abitacolo. Un’originale soluzione di spostamento dei cuscini agevola anche l’ingresso al sedile posteriore. Anche la pedaliera è regolabile.

Ma lo scopo di Volvo Car Corporation non è stato solo quello di disegnare una bella automobile – si voleva anche che la 3CC fosse un’auto ottimizzata per una mobilità sostenibile. Volvo ha raggiunto questo obiettivo grazie a un’eccellente aerodinamica, a dimensioni compatte, alla riduzione dei pesi e all’azionamento elettrico.

Volvo ha scelto, per la scocca della 3CC, un’intelaiatura in acciaio ad alta resistenza, con pannelli a sandwich per il pianale, in modo da avere una soluzione sicura e leggera. La carrozzeria esterna è realizzata in un pezzo unico di fibra di carbonio. La rigidità torsionale che ne deriva, abbinata alle innovative sospensioni, conferisce alla vettura un eccellente comportamento su strada.

“Il doppio fondo nel quale abbiamo inserito le batterie è un vano già pronto ad ospitare anche soluzioni alternative all’elettricità, come ad esempio un’alimentazione a benzina, a gasolio, a biogas o ibrida elettrica” spiega Ichiro Sugioka, Science Officer al VMCC in California. "A Shanghai presentiamo l’azionamento elettrico, una delle soluzioni più difficili da inserire in un’auto, per sottolineare le potenzialità di questo concetto, una volta che sarà disponibile in abbondanza e a basso costo elettricità ottenuta da fonti rinnovabili". 

Meticolosi test nella galleria del vento hanno consentito di migliorare il CX di questo modello di un 30% rispetto alla nuova S40 berlina.

Con un’autonomia potenziale di oltre 300 km (a determinate condizioni), il rapporto peso/potenza di questa concept car è analogo a quello della potente Volvo T5, ma disponibile su tutto l’arco di regimi, da 0 a 3500 g/min. In situazioni di guida tipiche, circa il 20% dell’energia può essere recuperata grazie alla frenata rigenerativa.

Questa prestazione si ottiene usando un gruppo motore/trasmissione appositamente realizzato per la Volvo 3CC, sebbene ancora a livello di prototipo. L’alimentazione elettrica deriva dalle batterie al litio, identiche a quelle utilizzate nei moderni computer portatili, inserite nel doppio fondo del pavimento.

La Volvo 3CC, un’auto a trazione anteriore, ha sospensioni a forcelle doppie, anteriormente e posteriormente. Le sospensioni anteriori hanno anche ammortizzatori regolabili montati orizzontalmente, per abbassare la linea del frontale. Le sospensioni posteriori, invece, hanno ammortizzatori regolabili montati verticalmente. Grazie alla leggerezza del veicolo e alla potenza dei freni rigenerativi, la frenata non servoassistita fornisce un ottimo potere di arresto. La 3CC monta pneumatici Michelin Pilot Sport 215/45 ZR18, quelli che si trovano normalmente nelle supercar con prestazioni eccezionali. 

L’interno della Volvo 3CC offre una posizione ergonomica sia al guidatore che al passeggero frontale. Altre soluzioni innovative sono comandi con sensore di sfioramento, attivati quando il dito si trova a meno di 5 mm, per regolare luci, climatizzatore e impianto audio.

“Piuttosto che continuare a perfezionare le auto e le tecnologie esistenti per riproporle su mercati, Volvo ha ascoltato, posto quesiti ed elaborato soluzioni che ha raccolto in un concetto del tutto nuovo” spiega Lex Kerssemakers, Senior Vice President of Brand, Product & Business Strategy. “Riteniamo che la Volvo 3CC apra uno sportello sul futuro e quindi continueremo a lavorare su questo concetto”.

 

Versatility Concept Car
Una vettura di grandi dimensioni molto versatile e ricca di dispositivi elettronici futuristici. La Versatility Concept Car (VCC) è stata presentata a Ginevra il 4 marzo 2003. Lussuosa, intelligente e sempre online. Ancora più rispettosa dell'ambiente, grazie al sistema di purificazione dell'aria a energia solare.
Una nuova motorizzazione turbo estremamente potente e incredibilmente efficiente.
Il propulsore 6 cilindri di 2,6 litri sviluppa 250 cv ma consuma solo 6,5 litri di carburante ogni 100 km, un risultato dovuto anche alla nuova tecnologia turbo.

 

Luminosità senza compromessi - Il padiglione presenta una struttura ad X e garantisce un'illuminazione naturale. Il pannello solare semitrasparente sul tetto fornisce energia al sistema Volvo di purificazione dell'aria, un ritrovato tecnologico che elimina gli agenti inquinanti provenienti dall'aria esterna anche a motore spento.

 

Visione totale - La VCC non ha montanti centrali. Le portiere posteriori sono incernierate dietro e l'apertura contemporanea di tutte le portiere offre una visione incomparabile degli interni. Le cinture di sicurezza sono integrate totalmente nei telai del sedile. Per ragioni di sicurezza questa soluzione non può però essere estesa ai veicoli di serie.

 

Reminiscenze del passato - Il disegno del portellone posteriore si ispira alla Volvo 1800 ES del 1971.  Le caratteristiche fiancate della vettura a cintura sporgente sono ancora più marcate che nelle Volvo V70 o S80.

 

Informazione e intrattenimento - La vettura è ricca di dispositivi elettronici futuristici. Tutte le forme di svago di tipo digitale che invaderanno le nostre abitazioni entro dieci anni possono essere provate a bordo di questa Concept Car che utilizza la trasmissione senza fili.

 

La strumentazione rappresenta uno sviluppo di quella esistente sulle auto di serie, con meno elementi visibili, però. La finitura e i colori sono stati scelti con cura per fondersi armoniosamente con gli interni dell'auto.
"L'obiettivo è creare per i nostri clienti un'atmosfera di assoluta serenità", sostiene José Diaz de la Vega, Direttore del Reparto Creatività e Progettazione Strategica.

 

Your Concept Car (YCC)

 

Un'equipe di Volvo Car Corporation formata esclusivamente da donne sta sviluppando un'auto di nuova concezione denominata in codice Your Concept Car. Il prodotto finale sarà svelato l'anno venturo.

 

La proposta di progettare un'automobile in base alle preferenze della clientela femminile per quanto riguarda tecnica e design venne avanzata da un gruppo di impiegate di Volvo Cars. Nel 2002 erano già pronti lo schema di base ed alcuni disegni che furono sottoposti all'attenzione del Presidente e CEO Hans-Olov Olsson e dei massimi dirigenti. Il gradimento fu unanime.

 

Poco prima della fine dell'anno fu dato il via al progetto e ai lavori di realizzazione di questa concept car.

 

Safety Concept Car (SCC)

 

Si tratta di una concept car che pone l'accento sul design e sulla sicurezza e che nel 2002 ha già vinto un riconoscimento prestigioso da parte della rivista britannica Autocar.

 

Il design di questa vettura supera il concetto di sicurezza passiva per entrare nel mondo della sicurezza attiva. Il primo obiettivo cui mirava lo sviluppo della Volvo SCC era di mettere il conducente in condizione di controllare ogni evento intorno al mezzo.

 

Al momento di accomodarsi alla guida della SCC, un sensore si incarica di rilevare la linea visiva degli occhi del conducente e regola le impostazioni del sedile in modo ottimale. Non solo: anche gli appoggi, i pedali, lo sterzo, la leva del cambio e il quadro comandi si adattano automaticamente alla taglia del conducente. Altre soluzioni che consentono una visione più completa e informazioni a tutto campo includono i montanti anteriori trasparenti e telecamere per eliminare i punti morti. Anche i fasci luminosi dei proiettori seguono il movimento dello sterzo. Una telecamera a raggi infrarossi avvista gli ostacoli in anticipo, come l'eventuale presenza di animali sul percorso, ben prima che siano illuminati dal fascio dei proiettori; un sistema radar avvisa della presenza di auto nascoste alla vista del conducente.

 

La Volvo SCC propone anche due nuovi tipi di cinture di sicurezza, come la X4 Criss Cross Belt. Si tratta di una cintura a quattro attacchi, altrettanto agevole da utilizzare di una normale cintura a tre attacchi.

 

(Si possono consultare ulteriori documenti in Comunicati stampa o in Archivio fotografico).

Keywords:
3CC, YCC, VCC, SCC, Prototipi
I fatti e le descrizioni contenuti in questo materiale per la stampa si riferiscono alla gamma internazionale di autovetture prodotte da Volvo Cars. Le caratteristiche descritte possono essere optional. I prodotti Volvo in vendita sul mercato italiano possono variare in termini di specifiche e allestimenti rispetto a quanto illustrato sul sito.

For information on how Volvo Cars process your personal data in relation to Volvo Cars Global Newsroom click here.

La Newsroom di Volvo Cars utilizza i cookie per ottimizzare l'esperienza di navigazione dell'utente all'interno di questo sito Web. I cookie del sito non registrano i dati personali. Per maggiori informazioni, si rimanda alla nostra Pagina dedicata alla Policy per l'utilizzo dei cookie.

Accetto